Archivio mensile:novembre 2017

Pressano supera anche Malo ed è seconda in classifica

Vittoria e secondo posto conquistati per la Pallamano Pressano CR Lavis che supera in casa i veneti del Malo di mister Ghedin, raccogliendo altri due punti importantissimi grazie al sesto successo stagionale. Vendicata dunque la brutta sconfitta dell’andata in terra veneta: questa volta, nella prima giornata del girone di ritorno, Giongo e compagni hanno saputo calcolare al millimetro l’incontro, gestendo per lunghi tratti pur soffrendo in alcuni frangenti. Comincia così nel migliore dei modi la seconda metà di Regular Season per la squadra di Dumnic, abile a portarsi subito in vantaggio in avvio: una doppietta di Bertolez e due reti di Di Maggio valgono il primo allungo per Pressano ma gli ospiti non demordono, sistemano la difesa e cominciano a bucare Sampaolo in attacco, sfruttando qualche amnesia difensiva dei locali. La rimonta-lampo si compie quando Malo pareggia sul 6-6: qui Pressano riesce ad ingranare nuovamente sfruttando la velocità fin sul 9-6 ma nel momento di affondare il colpo la squadra di casa si divora tre reti in contropiede e per gli ospiti la strada verso il nuovo pareggio è servita sul piatto d’argento. Pavlovic e compagni impattano nuovamente sul 10-10, perfezionato in 12-10 in favore di Pressano alla prima sirena. Nella ripresa migliorano i padroni di casa che tornano avanti prepotentemente: il settore mancino viaggia alla grande (Dallago top scorer con 9 marcature e Bertolez 8) ed i locali sorretti da una difesa ritrovata e da un Sampaolo sempre presente schizzano fin sul 20-14. La partita è segnata, anche se Malo si fa pericoloso dimezzando lo svantaggio: negli ultimi minuti viene premiata la freddezza dei locali che accelerano e conquistano nettamente la vittoria sul 30-23, puntando la testa ora alla dura trasferta di Cassano Magnago sabato prossimo.

h 19:00 | Pressano – Malo 30-23 (p.t. 12-10)
Pressano: Facchinelli, Dallago 9, Moser, Bolognani 2, Chistè 2, D’Antino 1, Di Maggio 5, Giongo 1, Bertolez 8, Sampaolo, Alessandrini, Folgheraiter 1, Senta, Moser 1. All: Branko Dumnic
Malo: Danieli, Marchioro 2, Bellini 3, Franzan, Marino 4, Cabrini, Berengan, Dalla Vecchia, Santinelli 2, Crosara, Iballi, Argentin 5, Pavlovic 6, Aragona 1. All: Fabrizio Ghedin
Arbitri: Kurti – Maurizzi

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano affronta la prima di ritorno al Palavis contro Malo

Comincia il girone di ritorno della Regular Season in Serie A1 per la Pallamano Pressano CR Lavis. La prima fase che accompagna il massimo campionato da settembre a febbraio ha conosciuto il proprio giro di boa: per tutti ora si riprende dalla prima giornata ed ai gialloneri di mister Branko Dumnic toccherà la sfida contro i veneti dell’Handball Malo. Pessimi ricordi quelli di Pressano nei confronti della compagine allenata da mister Fabrizio Ghedin: alla prima di andata, esordio stagionale, i gialloneri incassarono una netta e sonora sconfitta sul campo malatense (23-17). Un tonfo che ancor oggi Giongo e compagni ricordano bene: si è trattato dell’unica sconfitta del girone di andata assieme a quella contro i Campioni d’Italia del Bolzano. Un dato significativo che stimola ulteriormente la squadra di casa a fare bene, nell’ottica di cancellare quella macchia di inizio stagione. Non sarà una gara semplice: oltre alla sconfitta rimediata a metà settembre, Pressano ha di che temere da parte dei biancoblu di Malo. Squadra omogenea e quadrata, il team allenato da Ghedin ha raccolto 6 punti fino ad oggi, frutto fra l’altro di due vittorie illustri (oltre a Pressano anche Bressanone ha perso in quel di Malo): per il resto tutte sconfitte risicate e zero punti ottenuti in trasferta. L’ultima giornata non ha di certo sorriso ai veneti che hanno ceduto in casa del fanalino di coda Mezzocorona per 24-22 ed ora torneranno in Trentino a sette giorni di distanza per provare il colpaccio. Dall’altra parte Pressano non può lasciare punti per strada, per di più sul parquet amico del Palavis: al terzo posto in classifica con Trieste sopra di un punto i gialloneri devono portare a casa più punti possibili da qui fino alla fine del 2017. Occorrerà la miglior prestazione che un Pressano sempre più al completo cercherà di mettere in campo fin dai primi minuti per strappare quella che sarebbe la settima vittoria stagionale. Fischio d’inizio al Palavis affidato alla coppia Kurti e Maurizzi a partire dalle ore 19.00.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano fatica ma vince ad Appiano

Colpo esterno della Pallamano Pressano CR Lavis: i gialloneri fanno e disfano in quel di Appiano ritrovando la fortuna mancata sabato scorso contro Bressanone. Partita confusa e nervosa in terra altoatesina: in avvio il temibile Armin Michaeler fra i pali dei leoni si dimostra subito presente ed i locali conducono ben presto per 3-1. Una doppietta di Giongo ristabilisce la parità e Pressano comincia a macinare gioco: la difesa funziona a dovere ma in attacco sono moltissimi i tiri sbagliati ed un Appiano non brillante può respirare, pur non scavando mai un divario consistente nel punteggio. I ragazzi di Dumnic appaiono passivi ma restano a condurre e solo negli ultimi minuti del primo tempo fra le veementi proteste dei locali, D’Antino e compagni accelerano e toccano il 7-11 di fine primo tempo in superiorità. Il primo pallone della ripresa è giallonero e vale subito il +5 ma dall’8-13 Pressano perde la testa. Quattro fallo gratuiti costano quattro esclusioni agli ospiti che si sciolgono di fronte ad un Appiano rinvigorito: ne esce un secco 5-0 che vale il 13-13, tutto da rifare. Colpiti nel segno gli uomini di Dumnic riescono comunque a resistere senza passare in svantaggio ma faticano a dismisura e la gara si fa elettrizzante: punto a punto le due squadre si affrontano nella confusione più totale e quando i locali passano a condurre sul 17-16 tutto si complica. Bolognani pareggia prontamente ma è ancora la squadra di Marcello Rizzi a firmare il 18-17 quando mancano 6 minuti alla sirena. Michaeler dice più volte di no agli offensivi di Pressano ma Sampaolo risponde e gli ultimi minuti sono vietati ai deboli di cuore: è Folgheraiter a pareggiare e dopo una serie di attacchi nulli Bertolez infila il rigore della vittoria (il primo battuto in stagione) a 20″ dal termine. La difesa fa buona guardia sull’ultimo assalto altoatesino e Pressano può festeggiare i due punti. Un successo che mantiene Pressano al terzo posto: la classifica dietro ai gialloneri però si allunga ed ora la squadra di Dumnic dovrà continuare su questa linea partendo dal match contro Malo sabato al Palavis.

h 19:00 | Eppan – Pressano 18-19 (p.t. 7-11)
Eppan: Tschigg 2, Oberrauchc 3, Pikalek, Singer 1, Andergassen 1, Bertolot, Wiedenhofen, Pircher M. 4, Michaeler, Lang 1, Trojer-Hofer 2, Unterhauser, Jelusic 4, Haller. All: Marcello Rizzi
Pressano: Facchinelli, Dallago, Moser M, Bolognani 1, Chistè 1, D’Antino 4, Di Maggio 1, Fadanelli, Giongo 3, Bertolez 3, Sampaolo, Folgheraiter 3, Senta 3, Moser N. All: Branko Dumnic
Arbitri: Corioni – Falvo

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano chiude l’andata ad Appiano

Ultima giornata di andata in vista per la Pallamano Pressano CR Lavis che affronterà il giro di boa della Regular Season al PalaRaiffeisen di Appiano. Forti del terzo posto in classifica ottenuto dopo otto giornate costellate di alti e bassi, i gialloneri sono chiamati all’accelerata decisiva per mantenere la parte alta della classifica. Da qui a Natale vietato (o quasi) sbagliare, nonostante il Girone A si sia dimostrato più che competitivo e totalmente imprevedibile: già da questa sera Giongo e compagni dovranno mettere in cascina punti importanti che pesano sempre di più mano a mano che si avvicina la fine della prima fase. Come tutti gli incontri esterni di questa Regular Season, il match della nona giornata ad Appiano sarà tutto da giocare con un avversario in salute che dopo una prima parte di stagione positiva ha subito proprio sabato scorso la sconfitta più amara in quel di Malo. Allenati da mister Marcello Rizzi, i leoni dell’Appiano si presentano con una formazione solida ed omogenea che ha lottato con tutte le avversarie, soprattutto in casa dove ha raccolto due vittorie (contro Mezzocorona e Merano) ed una sconfitta di una rete contro Trieste. Numeri che dimostrano la pericolosità dei gialloblù: di fronte si presenterà un Pressano al completo, alle prese con il recupero di alcuni acciacchi ormai presenti da qualche settimana. Obiettivo due punti per la squadra trentina che, complice il concomitante scontro diretto fra Merano e Trieste, potrebbe assaltare il secondo posto in classifica dopo lo sfortunato pareggio casalingo di sabato scorso contro il Bressanone. Fischio d’inizio al PalaRaiffeisen di Appiano alle ore 19.00, arbitrano i sig. Corioni e Falvo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Nicola Fadanelli allo stage della selezione nazionale U16

Non si ferma il ciclo di atleti gialloneri nel giro delle nazionali giovanili italiane. Prosegue infatti senza sosta il lavoro dello staff tecnico federale guidato dal Responsabile Nazionale, Giuseppe Tedesco, che nei giorni scorsi ha guidato a Roma un doppio raduno della nazionale Under 18 e della selezione nazionale Under 16. Nelle file dei più giovani ha trovato spazio anche l’atleta della Pallamano Pressano CR Lavis Nicola Fadanelli, classe 2002. Si tratta del secondo step di selezione dei talenti 2002-2003 sul territorio nazionale dopo il Talents’ dello scorso settembre che ha coinvolto oltre cinquanta atleti. In venti sono stati richiamati a Roma per un raduno agli ordini dei tecnici Tedesco, Popovic, Stedile, Malavasi e Palazzi: da lunedì scorso fino a ieri i giovani neo-azzurrini hanno svolto allenamenti presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito. Per Fadanelli, protagonista delle spedizioni scudettate giallonere a livello giovanile negli ultimi due anni si tratta della prima convocazione: nominato nella Top7 delle finali nazionali Under 18 dello scorso anno con 3 anni di anticipo sull’età di categoria, il giovane giallonero vuole crescere per diventare un punto fisso sia nel club che in azzurro:”Mi sono trovato bene nell’ambiente azzurro. Ho trovato un bel gruppo durante questi giorni di allenamento e devo dirmi davvero orgoglioso di essere stato convocato. Abbiamo svolto sedute intense dalle quali sicuramente ho imparato molte cose utili grazie anche allo staff tecnico che ci ha seguiti. Ho dato il massimo di me stesso e mi sono impegnato per fare ciò che mi veniva chiesto e ciò che serviva alla squadra: spero che questo stage sia andato nel verso giusto e spero di essere convocato nuovamente in futuro nei prossimi raduni.”

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

[foto ©: Isabella Gandolfi Pics]

Pareggio amaro per Pressano contro il Bressanone al Palavis

Un punto perso più che un punto guadagnato. La Pallamano Pressano CR Lavis impatta sul 25-25 al Palavis contro il Bressanone al termine di un incontro combattutissimo che ha divertito per tutti i 60′ il folto pubblico presente. Un peccato per i gialloneri che hanno condotto il match per 45 minuti e soprattutto nel finale, prima di vedersi recuperati e beffati da un contropiede sbagliato a 5 secondi dal termine. Un punto comunque in tasca per Giongo e compagni che restano nella parte alta della classifica. Sapore più amaro che altro in bocca: tanti errori gratuiti hanno spianato la strada ai quotati avversari brissinesi che hanno colpito con 8 contropiede in tutto l’arco del match e recuperato numerosi palloni nel finale. Pressano paga l’imprecisione in attacco: quest’oggi le percentuali al tiro sono state positive ma i troppi palloni persi hanno fatto la differenza. L’avvio è tutto targato Pressano: quattro reti di uno scatenato Folgheraiter ed una doppietta di Bertolez portano il punteggio subito in favore dei padroni di casa che conducono prima 6-3 e poi 8-4 dopo 14′, massimo vantaggio dei locali nella partita. Una partenza a razzo che fa ben sperare ma i ragazzi di Dumnic cominciano a sbavare in difesa e la classe di un Basic in serata al rientro dalla squalifica permette a Bressanone di tornare sotto nel punteggio fino a pareggiare sull’11-11 grazie ad una grande reazione ed ai contropiedi dell’ala destra italo-argentina Castro. La prima frazione si chiude sul 14-14 e nella ripresa riprende la battaglia e l’equilibrio: i due sette in campo si affrontano senza esclusione di colpi, sempre punto a punto. Bressanone conduce due volte di una rete ma un Pressano determinato riesce sempre a rintuzzare: il finale è pazzo. I gialloneri toccano il 24-22 a 5′ dal termine ed hanno il pallone del +3 ma sprecano malamente ed in breve tempo subiscono il pareggio. Uno shock che confonde le idee offensive a Pressano: Bertolez firma il 25-24, Pressano fallisce il +2 ad 1′ dalla fine e Basic pareggia in contropiede. Doccia gelata e Brixen che ha anche l’ultimo attacco ma perde palla e Dallago si invola in contropiede, schiantando il tiro sul portiere Pfattner. La gara si chiude così con una parata di Sampaolo ed un colpo al cuore: un punto per parte e qualche rammarico che stimola i gialloneri in vista del match di sabato con Appiano.

h 19:00 | Pressano – Brixen 25-25 (p.t. 14-14)
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Bolognani, Chistè, D’Antino 2, Di Maggio 4, Fadanelli, Giongo 1, Bertolez 6, Sampaolo, Alessandrini, Folgheraiter 5, Senta 4, Moser. All: Branko Dumnic
Brixen: PFattner, Basic 6, Hirber, Castro 7, Kovacs, Dorfmann 3, Wierer, Slanzi, Ranalter, Oberrauch, Lazarevich 3, Brzic 6, Mitterrutzner, Sader. All: Rene Kramer
Arbitri: Limido – Donnini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano attende Bressanone per l’ottava giornata

Penultima giornata di andata in vista per la Pallamano Pressano CR Lavis che intravvede il giro di boa della Regular Season ed attende al Palavis la Forst Bressanone. Dopo lo stop contro Bolzano ed il pronto riscatto ottenuto in quel di Merano nel giro di pochi giorni, i gialloneri trovano uno dei team più quotati della stagione: sarà una prova del nove per Giongo e compagni. Terzi in classifica, gli uomini di Branko Dumnic devono dimostrare di aver ingranato la marcia giusta cercando la vittoria nel terzo scontro diretto consecutivo che il calendario propone: la concomitante sfida del Trieste contro la capolista Bolzano rende il tutto ancor più appetibile, perché sul piatto dell’incontro lavisano c’è anche il secondo posto in classifica. Per Bressanone invece l’obbligo è uno solo: vincere per riscattare una classifica sotto le attese a questo punto del campionato. Un ottobre funesto fra infortuni e squalifiche ha costretto la Forst a tre sconfitte consecutive che i ragazzi del neo allenatore Rene Kramer vogliono riscattare: con una vittoria infatti gli altoatesini balzerebbero almeno al quarto posto. In una classifica così corta ogni punto pesa come un macigno ed il match del Palavis promette grande spettacolo: il tris di assi in forza alla Forst, formato da Brzic, Basic e Lazarevic sarà la grande spina nel fianco di un Pressano al completo ed a caccia di conferme. In casa ospite mancheranno i terzini Penn e Wieland ma la qualità del match garantisce agonismo ed ottima pallamano sul parquet lavisano. Fischio d’inizio alle ore 19.00 ad opera della coppia Limido-Donnini.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra