Archivi categoria: Prima Squadra

Pressano supera la prova Merano

Vince e si toglie di dosso le paure la Pallamano Pressano CR Lavis che esce con i due punti in tasca dalla temibile trasferta di Merano. Con l’infermeria piena ed un periodo sicuramente non di massima forma, i gialloneri si sono presentati alla Palestra Karl Wolf con parecchie incognite ma hanno saputo sopperire alle difficoltà, vincendo con un risicato ma perentorio 18-21. Partita dura, maschia, ma sempre condotta da Dallago e compagni quella giocata in terra altoatesina: il risultato finale inquadra bene l’andamento dell’incontro, dove le due difese hanno sicuramente avuto la meglio sui rispettivi attacchi. Due nomi su tutti hanno saputo comunque trascinare la squadra trentina che si è presentata all’appuntamento priva di Di Maggio: ancora una volta formidabili Valerio Sampaolo fra i pali – premiato anche a fine gara come MVP del match – e Pascal D’Antino che con 8 segnature risulta top scorer della partita. In avvio di gara attacchi molto contratti e reti che arrivano col contagocce: dopo 8’ il tabellone segna uno striminzito 0-1 per Pressano targato Dallago; lo stesso mancino giallonero raddoppia poco dopo ed i ragazzi di mister Dumnic sembrano essere più in partita. Grazie alle parate di Sampaolo i trentini subiscono poco e passano a condurre fin sull’1-4 ma ben presto Merano si ristabilisce e con un ispirato Starcevic (7 reti a fine match) ribalta la situazione ed arriva anche a condurre sul 7-6. Furioso il timeout di Dumnic che scuote i suoi: in inferiorità numerica i gialloneri rispondono bene, infilando uno 0-3 che lancia i trentini fin sul 9-12 di fine primo tempo. Nella ripresa Pressano amministra non senza soffrire: ancora una volta la difesa lavora egregiamente, condotta a lunghi tratti da un inamovibile Nicola Moser: è ossigeno per la rimaneggiata squadra giallonera che con uno scatenato D’Antino tocca anche il +5 sul 19-14, fallisce più volte il possibile +6 e nel finale con qualche brivido porta a casa l’intera posta in palio ricacciando indietro un Merano capace di arrivare a 2 reti di gap. Un successo importantissimo che mantiene Pressano al secondo posto: due punti liberatori che aprono ora la lunga pausa dedicata alla nazionale. Fino al 20 aprile il massimo campionato sarà infatti fermo: obiettivo recuperare gli infortuni e le energie per mantenere fino alla fine la seconda posizione in classifica insidiata da Conversano.

Merano – Pressano 18-21 (p.t. 9-12)
Merano: Raffl, Martinati, Gufler 3, Trojer Hofer, Brantsch 1, Starcevic 7, Glisic Dr., Glisic Du., Stricker La., Stricker Lu. 1, Pavlovic, Prantner 3, Rottensteiner 1, Sljiepcevic 2, Freund, Dal Medico. All. Gagovic
Pressano: Alessandrini 1, Argentin, Bolognani, D’Antino 8, Dallago 4, Dedovic 5, Sontacchi, Folgheraiter, Giongo 1, Moser N. 2, Sampaolo, Fadanelli, Facchinelli, Moser M. All. Dumnic

Arbitri: Pietraforte-Romana

Pressano nella tana del Merano per un’altra battaglia

Si riducono a quattro le giornate al termine della Regular Season in Serie A1 ma la lotta per il secondo posto in classifica fra Pallamano Pressano CR Lavis e Conversano si fa sempre più serrata e le due squadre, a pari punti dopo 21 giornate, non possono perdere un colpo. Un duello a distanza che continuerà anche questo sabato, quando i gialloneri saranno impegnati nella difficile trasferta di Merano. Una gara inquadrata fin dall’inizio come una delle più pericolose di tutto il girone di ritorno e che ora offre una posta in palio pesantissima: sul piatto altri due punti vitali per la difesa del secondo posto ancora tutto da conquistare. Un match che sicuramente non tradirà le attese, anche se le due squadre provengono da situazioni piuttosto differenti. I padroni di casa meranesi guidati da Gagovic escono da 4 sconfitte consecutive che hanno pericolosamente rimesso in discussione la questione salvezza, mentre Pressano ha dimostrato di voler uscire dal periodo di calo e dovrà dimostrare di aver ritrovato continuità. Pressione e responsabilità quindi per entrambi gli schieramenti, seppur alle prese con obiettivi diversi e con problemi di infermeria. Ancora non al massimo la condizione del team giallonero che deve recuperare alcuni acciacchi così come la squadra meranese; la differenza potrebbe farla il campo della Karl Wolf dove Pressano ha sofferto spesso e volentieri. Con Dumnic rientrato in panchina tuttavia dai gialloneri ci si aspetta una prestazione di spessore e determinazione: il secondo posto è molto importante in chiave PlayOff e la squadra trentina dovrà lottare fino alla fine per difenderlo. Quello di Merano sarà anche l’ultimo match prima della lunga pausa di aprile che terrà fermo il campionato fino al Sabato Santo, giorno 20. Un intermezzo nazionale dove gli azzurri – fra cui i gialloneri Sampaolo ed Argentin – saranno impegnati contro la Slovacchia nelle qualificazioni ad Euro2020, permettendo così alla Serie A1 di rifiatare per tre settimane. Prima però c’è un match tutto da giocare e da vivere. Fischio d’inizio alle ore 19.00 a Merano, arbitra la coppia Pietraforte-Romana; match in live streaming sulla piattaforma Pallamano TV

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano torna a sorridere, Gaeta KO a domicilio

Pronto riscatto e nuovo sorriso sulle labbra per la Pallamano Pressano CR Lavis che ritrova la vittoria in campionato dopo lo scivolone di sabato scorso a Fasano. Vittima dei gialloneri fra le mura amiche del Palavis è stata la compagine del Gaeta, contenuta con grande esperienza da un Pressano a tratti non irresistibile ma che non ha mai rischiato di perdere dalle mani il match. Complici le innumerevoli parate di Valerio Sampaolo ed una difesa ritrovata, la squadra di Dumnic – tornato in panchina dopo 3 settimane di assenza – ha saputo reagire a dovere, pur dovendo far fronte ancora a qualche infortunio. Di Maggio e Dallago a mezzo servizio limitano notevolmente il settore destro giallonero ma in avvio Pressano si porta subito a condurre: due doppiette di D’Antino e Bolognani valgono il 7-3 a metà primo tempo. Un parziale condito dalle continue parate di Sampaolo e da un attacco ancora non del tutto preciso ma comunque performante: Gaeta non riesce a trovare le soluzioni necessarie e dopo una flebile reazione nella parte centrale del primo tempo cede definitivamente il passo. Comincia uno one-man-show di Sampaolo che continua a dire di “no” ai tiri ospiti e spiana la strada al break giallonero; Giongo e compagnia si portano prepotentemente avanti fin sul 12-6 che chiude il primo tempo. Un parziale netto che inquadra bene la prima frazione: difesa e portiere superlativi, attacco sufficiente. Nei primi minuti del secondo tempo è ancora Pressano a menare le danze: una doppietta di Giongo ed una rete di Dallago valgono il massimo vantaggio dei padroni di casa che toccano anche il 16-7. Partita finita ma non del tutto, perché la squadra di casa pecca di presunzione e subisce in breve tempo un break di 0-4 che rimette la partita parzialmente in discussione. La gara si fa anche nervosa e ricca di errori che non giovano allo spettacolo in campo: dal 16-11 tuttavia i locali non si fanno prendere alla sprovvista e tornano avanti di 7 reti, per poi vedersi nuovamente recuperati grazie alla vena di Petrychko e Amato fra gli ospiti. Il divario minore Gaeta lo tocca sul 20-16 ma con esperienza Bolognani e compagni amministrano nel finale, conducendo in porto la vittoria sul 23-18. Due punti fondamentali quanto obbligatori: Pressano ha fatto il proprio dovere e dovrà continuare di questo passo fino alla fine della Regular Season. Gli acciacchi e la stanchezza di tre mesi senza sosta si fanno sentire ma occorrerà stringere i denti e lottare verso la trasferta di Merano che sabato anticiperà la lunga sosta di aprile. Pressano ora è secondo con due punti su Conversano, in attesa proprio del match che oggi in diretta TV su Sportitalia vedrà opposte Conversano e Fasano nel derby pugliese.

Pressano – Gaeta 23-18 (p.t. 12-6)
Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Chistè, Moser M. 1, Bolognani 3, Dedovic 1, D’Antino 2, Di Maggio 2, Fadanelli, Giongo 5, Sampaolo, Alessandrini 1, Argentin 1, Folgheraiter 1, Moser N. All. Dumnic
Gaeta: Scavone, Di Giulio 3, Cascone 1, Lombardi 4, Ponticella 1, Amato 4, Uttaro, Ciccolella, Petrychko 3, Miceli, Antonio 1, Aragona 1, Randes. All. Onelli

Arbitri: Limido-Donnini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, torna Dumnic e con Gaeta è vietato sbagliare

A cinque giornate dal termine della Regular Season, la Pallamano Pressano CR Lavis non può più concedersi passi falsi. Dopo la sconfitta di sabato scorso a Fasano, la truppa giallonera tornerà a calcare il parquet del Palavis per affrontare lo Sporting Club Gaeta. Lo stop amaro per prestazione e conseguenze incassato una settimana fa ha permesso infatti a Conversano di agganciare al secondo posto la squadra trentina che in virtù degli scontri diretti a favore si trova ancora in posizione privilegiata. Ma i “jolly” sono finiti e da qui alla fine Pressano non può più sbagliare. Sul campo amico lavisano ci si attende una reazione di carattere da parte del team capitanato da Alessio Giongo, che ormai da quasi un mese pare mostrare qualche sbandamento: complice il periodo e la tegola Dumnic capitata nel momento più delicato. Proprio il tecnico montenegrino tornerà però a sedere sulla panchina di Pressano a partire da questa gara: mister Dumnic sarà quindi uno stimolo aggiuntivo per la squadra giallonera, chiamata al solo ed unico obiettivo della vittoria. Non sarà compito facile, perché dall’altra parte del campo a far visita alla truppa trentina ci sarà il Gaeta che a dicembre riuscì a sconfiggere Pressano, rifilando una delle sole 4 sconfitte stagionali alla squadra seconda in classifica. La squadra pontina guidata da Onelli è in piena lotta salvezza e viene proprio da una brillante vittoria chiave con Cingoli sabato scorso, motivo in più per continuare a volare sulle ali dell’entusiasmo ma Pressano non potrà abbassare la guardia. Molteplici infatti sono i significati che accompagnano questa sfida, resa sicuramente più ardua da qualche piccolo infortunio che arrugginisce i meccanismi gialloneri con cui anche questo sabato i ragazzi trentini dovranno lottare: rivincita, difesa del secondo posto e riscatto dopo una brutta prestazione sono solo alcuni dei pretesti che Pressano dovrà mettere davanti a tutto per trovare la partita positiva adatta a rilanciarsi in vista anche della delicata trasferta a Merano di sabato prossimo che lascerà poi spazio ad una lunga e quantomai desiderata sosta. Appuntamento quindi al Palavis per un frizzante Pressano-Gaeta; fischio d’inizio alle ore 19.00 da parte della coppia Limido-Donnini. Il match sarà trasmesso in live streaming come di consueto sulla piattaforma PallamanoTV.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano opaco e sconfitto: a Fasano è 21-19

Si interrompe sul campo dei Campioni d’Italia della Junior Fasano la striscia positiva della Pallamano Pressano CR Lavis, uscita sconfitta e malconcia dalla Palestra Zizzi pugliese col punteggio di 21-19. Per Giongo e compagni è la prima battuta d’arresto dallo scorso 6 dicembre, a testimonianza di un lungo periodo positivo che comincia però a presentare il conto, anche se Pressano continua a mantenere il secondo posto in classifica. Che sarebbe stata una partita a dir poco durissima per i gialloneri era nell’aria: un Fasano in grande ripresa e chiamato alla vittoria per lottare verso l’accesso ai PlayOff non ha infatti fatto sconti al team trentino, vendicando così le due vittorie giallonere ottenute contro i biancazzurri nei mesi passati. Partita sottotono e negativa da ogni punto di vista per la truppa guidata da Alain Fadanelli: all’assenza di mister Dumnic si aggiungono le condizioni precarie di Dallago, Dedovic ed Argentin che limitano le soluzioni sul campo ma in avvio di gara i gialloneri risultano più prestanti. Un contropiede di Di Maggio fissa il punteggio sull’1-3 dopo lunghi minuti di battaglia ed errori. La tegola arriva con un colpo al volto a Bolognani che viene messo fuori causa per una buona mezz’ora ed in attacco Pressano deve arrangiarsi come può. La fase offensiva trentina infatti è impacciata e i numerosi palloni persi garantiscono a Fasano il ribaltamento della partita: 8-4 per i pugliesi quando mancano 10’ alla fine del primo tempo. Una situazione difficile per Pressano che sventa il possibile 9-4 due volte e ricuce lo strappo, restando in partita con le soluzioni di Dallago: negli ultimi minuti della prima frazione un’altra flessione riporta però avanti Fasano che colpisce con Knezevic ed alla prima sirena lo score dice 10-8. In avvio di secondo tempo si vede il miglior Pressano della partita: la difesa si chiude e la vena di D’Antino in attacco buca Fovio, riportando avanti i trentini 10-11. Pressano sembra poter prendere il ritmo ma la difesa ricomincia a sbavare e Fasano torna prepotentemente in vantaggio, complici i cinque palloni persi malamente in attacco. I gialloneri buttano così al vento un’ottima chance e ne risentono psicologicamente ma non mollano la partita e restano ad 1 rete di divario, fallendo 3 volte il possibile pareggio. Col passare dei minuti la stanchezza ed il nervosismo hanno la meglio: Pressano si stacca nuovamente nel punteggio, Fasano a 9’ dalla fine torna a condurre di 2 reti, score pesante in una gara povera di segnature. Le proteste poi lasciano i gialloneri in inferiorità per tutti gli ultimi 6’ di gioco e Fasano ha vita facile nel difendere il punteggio acquisito fin sul 21-19.

Fasano – Pressano 21-19 (p.t. 10-8)
Fasano: Corcione, De Santis, Angiolini 2, Bronzo 6, Palmisano, Radovcic 1, Messina, Fovio, Bargelli, Knezevic 5, Pugliese, Vinci, Gallo, Donoso 4, Venturi 3. All. Ancona
Pressano: Facchinelli, Dallago 6, Chistè, Moser M., Bolognani, Dedovic 2, D’Antino 5, Di Maggio 3, Giongo 1, Sampaolo, Alessandrini 1, Argentin, Folgheraiter, Moser N. 1. All. Fadanelli
Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano alla “Zizzi” di Fasano per l’ottava di ritorno

Ventunesima gara di Serie A1 in vista per la Pallamano Pressano CR Lavis che sarà impegnata nella difficile e delicata trasferta pugliese contro la Junior Fasano Campione d’Italia in carica. Match delicato per i gialloneri capitanati da Alessio Giongo, che saranno chiamati ad una prestazione sopra gli standard per continuare a difendere il secondo posto in classifica. In un rush finale di stagione sul filo del rasoio, con Conversano staccato di soli due punti, i passi falsi concessi alla truppa giallonera sono davvero pochissimi. Vietato sbagliare dunque per un Pressano che ha in mano una delle più grosse chance della propria storia in Serie A1 ma il compito sarà più che difficile: sul campo dei Campioni in carica servirà una prestazione simile a quella del match casalingo (vinto da Pressano 30-20 lo scorso novembre) e della passata stagione quando proprio in questo periodo i gialloneri si imposero in terra pugliese. Si tratta quindi di un crocevia fondamentale per il finale di stagione: una delle trasferte più insidiose dell’anno metterà così alla prova un Pressano al completo ma ancora privo di mister Branko Dumnic. Ancora una volta quindi i gialloneri dovranno gettare il cuore oltre l’ostacolo, provando a sopperire all’assenza del tecnico-condottiero: le qualità sono comunque nelle corde del team trentino, determinato a dar filo da torcere alla squadra fasanese, superata anche in Supercoppa italiana e decisa a prendersi la propria rivincita. Sarà un match entusiasmante e tutto da seguire, fra due delle squadre più in forma della stagione: da una parte Pressano si giocherà la difesa del secondo posto, mentre dall’altra un Fasano in bilico fra il 4º ed il 5º posto si gioca punti pesantissimi per accedere in semifinale scudetto. Alla Palestra Zizzi di Fasano fischio d’inizio alle ore 19.00, affidato alla coppia meranese Di Domenico-Fornasier; match in live streaming sulla piattaforma PallamanoTV.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano in formato ripresa, superato il Cologne al Palavis

Riprende con una sudatissima vittoria il campionato di Serie A1 della Pallamano Pressano CR Lavis che supera il team bresciano della Metelli Cologne al Palavis con il punteggio di 28-23. Partita giocata ampiamente sottotono per 40’ da parte dei gialloneri che hanno rischiato grosso soprattutto nel primo tempo, salvo poi ingranare la marcia giusta e regolare gli avversari, conquistando due punti fondamentali per mantenere il secondo posto in classifica. Giongo e compagni, guidati da Alain Fadanelli per l’assenza a tempo indeterminato di mister Branko Dumnic, mantengono così inviolato il Palavis dove non si perde da settembre. Un bel risultato che inquadra l’obiettivo di giornata: la vittoria. Privi anche di Dallago, i gialloneri partono molto male nel match: palloni persi e tiri sbagliati sono la costante dei primi minuti dove comunque il risultato non premia gli ospiti. Le difficoltà di una settimana trascorsa fra acciacchi e pensieri si ripercuotono sul campo e Pressano non riesce a sbloccarsi: l’attacco in serata “no” rifornisce infatti di palloni gli ospiti che alla lunga passano a condurre il match. Per la fortuna di Pressano anche Cologne sbava parecchio in fase offensiva e non va oltre l’8-11 di fine primo tempo che testimonia la prestazione offensiva decisamente negativa da parte dei padroni di casa. Nel secondo tempo le cose peggiorano: i gialloneri, ancora disuniti, perdono due palloni e subiscono la rete di Lopez che fissa il 9-13, massimo vantaggio ospite dell’incontro. Da qui però la squadra di casa cambia volto: la difesa serra le file, recupera palloni a ripetizione ed in attacco Pressano vola, sfruttando la velocità e l’arma del contropiede. Due tiri sugli appoggi di Dallago, “rischiato” considerata la situazione e le reti di Bolognani danno il là al pesante break di 7-1 che riporta avanti Pressano. Sfogata la rabbia i gialloneri si sciolgono, restano sopra di 2-3 reti per tutta la parte centrale della ripresa per poi colpire a rotazione. Di Maggio in contropiede, Folgheraiter dai 6 metri ed i rigori di D’Antino permettono a Pressano di allungare fin sul 25-19 targato Giongo, massimo vantaggio dell’incontro. A dieci minuti dalla fine la partita finisce così in ghiaccio, con Pressano che sfrutta l’ossigeno di Nicola Moser per mantenere il controllo della partita fino al 28-23 che chiude la partita. Vittoria d’obbligo per i gialloneri che hanno saputo vincere d’esperienza: il secondo posto in classifica è confermato, con Conversano ancora distanziato di 2 reti. Sabato prossimo appuntamento clou per Pressano che farà visita ai pugliesi del Fasano, sempre con l’obiettivo di mantenere la seconda piazza.

Pressano – Cologne 28-23 (p.t. 8-11)
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Chistè, Moser M., Bolognani 5, Dedovic 3, D’Antino 5, Di Maggio 2, Mazzucchi, Fadanelli, Giongo 4, Sampaolo, Alessandrini 1, Argentin 1, Folgheraiter 2, Moser N. 2. All. Fadanelli
Cologne: Cantore 3, Mercandelli 1, Foglia, Mazza 2, Lopez 5, Barbariga 2, Piantoni 1, Manenti N., Bobicic 3, Soldi 2, Manenti M., Lancini 2, Mombelli, Thiaw. All. Kokuca

Arbitri: Alborino-Farinaceo

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra