Archivio mensile:aprile 2019

Pressano a Trieste per la penultima giornata di Regular Season

Penultima fatica di Regular Season in programma per la Pallamano Pressano CR Lavis che vede la luce in fondo al tunnel ma dovrà affrontare gli ultimi due ostacoli per difendere il secondo posto in classifica. Dopo 3 lunghi mesi di sfida a distanza con i pugliesi del Conversano, la truppa giallonera è chiamata all’ultimo sforzo per puntare tutto poi sulla semifinale Scudetto. La venticinquesima giornata di campionato vedrà infatti i ragazzi di Dumnic impegnati al PalaChiarbola di Trieste in una sfida delicatissima soltanto per la squadra trentina. I giuliani guidati da Andrea Carpanese hanno infatti archiviato da tempo la questione salvezza e sostano al sesto posto che con ogni probabilità sarà anche quello a fine stagione: nulla da chiedere dunque per la truppa triestina che certamente vorrà ben figurare davanti al pubblico amico. Sul terreno del Chiarbola Pressano ha sempre sofferto e l’ultimo ricordo risale a due mesi fa con la sconfitta in finale di Coppa Italia: obiettivo dunque riscattarsi prontamente e continuare la striscia positiva che suona come un obbligo per i gialloneri da qui a sabato quando si concluderà la Regular Season. Con il secondo posto in pugno è vietato lasciare punti per strada, considerato un Conversano in agguato impegnato sul campo del Merano. Servirà il buon Pressano visto alla ripresa delle ostilità 10 giorni fa contro Bressanone: una squadra che dovrà far valere la miglior difesa del campionato ed un attacco in ripresa per il solo obiettivo possibile, i due punti. Fischio d’inizio a Trieste alle ore 18.30, arbitra la coppia Di Domenico-Fornasier.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano fa tripletta con l’Under 15 campione provinciale

Con un colpo di reni finale la Pallamano Pressano cala la tripletta giovanile e centra la terza qualificazione ai campionati nazionali su tre campionati agonistici disputati. Dopo i trionfi regionali di Under 19 ed Under 17 è arrivata infatti anche la nota lieta da parte dell’Under 15 guidata quest’anno da Giuliano Merlo e Dinko Dedovic che ha conquistato il primato provinciale di categoria. In un campionato ricco ed entusiasmante, è stata la squadra altoatesina del Merano in coppia con gli austriaci dell’Innsbruck a dominare la categoria con un percorso netto fatto di 19 vittorie ed una sola sconfitta. Per i gialloneri il cammino è stato leggermente più difficoltoso ma, eccezion fatta per le sfide con le primissime della classe, la truppa dei giovani gialloneri prevalentemente classe 2004 e 2005 ha lottato con tutte le avversarie classificandosi al primo posto fra le trentine ed ottenendo così il titolo di campione provinciale. In questo senso emozionante è stata la lotta a distanza con il Mori che ha chiuso a pari punti con i gialloneri a quota 22: gli scontri diretti, entrambi vinti di misura da Pressano, hanno però premiato la squadra giallonera che ha così staccato il pass per le finali nazionali, riservate alle prime classificate delle due province. Obiettivo raggiunto e grande soddisfazione in casa Pressano per questo terzo “centro” giovanile conquistato: la società del Presidente Giongo potrà così giocarsi tre campionati italiani, confermandosi ai massimi livelli sul suolo nazionale. Per gli Under 15 che hanno lottato a denti stretti lungo tutto l’arco del campionato, in vista ci sono due mesi di allenamento e preparazione: i campionati italiani infatti sono fissati dal 2 al 7 luglio a Misano Adriatico, nell’ambito della kermesse del Festival della Pallamano 2019.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano riparte col piede giusto, Brixen superato al Palavis

Riparte con una netta e brillante vittoria il campionato di Serie A1 della Pallamano Pressano CR Lavis che liquida la pratica Bressanone sul campo amico del Palavis e compie un altro passo verso il secondo posto. Per i gialloneri era vietato sbagliare e così sarà da qui fino al termine della stagione regolare: in questo senso la truppa di Dumnic ha fatto con ampio merito il proprio dovere, giocando una gara decisamente superiore agli avversari, senza mai mettere in discussione il risultato. La squadra trentina ha infatti tenuto saldamente in mano il match fin dai primi minuti: in vantaggio per tutto l’arco della gara, Sampaolo e compagni hanno saputo allungare fin sul +10, con ampio spazio alle seconde linee ed il risultato finale che è andato assestandosi sul 33-27 della seconda sirena. Due punti in tasca e secondo posto conservato ma Conversano non fallisce il colpo a Gaeta e resta a pari punti con i gialloneri infuocando le ultime due giornate. In avvio di gara Pressano è devastante: Sampaolo fa i miracoli ed in attacco i gialloneri, puliti e precisi, bucano a ripetizione Wierer con Nicola Moser sugli scudi per tutto l’arco della partita sia in attacco che in difesa (7 reti e top scorer giallonero) dove ha avuto il pesante fardello di sostituire – con risultato eccellente – l’assente Alessio Alessandrini. Dopo 10’ il tabellone segna 6-0 per Pressano: un risultato che scoraggia la truppa brissinese e di contro carica a dovere i locali, bravi a non mollare un centimetro a partita incanalata. Ancora un’ottima difesa regge bene l’urto di un Bressanone che si affida al solo Basic (7 reti nel solo primo tempo) per segnare: in attacco invece a suon di contropiede Pressano vola e chiude il primo tempo sul 17-10. Uno score che segna la partita ma i padroni di casa non si accontentano e lasciano senza speranze gli avversari allungando ulteriormente. Pressano sfrutta la vena di D’Antino e Dallago per mantenere 8-9 reti di vantaggio prima di toccare il massimo gap a 10’ dal termine sul 29-19. Partita chiusa ed ultimo quarto d’ora di gara con tutti i giovani in campo a calcare il parquet della massima serie. Bressanone ne approfitta per aumentare il ritmo e penetrare la giovane difesa di casa ma non mette paura ai locali che amministrano nonostante qualche difficoltà ed accompagnano la partita fino al termine, conquistando la meritata vittoria sul 33-27. Successo importante quindi per la Pallamano Pressano CR Lavis: fra i gialloneri ed il secondo posto, fondamentale per il fattore campo in Semifinale Scudetto, ci sono ora due partite, due battaglie da giocare. Sabato prossimo la Serie A1 si fermerà ancora per lasciar spazio alle finali nazionali Under 21, per poi riprendere con un turno infrasettimanale l’1 maggio che vedrà i gialloneri sul campo del Trieste.

Pressano – Brixen 33-27 (p.t. 17-10)

Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Chistè, Moser M. 1, Bolognani 1, Dedovic 3, D’Antino 3, Di Maggio 3, Mazzucchi, Giongo 4, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 2, Folgheraiter 4, Moser N. 7. All. Dumnic

Brixen: Pfattner, Nenadic, Crespo 4, Castro, Dorfmann 2, Wieland, Mairhofer, Ranalter, Basic 10, Mühlogger 1, Mitterrutzner 2, Tedesco, Schatzer 4, Sader 4. All. Fliri

Arbitri: Limido-Donnini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Test Brixen per Pressano alla ripresa del campionato

Dopo tre settimane di sosta che hanno lasciato spazio alla positiva parentesi della nazionale – doppia vittoria con la Slovacchia con i gialloneri Argentin e Sampaolo protagonisti – riprende il campionato di Serie A1 maschile che da oggi fino al 4 maggio prossimo vedrà chiudersi la Regular Season. Tre giornate al termine in cui la truppa guidata da Branko Dumnic dovrà difendere il secondo posto, condiviso con Conversano ormai da 1 mese. Fondamentale l’obiettivo fissato che passerà per la sfida di stasera al Palavis (ore 19.00) contro il Bressanone. Salvatosi matematicamente tre settimane fa dopo una stagione di alti e bassi, un Brixen solido e volenteroso non verrà certamente a Lavis per passeggiare: con il poker di atleti non-locali formato da Basic, Nenadic, Castro e Crespo la formazione brissinese si presenta come una delle più solide sul suolo nazionale. Allenati dal neo-tecnico Meinhard Fliri, gli altoatesini cercheranno sicuramente di vendicare la sconfitta patita in casa all’andata quando Pressano si impose 23-21. Le due squadre arrivano all’appuntamento con l’incognita della ripresa delle ostilità dopo una lunga sosta e Pressano ci arriverà senza Alessandrini infortunatosi a Merano nell’ultima gara ufficiale disputata. Unico obiettivo per i padroni di casa sarà la vittoria: serve un ultimo sforzo in questo finale di stagione regolare per poi concentrarsi sulla semifinale Scudetto già matematica e già sicuramente contro Conversano. La testa dei gialloneri dovrà però essere tutta sul match di oggi: Pressano dovrà far valere la miglior difesa del campionato e pungere in attacco a dovere, nell’ottica di portare a casa altri due punti preziosissimi. Fischio d’inizio fissato per le ore 19.00 al Palavis, arbitra la coppia Limido-Donnini.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

In nazionale Under 18 si ricompone il tris giallonero

Ancora una volta convocati in blocco i tre atleti della Pallamano Pressano CR Lavis Fadanelli, Sontacchi e Walcher. Le promesse del vivaio giallonero sono state inserite nella lista di 18 atleti del biennio 2002-2003 che parteciperanno fra la domenica di Pasqua e martedì 23 aprile alla Hellenic Cup ad Atene. Il direttore tecnico Riccardo Trillini assieme al proprio staff ha deciso così di confermare le scelte avvenute due mesi fa all’MHC di Port Said: in quell’occasione la rottura del malleolo peroneale estromise Walcher dalla contesa ma questa volta saranno finalmente tutti e tre presenti gli atleti dai colori trentini. La nazionale Under 18 affronterà i pari età di Grecia e Romania in un triangolare di grande livello, ulteriore passo in preparazione agli Europei 2020 fra poco più di un anno. Un lungo percorso di crescita dove Pressano ha ed avrà un ruolo determinante: la società trentina con 3 atleti infatti è la più rappresentata in nazionale. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, l’Under 17 firma la doppietta: è Campione Regionale!

Doppietta di titoli regionali in casa Pallamano Pressano CR Lavis. La lunga pausa che sta osservando il campionato di Serie A1 ha lasciato ampio spazio ai verdetti giovanili stagionali e per Pressano è stata un’ulteriore occasione per gioire. Dopo il trionfo in regione conquistato due settimane fa dalla selezione Under 19, anche i più giovani Under 17 guidati da Alain Fadanelli sono Campioni del Trentino AltoAdige. Un percorso netto e sontuoso quello macinato dalla squadra giallonera che ha perso la prima partita dell’anno proprio nella giornata di sabato all’ultimo turno di campionato contro i vicecampioni del Merano, quando ormai il titolo era già matematico. Quattordici vittorie in quindici incontri stagionali testimoniano un ruolino di marcia di grande qualità per la squadra trentina che può contare nel proprio roster i tre atleti nazionali Fadanelli, Sontacchi e Walcher che, sommati al folto gruppo locale, hanno dominato il campionato regionale fin dalla prima giornata. Lungo tutta la stagione è stata una sfida a tre fra Pressano, Merano e Bressanone: infortuni e cambi di rotta hanno poi mescolato le carte lasciando così a Pressano e Merano l’ormai classifica sfida finale, vinta per distacco dai gialloneri. Un trionfo meritato che va così a fare coppia con il titolo Under 19 e testimonia ancora una volta la qualità del lavoro e del materiale in possesso dal settore giovanile di Pressano. Terminato il campionato, ora la squadra giallonera avrà a disposizione quasi 2 mesi per preparare le finali nazionali, quest’anno in programma fra Cassano Magnago e Busto Arsizio (VA) nel secondo weekend di giugno. Una kermesse a cui i giovani gialloneri guardano fin dall’inizio di stagione, per cercare di mostrare ancora una volta sul campo le loro qualità e magari eguagliare o migliorare il quarto posto nazionale U17 conquistato lo scorso anno a Fanano. Non sarà compito facile ma i gialloneri partiranno come testa di serie nel sorteggio che a fine maggio comporrà i gironi eliminatori. Nel mezzo, a partire da questa settimana, un lungo programma di allenamenti ed amichevoli fra cui un match d’alta quota con i tedeschi del Bayreuth (27 aprile) ed il Torneo Internazionale di Torri (18-19 maggio). Per i gialloneri ora meritatissima festa, allestita in grande stile dai genitori e dalla società che ha così celebrato una doppietta regionale che mancava da 3 stagioni.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Domenica a Lavis il maxi Festival della Pallamano CONAD 2019

Sarà anche quest’anno Lavis il teatro del “CONAD Festival della Pallamano Trentino 2019”. Il maxi torneo di pallamano per le categorie promozionali (dall’Under 13 a scendere) verrà infatti ospitato dalle strutture sportive lavisane questa domenica, 14 aprile. Organizzato dalla Delegazione Trentino della FIGH in collaborazione con la Pallamano Pressano CR Lavis, l’evento più consistente dell’anno in termini numerici per i giovani pallamanisti terrà impegnata la società giallonera e non solo durante tutto l’arco della giornata. Oltre 200 giovani atleti provenienti da tutte le società del Trentino con l’aggiunta degli ospiti dell’SSV Loacker Bozen si sfideranno amichevolmente sui campi allestiti: ben 3 al Palavis ed uno più grande dedicato all’Under 13 nella palestra del Polo Scolastico di Lavis. Dall’Under 13 fino addirittura ai piccolissimi Under 7 la pallamano sarà il piatto principale della giornata, con il clou del torneo che si svolgerà nel pomeriggio. Il Festival della pallamano Trentino è ormai tradizione che da anni la Pallamano Pressano assieme alla Delegazione FIGH porta avanti con grande passione: grazie all’aiuto di dirigenti e genitori la macchina organizzativa giallonera ha ormai concluso tutti i dettagli e la grande festa di handball per i più piccoli è pronta a partire. Importante novità di quest’anno sarà la partnership con il marchio CONAD tramite DAO. La Pallamano Pressano ha infatti instaurato uno stretto rapporto di collaborazione con il marchio che rappresenterà le T-Shirt per tutti i partecipanti e che omaggerà i piccoli atleti con un pacchetto a testa di prodotti CONAD biologici, nell’ambito della sintonia fra sport, salute e prodotti del territorio. Un torneo che assume quindi tutti i connotati della grande kermesse, attesa dai più piccoli durante tutta la stagione: fino alle 18.00 sarà dunque pallamano a pieno ritmo nelle palestre lavisane, poi premiazione per tutti al Palavis alla presenza delle autorità e successivamente merenda per tutti a concludere una giornata di sano sport giovanile.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra