Archivio mensile:giugno 2019

Due gialloneri all’European Open con la nazionale Under 17

Chiusa la prima serie di finali nazionali, dedicata ad Under 19 ed Under 17 tornano a tenere banco gli impegni delle nazionali: la selezione senior ha chiuso il proprio percorso di qualificazione ad Euro 2020 senza successo ma a testa altissima ed ora tocca ai più giovani. La nazionale Under 17, in vista degli Europei 2020 a cui – questa volta sì – è qualificata, disputerà la prestigiosa manifestazione dell’European Open alla Partille Cup in quel di Göteborg, in Svezia, il torneo più famoso al mondo. Assieme ad altre 23 nazionali quindi gli azzurrini giocheranno questo “europeo” non ufficiale ma che da anni ormai assume a tutti gli effetti le sembianze della manifestazione continentale. Per i ragazzi guidati da Riccardo Trillini e Boris Popovic raduno previsto già il 24 giugno prossimo, con 7 giorni di allenamenti e poi la kermesse in Svezia dall’1 al 5 luglio. Saranno due i gialloneri presenti in azzurro: si tratta di Nicola Fadanelli e Gabriele Sontacchi. I due, premiati anche alle finali nazionali di Cassano Magnago rispettivamente come miglior centrale e pivot della manifestazione nazionale, sono nel giro azzurro ormai da mesi e sono stati confermati nella lista preliminare di 20 atleti da cui verranno poi selezionati i 18 che andranno in Svezia. Non convocato il terzo giallonero nel giro azzurro, Jonas Walcher, nonostante l’ottimo smalto mostrato alle finali nazionali di categoria ed il premio individuale come miglior terzino sinistro ottenuto. Per il giallonero, sempre convocato dallo scorso anno con il gruppo del biennio 2002-2003 una pausa che servirà per conquistarsi nuovamente il posto in azzurro a partire dai prossimi impegni. La nazionale affronterà nel Preliminary Round le nazionali di Romania, Austria, Montenegro, Islanda ed Olanda: un banco di prova di altissimo livello che darà un giudizio sullo stato di forma del team azzurro.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano chiude terzo all’ultimo respiro le finali Under 17

Nel bene e nel male, è stata una pazza agrodolce giornata di pallamano giovanile. La Pallamano Pressano CR Lavis ha infatti conquistato il terzo posto alle finali nazionali Under 17, portando a casa il secondo bronzo in meno di una settimana dopo quello Under 19 ed altri 3 premi individuali che consacrano il vivaio trentino fra i migliori italiani. I gialloneri si confermano così nell’olimpo giovanile e lo fanno al termine di un’ultima giornata di finali nazionali memorabile: il grande sabato di pallamano si è aperto con la semifinale scudetto in mattinata. Gara tosta, spettacolare, tiratissima e combattuta fra Pressano e Casalgrande che non si sono risparmiate un colpo: con continui tira e molla i due sette in campo hanno lottato fino alla fine per conquistare il posto in finalissima. Dopo un primo tempo chiuso in perfetta parità sul 9-9 la ripresa è stata pirotecnica: Pressano ha sofferto in difesa ma, una volta raggiunte le due reti di vantaggio e fallito il +3, ha ceduto soprattutto in fase offensiva consentendo agli emiliani di portarsi sul 18-20 a 2’ dalla fine. Qui l’ultimo colpo di reni giallonero con il pareggio allo scadere che manda la sfida ai rigori: dai sette metri fatali i due errori di Pressano contro 1 di Casalgrande che conquista la finale. Tanta amarezza per la squadra di Fadanelli che però si è ben presto ristabilita in vista della finale 3/4 posto contro Merano. Qui lo spettacolo non è mancato: il derby regionale è appassionante ed a partire meglio sono i gialloneri, 4-1. Merano non ci sta, rimonta e passa a condurre: la partita si accende e diventa una finale. Senza esclusione di colpi i due team regionali lottano ma Merano ha una vena migliore e grazie a Nathan Gai (12 reti) allunga fin sul 17-12, prima che Pressano accorci sul 17-14 allo scadere del primo tempo. Proprio all’ultima azione viene squalificato l’asso giallonero Fadanelli per una manovra offensiva giudicata violenta dalla coppia arbitrale. Piove quindi sul bagnato ma Pressano decide di vincere: rimonta epocale, break giallonero di 2-7 e squadra di Fadanelli che torna avanti anche di 2 reti. La gara si infiamma, diventa incredibile e si chiude nel modo più pazzo: sul 31-31 dopo una lunga serie di botta e risposta un sontuoso Walcher, trascinatore con 11 reti, conquista un tiro franco a tempo scaduto e con un numero incredibile insacca. Pressano gioisce e dimentica la semifinale: arriva un terzo posto dolcissimo ed anche un’altra pioggia di premi individuali a fine premiazione. Nicola Fadanelli è miglior centrale italiano Under 17 bissando lo stesso premio in Under 19, Jonas Walcher è miglior terzino sinistro e Gabriele Sontacchi è miglior pivot: riconoscimento clamoroso per i ragazzi (anche in nazionale) e la società.

Mister Alain Fadanelli a fine manifestazione si dice soddisfatto per il percorso dei suoi ragazzi:”Non avevamo l’organico al cento percento e questo terzo posto ci soddisfa, anche se la sconfitta in semifinale brucia. Lo sport però è anche questo – continua il mister – e dobbiamo fare ammenda dei nostri errori. Sono orgoglioso per la reazione dei ragazzi che nel momento più difficile hanno mostrato un carattere incredibile: un bronzo conquistato così ci lascia il sorriso sulle labbra ed i premi individuali ci consacrano come squadra di ottima qualità. I risultati delle ultime settimane dopo quelli brillanti in regione – conclude Fadanelli – ci spingono a fare ancora di più e continuare a coltivare un gruppo promettente e coeso che ha dimostrato di poter lottare ad armi pari ai massimi livelli nazionali.”
Finali nazionali Under 17 – Semifinale scudetto
Casalgrande – Pressano 24-23 d.t.r (p.t. 9-9, s.t. 20-20)
Casalgrande: Prandi, Vignali, Cigarini, Ferrari 2, Fontana 5, Griffo, Galopin 4, Manelli, Toro 2, Rispoli, Lanzi, Prodi 5, Aldini 3, Paganelli 1, Strozzi 2, Maffei. All. Di Fazio
Pressano: Dabija, Fadanelli 5, Franceschi, Franceschini, Nones, Pavlovic 3, Pisoni 2, Puliè, Sontacchi 1, Stoppa, Tonon, Villotti 1, Walcher 11, Lubinati. All. Fadanelli
Arbitri: Onnis – Pepe
Finali nazionali Under 17 – Finale 3-4 posto
Merano – Pressano 31-32 (p.t. 17-14)
Merano: Urban, Tschurtschenthaler, Pratzner, Maurberger, Freund 2, Durnwalder 6, Lanthaler, Visentin, Gai 12, Mauroner 3, Stampfl 6, Duric 2, Conte, Korneychuk. All. Zoeschg

Pressano: Dabija, Fadanelli 4, Franceschi, Franceschini, Nones, Pavlovic 2, Pisoni 5, Puliè, Sontacchi 6, Stoppa, Tonon 1, Villotti 3, Walcher 11, Lubinati. All. Fadanelli

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano da Top4! Under 17 in semifinale scudetto

Una splendida Pallamano Pressano completa la brillante doppietta e centra la semifinale scudetto anche in Under 17. Dopo l’approdo in Top4 una settimana fa con l’Under 19, la truppa di Alain Fadanelli si è confermata ai vertici nazionali anche con la categoria minore, grazie ad un percorso ancora tutto da completare. In un venerdì di gare intenso e complicato, i gialloneri sono riusciti a gettare il cuore oltre l’ostacolo: in mattinata i gialloneri hanno conquistato il prezioso primo posto nel girone superando i padroni di casa del Crenna al termine di una battaglia intensa. Opachi e disuniti, i ragazzi trentini hanno sofferto inseguendo nel punteggio ma grazie ad un guizzo nel secondo tempo sono riusciti a scardinare la dura resistenza dei padroni di casa, portando a casa il match per 16-18. La prima piazza ha proiettato la squadra trentina ai quarti di finale contro il Modena dove Fadanelli e compagni hanno confezionato un mezzo capolavoro: primo tempo difficoltoso, dove gli emiliani gialloblù hanno condotto la partita ma mai sopra le 2 reti di vantaggio. Con continui botta e risposta la prima frazione è stata una battaglia all’ultimo colpo: il match avanza punto a punto e Pressano mantiene nella seconda parte di primo tempo un gap di 1 sola rete al massimo. Modena cerca di ribaltare tutto sul 12-13 sfruttando qualche amnesia difensiva dei gialloneri ma Pressano non demorde, torna a condurre e proprio sulla sirena subisce la rete del 14-14 firmata Serafini. Nel secondo tempo Pressano soffre le inferiorità numeriche in avvio, poi ingrana la marcia giusta: la difesa giallonera ingrana finalmente la marcia giusta (soli 7 i gol subiti nel secondo tempo, la metà del primo) ed in attacco la squadra di Pressano continua a macinare gioco. Il primo strappo arriva dopo 7’ della ripresa, firmato da Nicola Fadanelli che con 11 reti in partita è top scorer e protagonista del match. I gialloneri conducono 20-17 ed è immediato il timeout di Di Matteo ma non sortisce gli effetti sperati: la squadra di Fadanelli infatti continua a spingere ed ancora la coppia Fadanelli-Walcher completa il break di 6-0 che vale il 23-17 e spacca il match. Modena cede il passo, sfiancata dagli impegni di giornata, e Pressano può comandare con autorità gestendo gli ultimi minuti con grande esperienza fin sul 28-21 che chiude la partita. Il team trentino è quindi in semifinale scudetto dove incontrerà un’altra emiliana, il Casalgrande. Match alle ore 10.00, nel pomeriggio-sera le finalissime che assegneranno lo scudetto.

Quarti di finale scudetto – Under 17
Pressano-Modena 28-21 (p.t. 14-14)
Pressano: Dabija, Fadanelli 11, Franceschi, Franceschini, Nones, Pavlovic 3, Pisoni 2, Puliè, Sontacchi G. 1, Stoppa, Tonon, Villotti 3, Walcher 8, Lubinati. All. Fadanelli
Modena: Meletti, Martinelli 2, Serafini 2, Rossi, Boni, Vaccari 4, Scala 1, Pugliese 6, Hajfrej, Dallari 3, Soria 1, Spelta, Cavalera 2, Alietti. All. Di Matteo
Arbitri: Regalia-Greco

Ufficio Stampa Pallamano Pressano CR Lavis

Pressano U17 parte bene: battuto il Torri

Comincia con una vittoria il cammino della Pallamano Pressano CR Lavis alle finali nazionali Under 17 in corso fra Cassano Magnago e Gallarate. Freschi reduci dalle finali Under 19, i gialloneri di Alain Fadanelli hanno colto una vittoria nella prima gara del girone eliminatorio a tre squadre. Vittime del team giallonero i Campioni del Veneto dell’US Torri, sconfitti col punteggio i 24-18 in una gara sempre condotta da parte di Fadanelli e compagni. È l’avvio di match a fare la differenza, con un break iniziale i 8-2 grazie ad un ottimo Pressano che spiana la strada verso la vittoria: da quel punto in avanti la gara è stata sempre equilibrata ed i gialloneri hanno mantenuto un vantaggio che oscilla fra le 4 e le 7 reti, portando a casa il successo. Nel pomeriggio la manifestazione si è fermata per assistere al match fra Italia e Russia maschile, valevole per le qualificazioni ad Euro2020 a cui ha preso parte anche il giallonero Andrea Argentin. Nella mattinata di oggi si chiuderà il quadro dei gironi eliminatori: Pressano dovrà infatti affrontare alle ore 9.00 i padroni di casa del Crenna che hanno a loro volta battuto Torri per 16-15. Uno scontro diretto che vale il prezioso primo posto nel girone: con la prima piazza ci si qualifica direttamente ai quarti di finale contro il valido Modena, mentre chi perderà l’incontro sarà costretto al secondo posto e dovrà dunque passare per un pericoloso spareggio di mezzogiorno contro Fondi. Servirà quindi la massima concentrazione per proseguire al meglio il percorso delle finali nazionali ed avanzare ulteriormente nella manifestazione.

Finali Nazionali Under 17 2019 – Girone C
Pressano – Torri 24-18 (p.t. 14-10)
Pressano: Dabija, Fadanelli 7, Franceschi, Franceschini, Nones, Pavlovic 1, Pisoni 2, Puliè, Sontacchi 4, Stoppa, Tonon, Villotti 2, Walcher 8. All. Fadanelli
Torri: Baesso, De Franceschi 1, Oliviero 2, Casarotto, Gasparini, Donadello, Medakovic 2, Lombardi, Balbo 7, Milella, Maistrello 4, Kovacevic 1, Raja, Dalle Palle, Segato, Gaspari 1. All. Havlicek
Arbitri: Limido-Calascibetta

Ufficio Stampa Pallamano Pressano CR Lavis-Mezzocorona-Valle di Cembra

Si aprono le finali nazionali Under 17, Pressano in campo

Seconda parentesi giovanile alle porte per la Pallamano Pressano CR Lavis che a pochi giorni dal terzo posto nazionale con la categoria Under 19, torna subito a viaggiare in direzione Cassano Magnago dove a lottare per lo scudetto saranno gli Under 17. Guidati anch’essi da Alain Fadanelli, i giovani gialloneri sono in buona parte ragazzi che hanno partecipato alle finali U19 di Benevento, fra cui i 3 nazionali di categoria Fadanelli, Walcher e Sontacchi. Un gruppo solido che arriva a Cassano Magnago da campione regionale del Trentino Alto Adige e dovrà vedersela con un girone decisamente complicato. In mattinata a Gallarate è previsto l’esordio alle ore 10.00 dei gialloneri contro i veneti del Torri, poi la manifestazione si fermerà per il grande appuntamento attorno al quale ruota tutta la kermesse: alle 18.45 al PalaYamamay va in scena Italia-Russia di qualificazione ad Euro2020, con Andrea Argentin convocato fra gli azzurri senior. Un faro per il movimento che interromperà brevemente le finali: venerdì mattina sarà poi la volta del secondo match del girone contro i lombardi del Crenna incontrati anche lo scorso anno alle finali di Fanano. In base alla posizione raggiunta il calendario verrà poi tracciato, con gli ottavi di finale previsti a metà giornata di venerdì ed i quarti di finale (a cui si qualificano le prime classificate dei gironi) venerdì sera. Una manifestazione complicata che mister Fadanelli presenta così:”Così come in Under 19, anche alle finali nazionali Under 17 ci presenteremo come campioni regionali ed il nostro obiettivo sarà rendere onore a questo importante titolo conquistato con grande lavoro durante la stagione. Durante l’anno abbiamo lottato con Merano e Bressanone in un campionato entusiasmante ed ora ci giocheremo le nostre chances in brevissimo tempo. Il girone eliminatorio sarà importante: incontriamo avversarie con grande storia e tradizione giovanile, sarà appassionante affrontarle. Cercheremo di fare del nostro meglio e andare più avanti possibile, consapevoli di dover dosare le energie anche considerato l’impegno appena concluso delle finali Under 19 a cui hanno preso parte anche molti atleti Under 17. Vogliamo giocare un torneo all’altezza e non avere rimpianti, cercando ogni giorno di crescere ed imparare.”

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano 3º con tre premi individuali: si conclude col sorriso la finale nazionale U19

Si conclude con un positivo terzo posto il campionato nazionale Under 19 maschile per la Pallamano Pressano CR Lavis. Alla prima finale nazionale della stagione dunque la società del presidente Giongo centra già un podio, confermandosi fra le migliori squadre italiane anche a livello giovanile dopo la lunga serie di piazzamenti al vertice con la prima squadra. Dopo la delusione della sconfitta di misura contro Merano in semifinale, i gialloneri hanno saputo archiviare la pratica Estense nella finale di consolazione col punteggio netto di 35-20. Una grande soddisfazione che compensa in una certa misura l’amarezza per il 18-17 patito in semifinale: la Pallamano Pressano è dunque a podio e può mettersi al collo la seconda medaglia di bronzo delle ultime stagioni dopo 6 ori ed 1 argento. A fine manifestazione grande entusiasmo per la premiazione e per la pioggia di premi individuali alla squadra giallonera: Nicola Fadanelli miglior centrale, Youness Bouzriba miglior portiere e Marco Mazzucchi miglior ala sinistra del torneo testimoniano la grande qualità della rosa trentina. Per quanto riguarda la finale per il terzo e quarto posto, è stato un match senza storia, comandato dall’inizio alla fine da Cipriani e compagni: la squadra guidata da Alain Fadanelli ha saputo domare le velleità di un’Estense limitata dall’infortunio del portiere talento della nazionale Pavani. Con determinazione i gialloneri hanno saputo così portare a casa la vittoria, chiudendo ampiamente in vantaggio sul 35-20 del sessantesimo. Ora per la squadra giallonera c’è poco tempo per assimilare, perché metà della formazione schierata a Benevento partirà mercoledì alla volta di Cassano Magnago per le finali nazionali Under 17, dove il team trentino si giocherà ulteriori carte da medaglia.

Finale 3-4 posto | Finali nazionali Under 19 maschili

Pressano – Estense 35-30 (p.t. 17-8)

Pressano: Abbagnale 2, Bouzriba, Carbonari 1, Cipriani 3, Gazzini 2, Mazzucchi 5, Sontacchi D. 8, Fadanelli 2, Pavlovic, Pisoni 1, Sontacchi G. 6, Stoppa, Villotti 1, Walcher 4. All. Fadanelli

Estense: Sisti 1, Bandiera 1, Turrin 2, Campi, Baldo 3, Stagni, Zanghirati, Macalli 1, Janni 4, Ziosi 3, Canella 2, Govoni 3. All. Giacomel

Arbitri: Cardaci-Tilaro

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Amaro 18-17, Pressano U19 sconfitto in semifinale scudetto

Come lo scorso anno, si ferma in semifinale contro i cugini altoatesini del Merano il cammino della Pallamano Pressano CR Lavis alle finali nazionali Under 19 in corso a Benevento. L’atto che precede la finalissima finisce così con amarezza per la truppa giallonera di Alain Fadanelli che ha lottato per tutto il corso della gara salvo poi cedere ai Diavoli Neri già battuti in campionato. Anche questa volta è stata una partita combattutissima fra le due squadre che meglio rappresentano il brillante movimento regionale: l’incontro si è chiuso infatti sul 18-17 per Merano, una sola rete dunque ha negato a Pressano la gioia della finalissima. In avvio un Pressano incredibilmente positivo scende in campo con grinta e determinazione: 5 palloni recuperati in 5 minuti garantiscono uno strabiliante 5-1 per la squadra trentina con ben 4 reti di Mazzucchi. Un Merano frastornato dimostra comunque solidità, non si scompone e torna sotto in breve tempo grazie alle soluzioni dell’ala Gai che riporta sotto gli altoatesini sul 7-6. Tutto da rifare per la squadra giallonera che chiude il primo tempo in mezzo a moltissimi errori avanti 8-6. Un punteggio bassissimo che dimostra le difficoltà degli attacchi ma in avvio di ripresa è Merano ad ingranare in fase offensiva. Con un parziale di 2-6 targato Dal Medico e Glisic la squadra di Prantner ribalta tutto e si porta a condurre sul 10-12. Pressano è in evidente difficoltà offensiva ma riesce a tenersi aggrappato al match: con qualche soluzione individuale nel mezzo dell’arcigna difesa meranese i gialloneri mantengono il match punto a punto ma Merano nei momenti decisivi allunga e nel finale la partita è palpitante. Pressano fallisce la rete del 17-17, poi Merano mette la parola fine toccando il +2 a pochi secondi dal termine dove i gialloneri riescono solo a firmare il 17-18 finale. Amarezza per Pressano ma al contempo consapevolezza di essersela giocata anche quest’anno ai vertici nazionali giovanili ed in vista ci sono anche le finali Under 17 dove la società trentina si giocherà moltissime carte. Il torneo ora non è assolutamente finito: alle ore 9.00 c’è la finale per il terzo e quarto posto dove Pressano affronterà l’Estense Ferrara già sconfitta nel girone eliminatorio.

Semifinale scudetto Under 19

Pressano – Merano 17-18 (p.t. 8-6)

Pressano: Abbagnale 1, Bouzriba, Carbonari, Cipriani 3, Gazzini 1, Mazzucchi 4, Sontacchi D., Fadanelli 5, Pavlovic, Pisoni, Sontacchi G. 1, Stoppa, Villotti, Walcher 2. All. Fadanelli

Merano: Urban, Freund A., Prantner 1, Busetti, Freund F., Eschgfäller, Durnwalder 2, Nägele, Glisic 5, Stamenkov, Visentin 1, Auer, Gai 4, Dal Medico 5, Stampf, Casagrande. All. Prantner

Arbitri: Fato-Guarini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra