Archivio mensile:novembre 2018

Prosegue la Serie A1: al Palavis c’è Pressano-Merano

Decimo turno stagionale di Serie A1 maschile in vista per la Pallamano Pressano CR Lavis che a 3 giorni dalla splendida vittoria contro i Campioni d’Italia del Fasano nel recupero dell’8^ giornata tornerà a calcare il parquet di casa del Palavis per sfidare i “Diavoli Neri” del Merano. Secondo match casalingo in brevissimo tempo dunque per gli uomini di Branko Dumnic che hanno tutta l’intenzione di far valere il fattore campo e stanno vivendo un periodo positivo, oltre che redditizio in termini di punti. Balzati al quarto posto della cortissima classifica, con possibilità di agguantare la seconda piazza, i gialloneri stanno crescendo a lungo andare ma il compito più difficile sarà confermarsi, soprattutto di fronte ad un avversario come l’Alperia Merano. Formazione di indiscusso valore, la squadra altoatesina non sta vivendo un periodo brillante soprattutto in casa dove ha vinto la propria prima gara sabato scorso: gli uomini di Gagovic, fra le cui file spiccano i nomi di Stricker, Starcevic e Suhonjic, arriveranno al Palavis con tutta l’intenzione di invertire la rotta al cospetto dei gialloneri. Dall’altra parte del campo un Pressano impegnatissimo in questo periodo non può lasciare punti per strada soprattutto in casa, dove dopo la sconfitta all’esordio con Bolzano ha inanellato 4 vittorie in 4 gare. I gialloneri sono in serie positiva dallo scorso 22 settembre e dovranno mantenere questo ritmo: servirà un’altra prestazione di spessore come quella offerta contro Fasano, fatta di grandissima difesa ed attacco spietato. Fischio d’inizio per un derby regionale tutto da seguire fissato alle ore 19.00 al Palavis: arbitra la coppia Carrino-Pellegrino, con il match tradizionalmente in live streaming su Pallamano TV. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano sugli scudi, Fasano sconfitto a Lavis 30-20

Splendido, potente, superiore. Un Pressano fenomenale supera nettamente al Palavis i Campioni d’Italia dell’Acqua&Sapone Junior Fasano: nel recupero della settima giornata d’andata in Serie A1, i gialloneri di Dumnic hanno offerto la miglior prestazione della stagione, sconfiggendo con un tondo e nettissimo punteggio di 30-20 la squadra pugliese guidata da coach Francesco Ancona. Difficile trovare difetti ad una Pallamano Pressano CR Lavis determinata e superiore per tutta la durata della partita: difesa impenetrabile, Sampaolo in versione “monstre” ed attacco superlativo sono state le costanti di una partita ai limiti della perfezione. Encomiabile quindi la prova dei gialloneri che staccano così in classifica il groppone centrale e si avvicinano al secondo posto occupato dal Cassano Magnago con una partita in meno rispetto alle avversarie. Iniezione di fiducia di grande spessore per la squadra trentina, che mostra di aver dimenticato l’eliminazione in Challenge Cup già dai primi minuti di gioco. Pronti, via e Pressano conduce 3-0 grazie a due numeri di Alessandro Dallago e ad una difesa solidissima fin dall’inizio: senza capitan Giongo, infortunato ed assente dal campo per la prima volta da 3 anni a questa parte, è Matteo Moser a fare il ruolo dell’ala sinistra con grandissimo merito soprattutto difensivo. È dietro infatti che i gialloneri mostrano superiorità: Fasano prova ad accorciare con qualche soluzione individuale ma non va oltre il 7-6, prima che i gialloneri premano nuovamente sull’acceleratore con decisione. In fase difensiva funziona tutto, in attacco pure: Fasano si schianta sul muro dei padroni di casa e dà il la alle ripartenze di Bolognani e compagnia che infilano un bel break e si portano a condurre 13-8, sventando il possibile rientro fasanese e chiudendo la prima frazione avanti 16-11. Lo stesso punteggio ottenuto dopo 30’ contro Conversano due settimane fa: questa volta però i locali non si fanno recuperare, anzi, continuano a macinare gioco. Pressano si fa forte di una difesa impenetrabile, poi Sampaolo decide che la partita deve finire: con un numero incommensurabile di parate il portiere di casa manda fuori di testa l’attacco ospite ed i locali possono concedersi qualche sbavatura in attacco, mantenendo 6 reti di divario dopo 10’ della ripresa. Nel momento giusto, Argentin e compagni affondano il colpo decisivo: con una parte centrale del secondo tempo di grande spessore i padroni di casa schizzano nel punteggio, concedono solo 3 reti in 20’ agli avversari e si portano a condurre fin addirittura sul +13, 27-14. La partita di fatto finisce qui: i ritmi calano, le panchine cominciano a girare e c’è spazio per tutti gli effettivi. La gara così vive gli ultimi 10 minuti senza patemi d’animo: il punteggio si assesta sul 30-20 finale ed un Palavis festante accoglie finalmente il Pressano tanto atteso durante la stagione. Ora vietato abbassare la guardia: sabato sempre a Lavis arriva la mina vagante Merano per il definitivo assalto alle vette della classifica.

Pressano – Junior Fasano 30-20 (p.t. 16-11)
Pressano: Facchinelli, Dallago 6, Chistè 2, Moser M., Bolognani 1, Dedovic 4, D’Antino 5, Di Maggio 6, Sontacchi, Fadanelli, Giongo, Sampaolo, Alessandrini 1, Argentin 3, Folgheraiter 1, Moser N. 1. All. Dumnic
Junior Fasano: Corcione, Angiolini 1, Notarangelo 1, Bronzo 1, Radovcic 2, Messina 3, Fovio, Bargelli, Knezevic 7, Pugliese 1, Vinci, Donoso 1, Venturi 3. All. Ancona
Arbitri: Cardone-Cardone

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano si rituffa in campionato: al Palavis i Campioni d’Italia del Fasano

Archiviata la parentesi europea, la Pallamano Pressano CR Lavis torna a calcare il parquet casalingo per il massimo campionato di Serie A1. Ad appena 4 giorni dall’ultimo impegno – sconfitta in Slovacchia nella gara di ritorno di Challenge Cup – i ragazzi guidati da Branko Dumnic dovranno riprendere il cammino in campionato e lo faranno contro una delle avversarie più quotate della stagione, i Campioni d’Italia della Junior Fasano. Sempre ai massimi vertici negli ultimi 7 anni, i pugliesi si presentano anche quest’anno fra le favorite, seppur con una formazione cambiata rispetto alle passate stagioni. Una prima parte di anno non del tutto soddisfacente per il team pugliese guidato da Francesco Ancona che con le sconfitte contro Cassano, Bolzano e nel derby con Conversano si trova a metà classifica. Proprio la battuta d’arresto patita in casa all’ultimo secondo contro i cugini del Conversano sabato farà da punto di partenza per i biancazzurri, determinati a cominciare l’operazione risalita dal Palavis. Si giocherà infatti il recupero dell’ottava giornata di andata, rinviata per gli impegni europei gialloneri lo scorso 17 novembre: sul parquet lavisano è promesso grande spettacolo, fra due delle formazioni che vogliono lottare per l’alta classifica. Da una parte i padroni di casa si presenteranno al completo, con capitan Giongo in recupero, e tale sarà anche la formazione avversaria dei fuoriclasse Fovio, Radovcic, Bronzo e Donoso fra gli altri. Appuntamento dunque da non perdere: in palio c’è uno scossone alla classifica; con una vittoria giallonera, Pressano si staccherebbe dal gruppone centrale della classifica ed avvicinerebbe (con una partita in meno) il terzo posto, mentre con una vittoria di Fasano, i biancazzurri scalerebbero ben 4 posizioni. Match da mille all’ora e grandi emozioni: si gioca al Palavis alle ore 20.30 sotto la direzione arbitrale dei fratelli Cardone; diretta streaming sul canale YouTube PallamanoTV e sulla pagina Facebook della Pallamano Pressano. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano sconfitto anche in Slovacchia: è fuori dalla Challenge Cup

EHF Challenge Cup – Sedicesimi di ritorno
Povazska Bystrica – Pressano 29-23 (p.t. 15-8)
Povazska Bystrica: Pupik 3, Machac 7, Sloboda 1, Bystricky 1, Ivanytsia 2, Maliar, Kovacin, Kardos, Jurak 4, Tumidalsky, Briatka 3, Dobron, Stefina 1, Vallo 1, Gardian 3, Kozak 3. All. Vaclav
Pressano: Dallago 3, Moser M. 2, Bolognani 5, Dedovic 3, D’Antino 3, Di Maggio 2, Fadanelli, Mazzucchi, Giongo, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 3, Folgheraiter 1, Moser N. 1 All. Dumnic
Arbitri: Ruslan Loshak – Artem Shajbakov (UKR)
Delegato EHF: Boris Ivanovic (SRB)

Si conclude ai sedicesimi di finale della EHF Challenge Cup l’avventura europea 2018/2019 della Pallamano Pressano CR Lavis. I gialloneri sono usciti battuti dalla MSK Sporting Hall di Povazska Bystrica contro l’omonima formazione di casa slovacca, che ha confermato anche fra le mura amiche la vittoria ottenuta una settimana fa al Palavis per 24-28. Questa volta il passivo è stato di 6 Reti, con lo score finale che recita 29-23. I trentini hanno sofferto ancora una volta in fase offensiva, lasciando troppo spazio alle ripartenze avversarie: Machac e compagni hanno infatti saputo sfruttare gli errori in attacco gialloneri per colpire inesorabilmente e mettere in ghiaccio il discorso qualificazione. In avvio di gara le parate di Sampaolo tengono vivo un Pressano positivo: trascinati da una tripletta di D’Antino e ragazzi di Dumnic passano anche a condurre sul 2-3 ma alla lunga le difficoltà offensive emergono e la squadra di casa comincia a macinare gioco. Gli slovacchi giocano sugli errori trentini ed il pivot Machac si rende protagonista di fronte agli oltre 1000 spettatori della calda arena slovacca. Il divario comincia così ad aumentare: Pressano non segna più e la differenza nel punteggio vira pesantemente a favore dei padroni di casa. La differenza la fanno soprattutto i contropiede: cinque per il Povazska Bystrica e zero per Pressano che chiude il primo tempo sotto 15-8 con una percentuale offensiva decisamente bassa con la quale non può impensierire gli avversari. La musica non cambia nemmeno nella ripresa: nei primi 3’ di gioco Pressano subisce 4 reti in seconda fase e la forbice fra le due squadre diventa sempre più ampia. Sfiduciati, i gialloneri cominciano a cedere definitivamente il passo e per i locali è facile gestire il vantaggio. Gli uomini in rosso si erigono a padroni del campo, mentre Pressano continua a sbattere sul muro avversario ma nell’ultimo spicchio di gara l’orgoglio giallonero dimezza lo svantaggio con determinazione. La Pallamano Pressano saluta così l’Europa nella propria quarta apparizione: dopo aver superato l’Olympia London al primo turno, la caratura del team slovacco ed una buona percentuale di sbavature hanno creato i presupposti per l’eliminazione. Un’esperienza comunque di grande caratura per Pressano che porta a casa un bel bagaglio di esperienza ed ora si rituffa in campionato: già mercoledì al Palavis torna la Serie A1, con un frizzante Pressano-Fasano che aprirà un periodo intenso di 6 impegni in poco più di 3 settimane che daranno una piega ben precisa alla stagione del club trentino.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis-Mezzocorona-Valle di Cembra

Pressano di scena in Slovacchia: serve l’impresa per il passaggio del turno

Tutto in sessanta minuti per la Pallamano Pressano CR Lavis, impegnata nel match di ritorno dei sedicesimi di EHF Challenge Cup. Dopo la gara d’andata persa al Palavis contro gli slovacchi del Povazska Bystrica per 24-28, i gialloneri saranno di scena alla MSK Sport Hall per tentare una rimonta difficile ma non impossibile. Quattro per l’appunto le reti di svantaggio da recuperare per gli uomini di Dumnic che hanno comunque dimostrato di potersela giocare alla pari contro il team slovacco: dopo un avvio di gara convincente in termini di punteggio, la pioggia di errori aveva consentito agli ospiti un pericoloso +9 che avrebbe compromesso il passaggio del turno. Il colpo di reni nel finale di gara però ha tenuto accesa la speranza per la squadra trentina che cerca un clamoroso accesso agli ottavi di finale. In Slovacchia servirà però un Pressano decisamente più preciso in attacco: troppi gli errori gratuiti che hanno segnato l’andamento dell’incontro e proprio da quegli errori i gialloneri dovranno ripartire per cercare l’impresa sul campo avversario. Il team trentino è già arrivato sul campo di gioco, dove ha svolto una seduta di allenamento nella serata di ieri: ora la parola passa al campo, dove Sampaolo e compagni dovranno superarsi nel vero e proprio senso del termine. Fischio d’inizio fissato per le ore 18.00, arbitra la coppia ucraina Loshak-Shajbakov; delegato EHF il servo Ivanovic.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano sprecone, al Palavis passa il Bystrica 24-28

EHF Challenge Cup – Sedicesimi d’andata
Pressano – Povazska Bystrica 24-28 (p.t. 10-14)
Pressano: Facchinelli, Dallago 2, Chistè, Moser M., Bolognani 4, Dedovic 2, D’Antino 1, Di Maggio 6, Fadanelli, Mazzucchi, Giongo 2, Sampaolo, Alessandrini 4, Argentin 2, Folgheraiter 1, Moser N. 1. All. Dumnic
Povazska Bystrica: Pupik 3, Machac 5, Sloboda, Ivanytsia 4, Mailar, Kovacin, Kardos, Jurak 1, Tumidalsky 2, Briatka 3, Dobron, Stefina, Zabavcic, Vallo 9, Gardian 1. All. Straka
Arbitri: Chaskis-Tsakonas (GRE)
Delegato EHF: Jorge (POR)

Si conclude con una vittoria slovacca al Palavis l’andata dei sedicesimi di EHF Challenge Cup, impegno europeo della Pallamano Pressano CR Lavis. Nel primo dei due incontri che valgono l’accesso agli ottavi di finale della competizione continentale, gli slovacchi dell’MSK Povazska Bystrica si sono imposti al Palavis col punteggio di 24-28, superando così i gialloneri e mettendo un buon mattone in vista del ritorno programmato per sabato prossimo in Slovacchia. Una vittoria costruita dagli avversari soprattutto nella parte centrale del match, sfruttando più che altro gli errori offensivi di un Pressano positivo ma troppo impreciso in attacco. Tantissimi i palloni persi banalmente e le conclusioni sparate addosso al portiere Kovacin: il tutto ha condannato i gialloneri alla resa, in un match che si è rivelato alla portata. Quattro reti di scarto non sono molte ma non sarà facile per Giongo e compagni rimontare in trasferta: le carte in regola per vincere comunque Pressano ha dimostrato di averle e dunque l’ultima parola è tutt’altro che definita. In avvio di match partono a razzo i gialloneri: i padroni di casa sfruttano un Bystrica poco preciso ed infilano due contropiede per il 3-1 iniziale. Nonostante i moltissimi errori, molti dei quali grossolani, Pressano conduce il match e riesce a mettere il naso avanti anche sul 6-3, dimostrando una certa superiorità. Col passare dei minuti tuttavia la difesa ospite di mister Straka comincia a chiudersi e l’attacco perfeziona le conclusioni: non basta un grande Sampaolo ad arginare la rimonta ospite che si compie col sorpasso sull’8-11 a 7 minuti dal termine della prima frazione. Un parziale di 2-8 che spaventa i padroni di casa: in attacco Pressano comincia a perdere fiducia, agisce frettolosamente e gli ospiti ne approfittano, chiudendo avanti 10-14 la prima frazione. Nella ripresa la musica non cambia: ancora troppi attacchi sbagliati condannano Pressano, con Di Maggio che si prende numerose conclusioni e dopo un primo tempo opaco è l’unico a reagire in attacco. I gialloneri restano in scia ma finiscono per perdere definitivamente contatto sul 19-27, massimo vantaggio della gara per gli ospiti: il +8 però non rispecchia l’andamento reale del match ed i gialloneri di fronte ad un pubblico più che numeroso reagiscono, recuperando proprio nel finale grazie ad un colpo d’orgoglio. Finisce così in maniera più che aperta: 24-28 e compito durissimo ma non impossibile per Pressano fra una settimana.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Sedicesimi di Challenge Cup, al Palavis Pressano sfida il Povazska Bystrica

Seconda parentesi europea della stagione in arrivo per la Pallamano Pressano CR Lavis che nei prossimi 8 giorni affronterà i sedicesimi di EHF Challenge Cup contro la squadra slovacca dell’MSK Povazska Bystrica. Dopo aver superato l’Olympia London al primo turno, i gialloneri dovranno ora affrontare un avversario di altra caratura: in programma già oggi al Palavis il match di andata a cui farà seguito fra una settimana la gara di ritorno in terra slovacca. Tanta l’attesa per il turno di coppa che un’italiana non raggiungeva da 5 stagioni: Giongo e compagni ci arrivano con alle spalle due vittorie in campionato, più che positivo segnale per la ripresa di stagione. In buono stato di salute, Pressano affronta il turno consapevole di avere le carte in regola per giocarsi l’accesso agli ottavi di finale fino all’ultimo minuto. Gli avversari slovacchi del Povazska Bystrica, cittadina nel nord del Paese, vantano una tradizione europea di spicco, con numerose partecipazioni alla Champions League nei primi anni 2000 e la presenza alla Challenge Cup nelle passate tre stagioni con tre eliminazioni agli ottavi di finale. Composta interamente da atleti slovacchi, eccezion fatta per l’ala destra ucraina Ivanytsia, la squadra del Bystrica sosta attualmente al secondo posto del massimo campionato slovacco, con un filotto di 4 successi consecutivi ottenuti da inizio ottobre ad oggi. Un team quindi temibile, che vorrà subito dimostrare il proprio valore al Palavis: Pressano dovrà far vedere la buona difesa mostrata negli ultimi tempi, sommata ad un attacco performante. Solo in questo modo i gialloneri potranno dare un segnale positivo al doppio confronto, in vista del ritorno in Slovacchia. Fischio d’inizio fissato per le ore 19.00 al Palavis e direzione di gara affidata alla coppia greca Chaskis-Tsakonas; delegato EHF il portoghese Jorge.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra