Archivio mensile:aprile 2018

Pressano, è l’ora della verità: al Palavis semifinale contro Fasano

Dopo due mesi di Poule PlayOff la Pallamano Pressano CR Lavis giunge al momento decisivo della stagione. In programma, a seguito di mesi di battaglie, c’è infatti la semifinale scudetto, penultimo atto della stagione che assegnerà il tricolore 2017/2018. Come avvenuto lo scorso anno, l’accoppiamento che vale la finalissima vedrà affrontarsi Pressano e Junior Fasano: gialloneri e pugliesi saranno nuovamente di fronte in un rematch della semifinale dello scorso anno che vide trionfare nettamente la squadra biancazzurra del Presidente Renna.  Come nelle passate stagioni, si giocherà con la formula delle due gare (andata e ritorno con differenza reti finale): definite da tutto l’ambiente come le semifinali scudetto più equilibrate degli ultimi 10 anni, quelle fra Trentino AltoAdige e Puglia (Pressano-Fasano e Bolzano-Conversano) saranno gare da fiato sospeso e gli occhi dell’handball nazionale saranno puntati questa sera sul Palavis, catino ribollente di passione che ormai fa da faro per lo spettacolo della pallamano sul suolo nazionale. Alla gara in terra trentina infatti è stata assegnata la diretta televisiva su Sportitalia e proprio a Lavis ci si attende una semifinale equilibrata anche se a livello di statistiche fra Pressano e Fasano i numeri parlano a favore del team pugliese, ormai da 6 anni ai massimi vertici nazionali. Nelle ultime 4 stagioni la Junior Fasano è sempre andata in finale scudetto, mentre la finalissima manca a Pressano dal 2013, unica occasione in cui i gialloneri raggiunsero l’atto finale del campionato. L’obiettivo per Giongo e compagni è quello di interrompere il duopolio Bolzano-Fasano, andando a caccia di un’impresa contro una squadra solida ed esperta come quella fasanese.

La “Junior” viene da un prestigioso primo posto nella Poule PlayOff, conquistato sabato con la vittoria di forza a Conversano 27-33: dopo tre sconfitte in febbraio, Fasano ha infatti infilato 8 vittorie consecutive balzando in vetta grazie ai successi in tutti gli scontri diretti. Forte della classe dei vari Maione, Fovio, Radovcic, Leal, D’Antino e Riccobelli, con l’aggiunta del solido gruppo locale e di promettenti giovani, Fasano è una squadra completa e temibile. Due i precedenti stagionali fra le squadre in Poule PlayOff con la vittoria a Fasano dei gialloneri per 19-25 e la rivincita fasanese al Palavis due settimane fa per 27-28. Dall’altra parte del campo ci sarà un Pressano determinato ad inseguire un sogno: dopo la vittoria della Coppa Italia i gialloneri hanno acquisito consapevolezza giocando sempre alla pari con tutte le avversarie. Unici due nei di questa stagione le sconfitte nette a Bolzano ed a Conversano: per il resto soltanto prestazioni di livello per la squadra guidata da Dumnic che si presenta in semifinale scudetto con la voglia di sfruttare una stagione equilibratadove tutto può accadere. Servirà certamente la miglior prestazione dell’anno, soprattutto difensiva, per cercare la vittoria e tentare di accumulare vantaggio in vista del match di ritorno ma innanzitutto dovrà esserci la determinazione.  Lo spettacolo è quindi assicurato sul parquet del Palavis: fischio d’inizio fissato alle ore 18.15 per uno dei match più attesi e promettenti delle ultime stagioni. Arbitreranno l’incontro i sig. Di Domenico e Fornasier. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano vince a Cingoli: ora è semifinale contro Fasano

La Pallamano Pressano CR Lavis chiude la Poule PlayOff con una vittoria e si lancia nella fase finale del campionato di Serie A1 maschile. Conclusa la seconda fase infatti c’è subito la semifinale scudetto: anche in questa stagione si riproporrà il duello fra Pressano ed i pugliesi della Junior Fasano, vincitori della Poule. Come lo scorso anno gialloneri e biancazzurri giocheranno andata e ritorno per accedere alla finalissima scudetto: entrambe le squadre ci arriveranno con una vittoria alle spalle. Un Pressano tranquillo ha infatti espugnato il campo di Cingoli, fanalino di coda della classifica: senza Giongo, in tribuna per scelta tecnica, i gialloneri hanno portato a casa il match misurando le energie per tutti i 60′. Ampia la rotazione della panchina con Nicola e Matteo Moser subito titolari in campo e spazio a tutti gli effettivi durante l’incontro. Dopo un 4-1 iniziale firmato dalla formazione marchigiana, Pressano ha reagito con un buon Folgheraiter, recuperando lo svantaggio e passando a condurre fin sull’11-14 di fine primo tempo. Nella ripresa i gialloneri hanno gestito il match: Cingoli è arrivata anche al pareggio ma i gialloneri sono stati abili a conquistare i due punti con gli ultimi 10 minuti positivi di partita. Ora la testa va tutta alla semifinale: già martedì al Palavis in programma la gara di andata alle ore 19.00. Servirà il miglior Pressano per avere la meglio di un Fasano apparso in grande forma ed occorrerà anche il pubblico delle grandi occasioni per spingere i gialloneri a caccia del traguardo: la sfida, dal coefficiente di difficoltà altissimo, è lanciata.

h 18:00 | Cingoli – Pressano 26-30 (p.t. 11-14)
Cingoli: Gentilozzi, Danti, Barigelli, Ilari 8, Gambini 1, Nocelli 3, Arcieri 7, Camperio, Trillini, Campana, Mangoni 1, Strappini 2, Grasselli, Matijasevic 4. All: Nando Nocelli
Pressano: Facchinelli, Dallago 6, Moser M, Bolognani 2, Chistè W. 3, D’Antino 4, Di Maggio 5, Fadanelli 1, Sampaolo, Alessandrini 1, Folgheraiter 5, Senta 3, Moser N, Chistè M. All: Branko Dumnic
Arbitri: Kurti – Maurizzi 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano chiude la Poule PlayOff a Cingoli

Ultimo atto di Poule PlayOff per la Pallamano Pressano CR Lavis che, ormai sicura del quarto posto in classifica, attende la semifinale scudetto e disputerà la decima giornata di Poule in quel di Cingoli, nel cuore delle Marche. La sconfitta di mercoledì al Palavis con Bolzano ha relegato i gialloneri al quarto posto ma al contempo ha mostrato una reazione tattica e psicologica della squadra di Dumnic che ha dato segnali positivi in vista della semifinale scudetto. Nel mezzo del grande equilibrio fra le prime 4 della classe non è molta la differenza fra i vari piazzamenti: i gialloneri ora attendono di conoscere l’avversaria di semifinale che sarà sicuramente una pugliese ed emergerà dall’atteso scontro diretto fra Conversano e Fasano in programma proprio oggi. Nel frattempo Giongo e compagni saranno di scena al PalaQuaresima di Cingoli, dove ad attenderli ci sarà la formazione allenata da Nando Nocelli, ultima in classifica ancora senza punti. Si tratterà dunque di una partita interlocutoria, utile per mantenere il ritmo gara in vista della semifinale (andata già martedì 1 maggio al Palavis) e per far ruotare la rosa: mister Dumnic potrà gestire con tranquillità tutti gli effettivi per arrivare al meglio alla gara di martedì ma se è vero che vincere aiuta a vincere, quella di Cingoli non sarà una partita da sottovalutare. Fondamentale per i gialloneri è ritrovare il successo che manca ormai da 1 mese (3 sconfitte consecutive nelle ultime 3 gare): di fronte tuttavia un Cingoli determinato a salutare la stagione con una vittoria davanti al pubblico amico darà filo da torcere, nell’ottica di riscattare il 33-19 patito all’andata al Palavis. Match che si preannuncia dunque combattuto: Pressano dovrà dosare le forze ma al contempo sarà chiamato a confermare le buone impressioni messe in campo contro Bolzano. Fischio d’inizio fissato alle 18.00, arbitra la coppia Kurti-Maurizzi.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Bolzano corsaro al Palavis, Pressano al terzo stop di fila

Va al Bolzano il derby regionale della penultima giornata di Poule PlayOff. I gialloneri della Pallamano Pressano CR Lavis hanno infatti ceduto il passo sul campo amico del Palavis al cospetto dei Campioni d’Italia. Finisce 23-25 una bella battaglia, ricca di emozioni che ha mostrano un Pressano ben più grintoso delle ultime uscite ed una pallamano di ottimo auspicio in vista delle semifinali scudetto. Il verdetto del campo condanna ora i gialloneri al quarto posto della Poule: la semifinale scudetto si giocherà dunque contro la prima della classe con andata al Palavis martedì 1 maggio e ritorno in Puglia (è matematico che i gialloneri affronteranno Conversano o Fasano) sabato 5 maggio. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per un match combattuto ma poi perso dalla truppa di Dumnic, troppo fallosa al tiro davanti a Volarevic ma comunque positiva in difesa dove un Sampaolo in serata ha confermato la partita positiva dei due portieri. Non è bastato per agguantare il successo, sfuggito negli ultimi minuti. In avvio di match un Pressano timoroso sbaglia subito in attacco e Bolzano ne approfitta: reti in velocità ed 1-5 servito che gela la squadra di casa. I locali però non possono permettersi brutte figure e reagiscono di rabbia: Bolognani e tre contropiedi di Giongo lanciano la squadra di casa alla rimonta, firmando un parziale di 9-2 che porta tutto sul 10-7. Nel primo tempo una nuova flessione consente tuttavia a Gaeta e compagni di pareggiare, 11-11 alla sirena. Nel secondo tempo Bolzano mette subito il naso avanti: Volarevic chiude la porta, la difesa biancorossa lavora bene e Pressano fatica, arrancando nello score fino sul -3, 18-21 a 10′ dal termine. Qui Bolzano sbaglia due palloni del +4 e propizia la rimonta giallonera che scuote il Palavis, anche in questa occasione vestito da grandi occasioni. Il pubblico si scalda e la partita pure: con un colpo di reni in superiorità i gialloneri pareggiano sul 22-22 ma sul più bello Volarevic para ancora ed i biancorossi trafiggono la squadra di casa, colpendo nel finale fin sul 23-25 che non lascia scampo. Ora Pressano sarà di scena a Cingoli per un’ultima giornata interlocutoria, poi semifinale scudetto per continuare a coltivare un sogno attualmente in salita.

h 18:15 | Pressano – Bozen 23-25 (p.t. 11-11)
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Moser M. 2, Bolognani 5, Chistè, D’Antino, Di Maggio 5, Fadanelli, Giongo 4, Sampaolo, Alessandrini 1, Folgheraiter 1, Senta 2, Moser N. All: Branko Dumnic
Bolzano: Volarevic, Moretti 1, Sonnerer 3, Riccardi 1, Dapiran 4, Kammerer, Stricker 1, Sporcic 2, Gufler 2, Bertagnolli, Mbaye 1, Gaeta 4, Innerebner 2, Turkovic 4. All: Alessandro Fusina
Arbitri: Simone – Monitillo

 Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Big match infrasettimanale: c’è Pressano-Bolzano in diretta TV

Partita di lusso per il turno infrasettimanale della Poule PlayOff che volge ormai al termine. Due gare alla fine della fase preliminare verso le semifinali scudetto ed è tempo di Pressano-Bolzano. Il quarto confronto stagionale fra le due potenze regionali della pallamano italiana è alle porte e colorerà un 25 aprile di festa per tutto il Comune di Lavis. Considerata l’importanza dell’incontro il Palavis avrà l’onore di ospitare la seconda diretta televisiva stagionale su SportItalia. Match delicato per entrambe le squadre della regione che sostano rispettivamente al terzo e quarto posto in classifica. Le pugliesi sembrano ad oggi avere qualcosa in più e fra Pressano e Bolzano sarà un incontro per continuare a sperare nel secondo posto (la vetta a due giornate dal termine è matematicamente irraggiungibile per entrambe) e per testare lo stato di forma in vista della semifinale in programma fra 1 settimana. Tutto molto ravvicinato e tutto decisamente importante: il classico del nord Italia sarà quindi un banco di prova decisivo per entrambe le squadre. In particolare per i gialloneri di Dumnic che dopo due mesi gloriosi hanno faticato molto contro Fasano e Conversano, raccogliendo due sconfitte in una settimana. Classifica “rovinata” ma non compromessa: la semifinale è già in tasca ma Pressano deve mostrare tutt’altro atteggiamento e gioco per poter superare le avversarie. Questo derby regionale sarà quindi motivo per reagire e tornare a mostrare la miglior pallamano di fronte al folto pubblico amico del Palavis, arricchito dalla diretta televisiva. Un vero e proprio evento atteso che non tradirà: in campo la classica parata di stelle, con Bolzano che potrà schierare la squadra al completo per la prima volta dopo la Coppa Italia. Dall’altra parte del campo un Pressano in recupero dagli acciacchi vuole dimostrare di essere ancora da vertici: per farlo occorrerà la migliore delle prove, per scacciare anche i fantasmi del meno 15 patito a Bolzano un mese e mezzo fa. Inversione di rotta attesa quindi in casa Pressano, con il campionato che entra nel vivo: 4 gare compresa la semifinale attendono i gialloneri nei prossimi 10 giorni. Un finale spettacolare che appassionerà i tanti tifosi a partire da oggi, alle 18.15 al Palavis: arbitrano i sig. Simone e Monitillo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Il Festival giovanile anima il Palavis con 200 partecipanti

La pallamano trentina si è messa in mostra come da tradizione annuale nel Festival della pallamano allestito al Palavis. Il torneo promozionale per eccellenza in regione, dedicato alle categorie più giovani dell’handball, ha fatto centro anche quest’anno con un evento di spessore che ha richiamato a Lavis, casa della Pallamano Pressano CR Lavis, quasi 200 piccoli atleti dal solo Trentino con l’aggiunta della partecipazione gradita del Caldaro. L’organizzazione sempre meticolosa della società lavisana, in collaborazione con la Delegazione Trentino FIGH guidata anch’essa da quest’anno da Lamberto Giongo, ha reso l’evento ancor più prestigioso. Tutte le palestre di Lavis sono state impegnate sull’arco della giornata per gare e giochi dedicati a tutte le età. Un vero e proprio Festival, come da denominazione, che ha coinvolto giovani ed adulti. La partecipazione, decisamente in aumento rispetto allo scorso anno, sottolinea la salute del movimento in provincia con Pressano che, da buon padrone di casa, è risultato il più rappresentato con oltre 60 piccoli atleti. Un boom quello di quest’anno in casa giallonera che ha rafforzato tutta la struttura del settore giovanile, messo in mostra proprio al Festival, mentre le categorie giovanili maggiori proseguono nei campionati regionali. Numeri che danno grande fiducia e che vanno di pari passo con le gesta della prima squadra, traino per i piccoli atleti entusiasmati dalla Serie A1: il Festival è stato dunque occasione per mettere in piazza il lavoro di tutta la stagione, fatto dalla coordinatrice Flavia Michelon assieme alla direttrice organizzativa Lara Rigotti ma anche dai tanti tecnici al seguito dei più giovani fra cui Leonardo Dallabona e Nicola Moser. Un meccanismo, quello giallonero, che ha fatto centro anche in questa occasione: il Festival 2018 è ormai in archivio ma ogni anno lascia il sorriso sulle labbra di atleti, società ed addetti ai lavori. Ora l’attività promozionale proseguirà con un ultimo torneo a Rovereto, prima di lasciare spazio al Festival Nazionale di Misano Adriatico in luglio. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, altro stop: opaca prova a Conversano

Seconda battuta d’arresto consecutiva per la Pallamano Pressano CR Lavis che conferma il periodo di flessione sul parquet pugliese di Conversano, cedendo nettamente il passo alla squadra di mister Tarafino col punteggio di 25-18. Zero punti ottenuti dunque nelle due sfide pugliesi dell’ultima settimana per i gialloneri che scivolano così in un batter d’occhio dalla vetta della classifica al quarto posto. Più che in salita ora la strada verso una migliore posizione in graduatoria: Pressano è infatti atteso dal big match di mercoledì contro i Campioni d’Italia del Bolzano dove dovrà mostrare segnali di inversione di rotta nei confronti di un mese di aprile difficile che ha fatto seguito a due mesi di grande spolvero. In terra pugliese Pressano soffre moltissimo: senza Dallago i gialloneri si trovano senza un altro mancino dopo l’infortunio in Coppa Italia di Bertolez e la strada si fa in salita fin dai primi minuti. I trentini passano a condurre 0-2 ma è un fuoco di paglia perché Conversano reagisce con una difesa dura ed efficace ed un attacco che grazie ai numerosi contropiedi riesce ad infilare un break di 7-1 che cambia l’inerzia dell’incontro. Pressano si trova ad inseguire e non riesce ad ingranare la marcia giusta in attacco, stoppato anche dalla buona prestazione di Monciardini fra i pali. La rete di Dedovic sulla sirena del primo tempo vale il 12-7 con cui si va al riposo ma nella ripresa i gialloneri non danno segni di reazione. Ancora una difesa molle ed un attacco impacciato condannano la squadra di Dumnic che perde il contatto nello score: Conversano ha vita facile nel segnare ed il divario aumenta sempre più. La partita si mette sui binari pugliesi ed i gialloneri calano anche psicologicamente: Dumnic prova a ruotare la corta panchina inserendo Nicola e Matteo Moser ma Conversano procede nella propria prestazione difensiva di spessore, complici anche le tante palle perse dai gialloneri, ed incrementa il vantaggio limitandosi a gestire. Per i pugliesi è gioco facile raggiungere il +9 ad una decina di minuti dal termine, accompagnando poi la partita fino sulla sirena sul 25-18. Serata da dimenticare quindi per la squadra trentina che dovrà ora continuare a tenere un ritmo elevato per le prossime due settimane dove si concluderà la Poule e ci si giocherà immediatamente la semifinale scudetto.

h 19:30 | Conversano – Pressano 25-18 (p.t. 12-7)
Conversano: Stabellini 4, Sciorsci, Giannoccaro 4, Lupo J. 3, Dedovic 4, Monciardini, Carso, Sperti 5, Iballi 2, Beharevic 1, Pignatelli 2, Lupo M, Pivetta, Vicenti. All: Alessandro Tarafino
Pressano: Facchinelli, Dallago, Moser M. 1, Bolognani 3, Chistè 1, D’Antino 5, Di Maggio 3, Giongo 1, Sampaolo, Alessandrini 1, Folgheraiter 2, Senta 1, Moser N. All: Branko Dumnic
Arbitri: Castagnino – Manuele 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra