Archivio mensile:gennaio 2020

Ancora al Palavis: Pressano attende la EGO Siena

Secondo sabato consecutivo in casa per la Pallamano Pressano CR Lavis, lanciata verso la terza giornata di ritorno in Serie A1. Dopo il brillante riscatto ottenuto sabato scorso contro il Bressanone, sul parquet lavisano arriverà questa volta la EGO Siena, seconda forza della classifica e fra le squadre più accreditate per la lotta al tricolore. Mister Alessandro Fusina ritroverà quindi la propria ex squadra che ha guidato fino a dicembre e per l’intero team giallonero il match contro Siena sarà un banco di prova importante per saggiare definitivamente le velleità del nuovo Pressano a guida Fusina. Le impressioni avute sabato scorso sono state certamente ottimali ma un solo passo non può tracciare un percorso: serve ora confermarsi, continuando sulla stessa lunghezza d’onda verso una risalita della classifica difficile ma non impossibile. Di fronte alla squadra di casa, che attende un Palavis ancora una volta carico e determinante, ci sarà la EGO Siena del tecnico croato Boris Lisica: un organico di grandissimo livello quello a disposizione del club senese con i vari Radovcic, Fovio, Bronzo e l’iraniano Yousafinezhad a trascinare la squadra che attualmente con 3 sole sconfitte in stagione sosta al secondo posto in classifica. Un ostacolo di ferro dunque si paleserà davanti alla squadra trentina che all’andata disputò una delle migliori partite al PalaEstra di Siena, prima di essere beffata dal gol-partita della EGO sulla sirena. Voglia di conferme e di riscatto quindi nelle corde di Giongo e compagni che scenderanno in campo al completo e cercheranno ancora una volta di scaricare in campo la massima determinazione per dare definitiva conferma della svolta: serviranno però tutti gli ingredienti di una partita eccellente, a partire dalla difesa per poi sfruttare una fase offensiva di altro tenore rispetto a quella troppo imprecisa vista da mesi a questa parte. Sarà a tutti gli effetti un big match tutto da seguire: una gara che potrebbe muovere ulteriormente l’equilibratissima classifica di Serie A1. Fischio d’inizio al Palavis alle ore 20.00, arbitra la coppia campana Carrino-Pellegrino. Live streaming come di consueto sul canale Youtube federale “Pallamano TV” e sulla pagina Facebook della Pallamano Pressano. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano alza la voce, Bressanone battuto al Palavis

Con una prova maiuscola, la Pallamano Pressano CR Lavis interrompe la striscia negativa e torna alla vittoria in Serie A1 maschile, superando al Palavis il Bressanone (fino a sabato secondo in classifica) col punteggio di 30-25. È il primo successo del nuovo anno per i gialloneri guidati da mister Alessandro Fusina, giunto in settimana per condurre il team trentino: una vittoria dai contorni decisamente positivi, in una serata che ha fatto tornare il sorriso sulle labbra del popolo giallonero. Un Palavis gremito accoglie il nuovo Pressano e l’atmosfera è quella delle grandi occasioni ma ancora un po’ di contrazione in avvio di gara permette agli altoatesini del talento Cutura di menare le danze nella prima parte del match. È il giovane Mitterrutzner con 5 reti a trascinare i compagni fin sul 6-8 per la squadra brissinese ma dall’altra parte del campo si nota un Pressano diverso, veloce e rabbioso che resta ad inseguire soltanto a causa dei tanti errori facili al tiro. È una doppietta di Dallago fra gli altri a propiziare il break di 4-0 che porta avanti i gialloneri sul 10-8 prima dell’immediato pareggio brissinese sul 10-10. Qui la squadra di casa resta addirittura in tripla inferiorità numerica, situazione disperata, ma con la forza della determinazione i ragazzi di Fusina riescono addirittura ad infilare un parziale di 3-0 con le unità in meno. È un colpo duro per la squadra ospite che chiude il primo tempo sotto 15-12 e proprio in avvio di ripresa soffre un buon Pressano capace di allungare fin sul 18-13 ma Giongo e compagni non chiudono la pratica, Bressanone torna sotto sul 18-16 ed ha il pallone del possibile -1 rimettendo in discussione la partita. Proprio nel momento di affondare il colpo però la difesa giallonera comincia a lavorare a meraviglia, Sampaolo para e l’attacco diventa spietato con capitan Giongo sugli scudi ed un break di 6-1 che vale il +7, massimo divario della partita. Sul 24-17 la gara è indirizzata: gli ultimi minuti procedono in controllo per Pressano che argina i disperati tentativi ospiti e porta a casa il successo. Una vittoria pesante soprattutto in termini di morale: è un punto di partenza per i prossimi impegni di livello a partire da sabato ancora al Palavis contro la seconda forza della classifica Siena.

Pressano – Bressanone 30-25 (p.t. 15-12)

Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Chistè, Dedovic 4, D’Antino 1, Di Maggio 3, Sontacchi, Fadanelli 1, Walcher, Giongo 7, Nikocevic 3, Sampaolo, Alessandrini 4, Argentin 2, Folgheraiter 1, Moser. All. Fusina

Bressanone: Pfattner, Di giulio, Pivetta 6, Brugger, Dorfmann, Hirber 2, Wieland 1, Wierer, Basic 1, Lazarevic 3, Muhlogger, Cutura 4, Salcher, Mitterrutzner 7, Schatzer 1, Ploner. All. Neuner.

Arbitri: Cardone-Cardone

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Al Palavis arriva la “prima” di Fusina, c’è il Bressanone

Si apre il sipario sull’esordio di mister Alessandro Fusina alla guida della Pallamano Pressano CR Lavis. I gialloneri torneranno a calcare il parquet amico dallo scorso 16 dicembre per affrontare nella seconda giornata di ritorno in Serie A1 l’SSV Bressanone, attualmente seconda forza del campionato e vera rivelazione della stagione. Sarà quindi un derby regionale di altissima quota, ricco di significati e stimoli per entrambe le squadre, ad aprire il percorso del nuovo tecnico siciliano giunto in settimana in terra trentina. Per quanto riguarda il quadro della situazione, Pressano e Bressanone vengono da una ripresa di stagione decisamente differente: i gialloneri sono freschi di avvicendamento alla guida tecnica e reduci dall’ennesima opaca prestazione che sabato scorso è costata la sconfitta a Cassano Magnago. Dall’altra parte del campo un Brixen che aveva concluso l’andata con grande spirito è stato capace di ripetersi anche nella prima gara del nuovo anno, iniziato con la vittoria casalinga contro Siena, valsa l’aggancio al secondo posto. Un banco di prova impegnativo per la squadra capitanata da Giongo ma al contempo stimolante: davanti al pubblico amico dopo più di un mese, i ragazzi di Fusina dovranno dimostrare di poter invertire la rotta ma per farlo servirà un atteggiamento ed un approccio completamente opposti rispetto a quelli visti sabato scorso. Le qualità in rosa ci sono, sarà compito della motivazione e dell’impronta tecnica farle risaltare strada facendo: a partire da questo emozionante derby regionale (all’andata finì con un combattuto 26-24 per gli altoatesini), che vedrà in campo una lunga serie di campioni della pallamano nazionale fra cui la stella della Serie A1 Davor Cutura, giocatore-allenatore brissinese che quest’anno sta trascinando la squadra altoatesina. A partire dalla positiva difesa mostrata nel corso della stagione, Pressano va così in cerca di un riscatto che potrebbe dare uno slancio tutto differente per questi 3 mesi intensi in arrivo. Relegata al settimo posto con 5 punti di distacco sulla sesta in graduatoria, la squadra trentina deve superarsi per risalire la china e guardarsi dalle inseguitrici che minano il discorso playoff. Contro Bressanone sarà la prima di una lunga serie di finali per dare una svolta alla stagione fin qui anonima: fischio d’inizio al Palavis alle ore 20.00, arbitra la coppia Cardone-Cardone. Live streaming sulla piattaforma YouTube Pallamano TV e sulla pagina Facebook ufficiale della Pallamano Pressano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Nicola Fadanelli protagonista sulla RAI con “Sport Stories”

Una storia tutta giallonera andrà a finire sui palcoscenici nazionali. La trasmissione RAI “Sport Stories” infatti ha individuato nel giovane talento giallonero Nicola Fadanelli la figura perfetta per raccontare ai giovani la disciplina della pallamano. In onda su RAI Gulp, canale dedicato agli adolescenti, “Sport Stories” è una rubrica che presenta settimanalmente i racconti di giovani sportivi d’eccellenza, uno per ciascuna disciplina sportiva, attraverso la loro diretta testimonianza: il tutto con un linguaggio fresco e ricco di grafica, basato su 5 momenti che affrontano i diversi volti dello sport ma anche la vita privata di un giovane che si è dedicato in maniera così attiva alla pratica di una disciplina sportiva. Ecco quindi che l’emittente nazionale ha trovato in Fadanelli, classe 2002, un perfetto esempio da seguire per i coetanei ed i ragazzi più giovani che hanno ancora la forte necessità di essere indirizzati, incuriositi e presi per mano. Lunedì e martedì prossimi infatti una troupe RAI sarà in zona per seguire la vita quotidiana di Fadanelli ma non solo. Durante tutta la giornata di lunedì le riprese saranno dedicate alla disciplina della pallamano, con le formazioni Under 17 ed Under 19 che gireranno le simulazioni di gioco, mentre la giornata di martedì verrà dedicata alla vita privata di Fadanelli, al proprio percorso personale ed al territorio da dove proviene, il comune di Lavis. Ne uscirà una puntata dove Fadanelli racconterà il proprio percorso sportivo e la pallamano come esperienza di vita, passione privata e valore di squadra nella Pallamano Pressano. Un’occasione di grande prestigio per l’atleta e per la società che alla luce di queste iniziative può sentirsi orgogliosa di aver centrato un importante obiettivo: allevare giovani atleti che possano fare da esempio per le generazioni future. Nicola Fadanelli, da 2 anni nel giro delle nazionali giovanili e della squadra di Serie A1 giallonera, rappresenterà tutti quei valori che un giovane atleta può trasmettere: la messa in onda è prevista per la seconda metà di febbraio ma per i colori gialloneri e per il giovane talento è già un successo. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Alessandro Fusina è il nuovo allenatore della Pallamano Pressano

Sarà il siracusano Alessandro Fusina il sostituto di Neven Andreasic sulla panchina della Pallamano Pressano CR Lavis. Dopo la separazione fra il tecnico italo-croato e la società giallonera avvenuta nella giornata di domenica, il club presieduto da Lamberto Giongo ha individuato in Fusina la figura a cui affidare la squadra, in vista del ricco programma di impegni futuri. Volto storico della pallamano italiana classe ‘71, Alessandro Fusina nasce e cresce nel ruolo di ala sinistra a Siracusa, passando poi ai grandi palcoscenici di Trieste e Conversano dove afferma il proprio talento assoluto: da protagonista in campo vanta un palmares di 9 scudetti e 7 coppe Italia, oltre a 196 presenze in nazionale fra cui i mondiali 1997 in Giappone. La prima parentesi da allenatore si apre quando ancora gioca a Conversano, nel 2005: in 2 anni porta a casa 2 scudetti giovanili ma è nel 2012 che Fusina assume un ruolo di prim’ordine come allenatore della corazzata campione d’Italia in carica del Bolzano. In terra altoatesina si sviluppa la sua carriera in panchina: guida il Loacker per 5 stagioni portando a casa 3 scudetti, 2 coppe Italia e 2 Supercoppa oltre all’impegno giovanile che lo conduce alla vittoria dello scudetto Under 18 femminile 2016. Nelle ultime due stagioni il tecnico ha guidato l’ambizioso progetto della EGO Siena, prima che il rapporto si interrompesse lo scorso dicembre. La società giallonera ha deciso così di puntare su un tecnico che abbia già avuto esperienze di spessore e che potesse dare una svolta alla stagione della squadra trentina. Fusina infatti è già al lavoro al Palavis e sarà in panchina con la squadra a partire da sabato nella sfida di altissima quota contro Bressanone attualmente secondo in classifica. Il primo di una lunga serie di impegni che i gialloneri dovranno affrontare con tutt’altro piglio rispetto alla gran parte delle gare disputate finora. Le prime parole da giallonero di Alessandro Fusina mirano proprio in questo senso:”Sono davvero felice per la chiamata di Pressano – commenta a caldo il tecnico – È una società che ho affrontato moltissime volte da avversario ma per la quale ho sempre nutrito grande stima. Il club ha costruito e sta costruendo una storia importante: arrivo in questa piazza con tanta voglia di lavorare e fare bene, in un ambiente che conosco dall’esterno ma che sarà ancora più stimolante vivere dall’interno.” Il team giallonero è ancora in piena corsa nelle due competizioni di spicco della stagione: si apre così una nuova pagina nella storia della società trentina in vista di 4 mesi intensi e ricchi di impegni da vivere fino in fondo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

La Pallamano Pressano e Neven Andreasic si separano

Neven Andreasic non è più l’allenatore della prima squadra della Pallamano Pressano CR Lavis. La decisione è stata presa di comune accordo al termine di un incontro fra il sodalizio giallonero ed il tecnico italo-croato natìo di Umago. Dopo quasi 6 mesi di gioie e dolori le due parti hanno scelto la via della separazione per cercare di dare una scossa alla squadra di Serie A1 ed al contempo di dare una svolta alla stagione. Stagione che era partita con un ottimo precampionato, a cui ha fatto seguito un zoppicante avvio di Serie A1: contro le attuali prime tre della classe i gialloneri hanno saputo lottare fino all’ultimo ma dal mese di novembre il rendimento del team trentino ha subito profondi alti e bassi che hanno portato alle sconfitte casalinghe con Merano ed Appiano. L’equilibrio della stagione ha mantenuto i gialloneri in corsa playoff e la prestazione di carattere nel preliminare di Coppa Italia è valsa l’accesso alla Final Eight. La Pallamano Pressano è quindi in corsa per i due trofei rimasti dopo la sconfitta in Supercoppa lo scorso dicembre, ma sia la società che il tecnico hanno optato per interrompere il rapporto di tecnico della prima squadra. In vista ci sono infatti scontri di vertice in successione: nelle prossime 5 giornate i gialloneri affronteranno Bressanone, Siena, Bolzano e Conversano (4 delle prime 5 in classifica) oltre alla trasferta di Gaeta. Gare determinanti per le quali si è ritenuto necessario un nuovo impulso sotto ogni aspetto. Il nome del nuovo tecnico verrà annunciato nella giornata di lunedì, giorno in cui la squadra comincerà a lavorare sotto la nuova guida. La Pallamano Pressano ringrazia Neven Andreasic per la professionalità e l’impegno profusi nei mesi alla guida della prima squadra, augurando al tecnico italo-croato un roseo futuro negli ambienti della pallamano italiana ed estera da lui sempre frequentata. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, la Serie A1 riparte da Cassano Magnago

Dopo la lunga pausa invernale, il cammino della Pallamano Pressano CR Lavis in Serie A1 riprende con la prima giornata di ritorno in Regular Season. Operato il giro di boa lo scorso 7 dicembre, prima degli impegni di Coppa Italia e Supercoppa, i gialloneri riprenderanno il filo del discorso dal settimo posto in classifica e faranno visita al temibile PalaTacca di Cassano Magnago, attualmente quarta forza del campionato. La sfida che aprì la stagione con uno spettacolare 22-22 al Palavis si ripropone dunque sul campo varesino fortino della squadra amaranto ancora imbattuta in casa. Un match dall’elevatissimo coefficiente di difficoltà, con una trasferta sicuramente fra le più impegnative della stagione ma al contempo un banco di prova fondamentale per testare subito le velleità giallonere. Obbligatorio, fin da queste prime battute di 2020, invertire la rotta rispetto ai mesi autunnali: obiettivo migliorare quel settimo posto che non rende affatto sicuro l’accesso ai PlayOff e che complicherebbe il cammino in campionato per la squadra trentina. Cassano Magnago è una di quelle gare dove occorrerà la prestazione ai limiti della perfezione: un match che può svoltare un’intera stagione prima del doppio confronto casalingo con Bressanone e Siena nelle gare successive. Compito difficile ma non impossibile per Giongo e compagni che si troveranno di fronte il team di Kolec al completo, con il nuovo acquisto Dolic che ha arricchito la già prestante formazione amaranto nella sessione invernale. Partita quindi di livello assoluto per la prima giornata di ritorno: i gialloneri si presenteranno al “Tacca” al completo, ancora privi di Adriano Di Maggio alle prese con il recupero. Fischio d’inizio in terra varesina fissato per le ore 20.30 e direzione di gara affidata alla coppia Carrino-Pellegrino: live streaming come di consueto sulla piattaforma YouTube, Pallamano TV.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra