Bolzano schiacciasassi: Pressano finisce stritolato alla Gasteiner

Finisce compressa sotto il rullo compressore Bolzano la Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra che rimedia la più classica delle figuracce al PalaGasteiner. Il punteggio finale, forse troppo ampio, parla comunque chiarissimo: 30-17 per i biancorossi che hanno letteralmente dominato l’incontro in tutti i fondamentali, schiacciando con una prova di forza la malcapitata formazione giallonera. Fanno scalpore i 15 gol di differenza fra la vittoria di sabato scorso al Palavis ed il tracollo in terra altoatesina: i ragazzi di Alessandro Fusina vendicano così con gli interessi la sconfitta di una settimana fa e volano verso la semifinale scudetto, seppur non matematicamente. Dall’altra parte un Pressano assente non può far altro che arrendersi di fronte all’impeto biancorosso che è valso un passivo pesante, maturato nella seconda parte della ripresa dove i gialloneri, in difficoltà da parecchi minuti, hanno ceduto definitivamente. Ora la truppa di Dumnic, sfumato il sorpasso in vetta, deve guardarsi dal Merano che con una brillante prestazione ha superato Trieste per 31-20, portando a sole 3 lunghezze il divario dai gialloneri: sarà quindi decisiva la sfida di sabato proprio contro Merano al Palavis, vero e proprio scontro diretto per l’accesso alla post season. Nel match, l’equilibrio dura pochi minuti: in avvio subito ritmi indiavolati ma i gialloneri tengono fino al 6′ sul 3-3 grazie a due reti di Bolognani ed un gol di rapina di Folgheraiter. Col passare dei minuti tuttavia Stabellini e compagni cominciano a mostrare segni di difficoltà: fioccano come piovesse palloni regalati, errori tecnici e tiri sbagliati. Saranno 20 esatti gli attacchi falliti nel primo tempo, un’infinità, che rendono l’idea della peggior prestazione stagionale.

Bolzano fiuta la preda e si lancia in attacco, spingendo al massimo con Turkovic e Sporcic che bucano la molle difesa di Pressano. Il divario fra le due squadre va così aumentando ed i gialloneri giocano a sprazzi, restano fra le 4 e le 6 reti di divario. La raffigurazione migliore della serata “no” arriva a fine primo tempo: sul 15-10 Pressano attacca in doppia superiorità ma forza il tiro con Stabellini e Bolzano di contro sigla il 16-10 sulla sirena. Una sentenza per la squadra trentina che nella ripresa va subito sotto di 8 ret: i gialloneri sprecano di fronte ad un pronto Volarevic e continuano a subire ma sistemano la difesa e cominciano una lenta risalita che culmina col pallone del possibile 21-17 al 12′. Un -4 che avrebbe dell’incredibile considerata la prestazione ma proprio nel momento del rischio Bolzano serra le file, sventa la minaccia e vola sul 28-16 con un parziale di 7-0 che chiude il match. Nel finale i biancorossi gestiscono e Pressano gioca la seconda metà della ripresa nella sola attesa della sirena. Si chiude così sul 30-17: Pressano ora deve fare reset totale e ripartire da una settimana fa, perché sabato con Merano sarà quasi dentro o fuori.

h 19:00 | Loacker-Volksbank Bozen – Pressano 30-17 (p.t. 16-10)

Loacker-Volksbank Bozen: Volarevic, Moretti 2, Sonnerer 4, Riccardi, Dapiran 5, Waldner, Stricker, Oberkofler, Sporcic 6, Mbaye 2, Gaeta 3, Pircher 1, Innerebner 2, Turkovic 5. All: Alessandro Fusina

Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Mengon M, Bolognani 4, Chistè 2, D’Antino 1, Mengon S, Giongo 2, Bertolez, Sampaolo, Stabellini 3, Folgheraiter 1, Moser N. All: Branko Dumnic

Arbitri: Simone – Monitillo

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...