Archivio mensile:settembre 2018

Pressano a Siena per cercare conferme in diretta TV

Col bottino di una vittorie in tre partite la Pallamano Pressano CR Lavis si addentra definitivamente nel campionato di Serie A1 maschile, giunto alla quarta giornata. Il turno di questo weekend riserva ai gialloneri di mister Branko Dumnic un compito non facile: avversaria in trasferta sarà la EGO Handball Siena, lo scorso anno in Serie A1 come Tavarnelle e divenuta questa stagione una delle società di riferimento nelle grandi città. Progetto ambizioso quello affidato a mister Alessandro Fusina – nelle ultime stagioni sulla panchina del Bolzano – che ha raccolto 3 punti fino ad oggi a fronte dei 2 conquistati da Pressano. Una gara che potrebbe dunque lanciare definitivamente in classifica una delle due squadre: il match – in programma alle 17.15 al PalaEstra – è inoltre stato designato come partita di cartello della quarta giornata ed andrà in diretta televisiva su Sportitalia, la seconda diretta TV per i colori gialloneri dopo la gara d’apertura contro Bolzano. Sarà quindi una vetrina importante sia per Pressano che per la EGO Siena, entrambe determinate a restare nella prima metà della classifica. In casa giallonera soprattutto c’è bisogno di fare punti per risollevare una classifica che soltanto sabato scorso ha cominciato a sorridere: Giongo e compagni devono raggiungere quota 4 punti per non staccarsi dal gruppone di testa, in vista della lunga pausa che fra ottobre e novembre terrà fermo il campionato. Qualche dubbio di formazione per entrambe le squadre ma Pressano dovrebbe recuperare qualche influenzato proprio nella giornata di oggi, consentendo così a Dumnic di poter contare su tutto il potenziale della squadra. A presentare la sfida, fissata per le 17.15 al PalaEstra Mens Sana di Siena (arbitri Carrino-Pellegrino), è il portiere giallonero Valerio Sampaolo:“Quella che affronteremo sarà una partita tutt’altro che semplice; noi andremo a Siena per vincere e rimanere il più possibile vicini alle squadre in testa. Con questa formula di campionato le partite fuori casa sono importantissime e come abbiamo visto non si può sottovalutare nessuno. Il Siena è una buona squadra e ha anche più punti di noi. Cercheremo di entrare in campo aggressivi sin dal primo minuto, non possiamo permetterci altri passi falsi.”

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano Under 17 subito in forma, vinto il torneo del Palavis

Parte con il piede migliore la stagione delle selezioni giovanili della Pallamano Pressano CR Lavis. Se la squadra di Serie A1 ha faticato in avvio di campionato, i giovani gialloneri hanno mostrato da subito grande forma: al lavoro da oltre un mese in palestra, gli Under 17 di Alain Fadanelli sono stati i primi giovani a scendere in campo e lo hanno fatto nel prestigioso torneo casalingo organizzato proprio dal club trentino. Al Palavis è andato infatti in scena un evento di lusso: cinque squadre iscritte, tutte di livello primario. Oltre ai padroni di casa del Pressano, sono giunti a Lavis anche i Campioni d’Italia in carica del Cassano Magnago, i Vicecampioni d’Italia del Merano, i quotati altoatesini del Bressanone e la formazione emiliana storica dello Spallanzani Casalgrande. Ne è uscita una manifestazione di altissimo livello, con molti degli atleti della nazionale in campo: a vincere, in maniera piuttosto rocambolesca, sono stati proprio i padroni di casa della Pallamano Pressano che hanno saputo avere la meglio delle avversarie al termine di un torneo equilibratissimo. Soprattutto l’incontro di apertura fra Pressano e Merano ha regalato le maggiori emozioni, con continui capovolgimenti di fronte ed un pareggio finale (22-22) che promette scintille nel corso del lungo campionato regionale al via ad ottobre. I gialloneri di Fadanelli hanno poi superato la concorrenza di Casalgrande (25-17), Brixen (21-19) ed anche dei Campioni d’Italia del Cassano (25-24) portando così a casa il primo posto. Nelle altre gare non è mancato lo spettacolo, con il rematch della finale Scudetto 2018 fra Merano e Cassano Magnago che si è concluso anch’esso con un pareggio (18-18) al termine di una memorabile rimonta meranese. Tante emozioni quindi ed un buon assaggio di quelle che potranno essere le finali nazionali 2019. I club di vertice hanno così potuto testare i nuovi gruppi di lavoro (in questo caso le annate 2002-2003) e cominciare ufficialmente il cammino stagionale. Per le giovanili di Pressano il lavoro non è che cominciato: sabato al Palavis in programma c’è un triangolare Under 15 fra Pressano e le due squadre di Bressanone (A e B) che apriranno l’annata anche per questa categoria, dopo il primo approccio col campo avvenuto sabato scorso ai Giochi dell’Euregio in quel di Appiano. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, finalmente il successo: Fondi steso al Palavis

Si sblocca alla terza giornata la Pallamano Pressano CR Lavis che supera fra le mura amiche l’HC Banca Popolare di Fondi e scaccia i fantasmi dello zero in classifica. Dopo due sconfitte nelle prime due uscite, la truppa giallonera ha saputo cogliere i primi due punti della stagione. Il finale dice 27-20 in favore di Bolognani e compagnia, bravi a sfruttare soprattutto la ripresa per punire gli avversari. Non sono mancate le sbavature ma sicuramente la squadra di Dumnic ha mostrato passi avanti rispetto alle prime due gare: sotto anche di tre reti nel primo tempo, i ragazzi di casa hanno giocato una pallamano in crescendo col passare dei minuti. Avvio di gara equilibrato con le due squadre che si fronteggiano punto a punto: sugli scudi nel Fondi è il fuoriclasse Andrè Leal, mentre Pressano gioca una buona pallamano a sprazzi, prima di subire il break di 0-3 che dal 4-4 porta tutto sul 4-7. Qui sono abili i padroni di casa a reagire subito con Dedovic che trascina i compagni verso il nuovo pareggio sul 7-7 al 17’ ed al successivo allungo, con la prima frazione che si chiude 13-11 in favore di Pressano. L’avvio di ripresa vede in campo un Pressano più concentrato che nonostante qualche errore difensivo riesce a mantenere il vantaggio ma Fondi è dietro l’angolo e con grande determinazione la formazione di De Santis non va sotto oltre le due reti, mantenendo il fiato sul collo dei gialloneri fino alla metà della ripresa. Grazie al gioco con il pivot, la compagine fondana riesce a mettere ancora in difficoltà Pressano che non riesce ad allungare. Serve uno scossone ai padroni di casa che restano inchiodati per 5’ senza segnare sul 20-18, poi mettono il piede sull’acceleratore. È Simone Bolognani a trascinare la squadra in attacco: con le parate di Sampaolo il ritmo di Pressano si alza vertiginosamente e la squadra di Dumnic segna in seconda e terza fase, piazzando il break decisivo nell’ultimo quarto d’ora di gioco. Con un parziale netto di 5-1 i locali schizzano sul 25-19 che di fatto segna la contesa a 8’ dal termine. Negli ultimi minuti di gara lavora bene anche la difesa di casa che non lascia speranze agli avversari e permette alla fase offensiva di prendere ossigeno: finisce così 27-20 con tutti i giovani schierati in campo da Dumnic. Ora Pressano si è sbloccato ma deve confermarsi: in vista c’è la partita domenicale in diretta Sportitalia contro il Siena al PalaEstra, una cornice memorabile che dovrà caricare la truppa trentina, chiamata a cogliere altri due punti per risollevare definitivamente un campionato partito col piede storto.

Pressano – Fondi 27-20 (p.t. 13-11)

Pressano: Facchinelli, Dallago 2, Chistè, Bolognani 9, Dedovic 5, D’Antino 2, Di Maggio 5, Mazzucchi, Walcher, Giongo, Sampaolo 1, Alessandrini 1, Argentin, Folgheraiter, Moser N. 2. All. Dumnic

Fondi: Nardin 1, Crosara, Leal 6, Iballi 3, Dall’Aglio 2, Pola 2, D’Ettorre, Mangiocca, Rosso 3, Soliani, Travar 1, Conte 2. All. De Santis

Arbitri: Regalia-Greco

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano obbligato a vincere al Palavis contro il Fondi

Terzo atto stagionale in vista per la Pallamano Pressano CR Lavis che tornerà questa sera (ore 19.00) al Palavis per affrontare l’HC Banca Popolare di Fondi. Partita delicatissima quella a cui vanno incontro i ragazzi guidati da Branko Dumnic, ancora a secco dopo due giornate, considerate le sconfitte sofferte in avvio ad opera di Bolzano e Cassano Magnago. Zero punti in classifica così come Bologna e penultima casella occupata dal team trentino che ha tutta l’intenzione e pressoché l’obbligo di portare a casa i due punti nel match odierno. Una situazione quindi non delle più semplici, con la squadra giallonera che ha mostrato di avere ancora alcuni deficit da colmare: soprattutto in fase offensiva, la squadra di Pressano deve ancora assimilare il nuovo gioco ma dovrà occuparsene in fretta, perché i gialloneri sono letteralmente chiamati alla vittoria nella seconda apparizione davanti al pubblico del Palavis, deluso dall’esordio funesto di due settimane fa contro Bolzano. Alla prestazione contro i biancorossi ha fatto eco l’incontro più che opaco contro Cassano Magnago: obbligatorio invertire la tendenza, ma di fronte a Giongo e compagni ci sarà una squadra solida e compatta, fra le più attive sul mercato durante l’estate. Fondi, piazza fra le più storiche nel panorama nazionale, non parte con ambizioni da titolo ma ha sicuramente le carte in regola per cogliere importanti risultati ovunque. Con gli acquisti del fuoriclasse Andrè Leal dal Fasano e lo straniero Travar, Fondi ha sistemato una rosa già di qualità: l’avvio stagionale non è stato dei migliori nemmeno per la formazione guidata da Giacinto De Santis che ha colto un pareggio a Siena nel match d’esordio per poi vedersi sconfitta in casa con una rete all’ultimo secondo da parte del Cingoli. Il team fondano verrà al Palavis in cerca di certezze ma troverà di fronte un Pressano deciso a non concedere più nulla. Fischio d’inizio alle ore 19.00 affidato alla coppia Regalia-Greco; live streaming dell’incontro su Pallamano.TV, sul sito federale FIGH e sulla pagina Facebook della Pallamano Pressano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Ancora uno stop per Pressano: a Cassano non si passa

Resta ancora a quota zero la casella in classifica della Pallamano Pressano CR Lavis che esce battuta dal PalaTacca di Cassano Magnago. Prestazione simile a quella offerta domenica scorsa contro Bolzano, quella messa in campo dai gialloneri che hanno faticato in ogni fondamentale. Mai in vantaggio per tutto il Match, gli uomini di Dumnic hanno ceduto il passo nella ripresa dove un Cassano abile è riuscito a punire la difesa giallonera. Nel match avvio sostanzialmente equilibrato ma Pressano parte subito sbavando in attacco con qualche tiro sbagliato di troppo e 3 palloni persi; dall’altra parte Cassano non riesce a fare molto meglio ma conduce nel punteggio grazie alle reti di Milanovic, top scorer dell’incontro. Dal 5-5 dopo 17′ i padroni di casa prendono in mano la situazione e firmano il primo break dell’incontro passando a condurre sull’8-5.  Soltanto negli ultimi minuti del primo tempo i gialloneri si scuotono e chiudono la prima frazione sotto 9-8. Nella ripresa l’atteso cambio di registro non arriva e Cassano comincia a macinare gioco: Pressano continua a peccare in fase offensiva e quando anche le maglie della difesa si allargano, La Mendola e compagni vanno a nozze, aumentando il divario vertiginosamente. Due contropiede in rapida successione di Bassanese portano i locali sul 21-14, massimo vantaggio del match. Un gap importante che scuote i gialloneri, troppo tardi: Giongo e Bolognani spingono in fase offensiva e Pressano rosicchia qualche rete ma fallisce il -3 a 5′ dal termine e per la squadra di Kolec è facile gestire il punteggio nel finale, conducendo in porto la seconda vittoria in due gare a cui fa eco la seconda sconfitta in altrettanti incontri di un Pressano alle corde, in fondo alla classifica e chiamato ad un pronto riscatto sabato quando al Palavis arriverà la compagine laziale del Fondi. Occorre un pronto cambio di rotta sotto tutti gli aspetti per cercare di inseguire gli obiettivi stagionali che, alla luce di queste due gare, Pressano potrà centrare solo con una netta inversione di tendenza.

Cassano Magnago – Pressano 29-26 (p.t. 9-8)

Cassano Magnago: Scisci 1, Ilic, Fantinato 1, Moretti 3, Monciardini, Bassanese 4, Gallazzi Dimitri 1, Gallazzi Denys, Serraglia 1, Cenci, Possamai 1, Dorio, Bortoli 6, Milanovic 9, La Mendola 2. Allenatore: Kolec

Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Chistè, Bolognani 4, D’Antino 2, Di Maggio 3, Fadanelli, Giongo 8, Sampaolo, Alessandrini 1, Argentin, Folgheraiter 2, Moser N., Dedovic 3. Allenatore: Dumnic

Arbitri: Cardone-Cardone

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano alla prova nell’ostico PalaTacca di Cassano Magnago

La seconda giornata d’andata in Serie A1 presenta subito alla Pallamano Pressano CR Lavis un banco di prova importante. Dopo la netta sconfitta all’esordio contro Bolzano, passato al Palavis con grande autorità, i gialloneri di mister Branko Dumnic sono chiamati alla reazione immediata. Sulla strada dei trentini c’è la trasferta a Cassano Magnago, fra le note più positive della prima giornata (i lombardi hanno vinto nettamente a Cingoli 24-32). Match insidioso per la truppa giallonera che scenderà in campo al PalaTacca dove non ha mai avuto vita facile nonostante le due vittorie nelle ultime due apparizioni. Capitan Giongo e compagni sono pronti a dimostrare il loro valore: all’esordio gli innumerevoli errori offensivi ed una giornata complessivamente negativa hanno spianato la strada verso la sconfitta; questa volta occorrerà cambiare decisamente pagina soprattutto nelle statistiche d’attacco per cercare di cogliere i primi due punti stagionali che, considerato l’impegno in trasferta e l’equilibrio del campionato, varrebbero doppio. Di fronte ai gialloneri, al completo per l’occasione, ci sarà un Cassano Magnago compatto e pieno di fiducia dopo l’esordio vittorioso a Cingoli: con consapevolezza dei propri mezzi, gli uomini di Davide Kolec vogliono dimostrare il buono stato di forma anche nella prima apparizione davanti al pubblico amico del “Tacca”. Trascinati dalla coppia di portieri di grande qualità e dal bomber Alessio Moretti, tornato in amaranto dopo quasi 2 anni a Bolzano, il team cassanese fa leva sul gruppo di giovani nazionali che completano l’ossatura della squadra. Una compagine determinata a non lasciare nulla per strada. Servirà quindi una prova d’orgoglio alla Pallamano Pressano, necessaria in questo momento: fischio d’inizio fissato alle 20.30 in quel di Cassano Magnago, arbitrano i fratelli Cardone. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra