Archivio dell'autore: pallamanopressano

Nicola Fadanelli in onda, ecco la puntata di Sport Stories su Rai Gulp

Annunciata ad inizio anno, andrà finalmente in onda la puntata di “Sport Stories” dedicata a Nicola Fadanelli, talento della Pallamano Pressano CR Trento. “Sport Stories” è un programma di Rai Gulp, alla sua terza edizione, realizzato in collaborazione con il CONI e le Federazioni Sportive Italiane che racconta la nuova generazione di giovani attraverso lo sport e, viceversa, racconta anche le varie discipline sportive attraverso i suoi stessi protagonisti. Storie di ragazzi e storie di sport descritte in 15 minuti attraverso 5 parole chiave: talento, passione, gesto tecnico, sacrificio e sfida (più una sesta parola che viene scelta dal protagonista e riservata al web). A metà gennaio al Palavis si sono svolte le riprese della puntata: due giornate che inquadrano a 360 gradi la vita quotidiana e sportiva di Nicola Fadanelli. Classe 2002, in nazionale Under 18 e da quest’anno inserito a pieno titolo negli schemi della prima squadra di Serie A1, Fadanelli vanta già scudetti giovanili e premi individuali e questo riconoscimento da parte dell’emittente pubblica nazionale, nonché della Federazione Italiana Giuoco Handball, non può che far onore anche alla società giallonera che si conferma fucina di talenti. In questo momento dove tutta la popolazione è chiamata a restare nelle proprie abitazioni, il mezzo televisivo è una delle tante soluzioni ai provvedimenti di protezione: invitiamo dunque tutti a seguire la puntata, che andrà in onda su Rai Gulp (canale 42 del Digitale Terrestre) venerdì 13 marzo alle ore 16.30, con la replica fissata per martedì 17 marzo alle ore 18.00. I telespettatori possono interagire con il programma via Twitter @RaiGulp , Facebook https://www.facebook.com/RaiGulp/ e Instagram @rai_gulp Tutte le puntate possono essere riviste sul sito http://www.raigulp.rai.it e su www.raiplay.it Ogni puntata è sottotitolata, sia in tv che su RaiPlay, così da essere maggiormente accessibile. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Riscatto Pressano, al Palavis il Fasano cede 32-22

Dopo tre sconfitte consecutive in campionato, con l’intermezzo della Coppa Italia, la Pallamano Pressano CR Trento supera la Junior Fasano in un Palavis a porte chiuse. Il risultato finale recita 32-22, score nettamente a favore dei gialloneri che – eccezion fatta per i primi 15 minuti – hanno letteralmente dominato la gara. Ancora senza Giongo, con l’assenza di Dedovic ormai da assimilare fino a fine stagione, la squadra di Fusina ha saputo dare un segnale di reazione forte e chiaro, offrendo una delle migliori prestazioni stagionali sia in difesa che in attacco. I gialloneri portano quindi a casa due punti importanti, ottenuti contro una diretta concorrente per un posto nei playoff: ora la squadra trentina sosta al settimo posto con margine sulle inseguitrici. Nel clima surreale del Palavis l’assenza del calore giallonero si fa sentire ma in campo Argentin e compagni rispondono positivamente: tre parate di Sampaolo fanno eco a tre reti e Pressano conduce per 3-0 dopo pochi minuti. Gli ospiti guidati da Ancona non ci stanno e reagiscono con ottime individualità, pareggiando i conti sul 5-5, prima dell’immediata reazione giallonera che vale l’8-5. Il punteggio di qui si stabilizza con i gialloneri che fanno buona guardia in difesa e pungono in attacco fin sul 12-8 di fine primo tempo. L’avvio di ripresa è tutto targato Pressano: Sampaolo para, la difesa lavora bene costringendo all’errore Fasano ed in attacco le percentuali giallonere si alzano, con Nikocevic e Fadanelli sugli scudi sia a difesa schierata che in contropiede. I locali spingono sull’acceleratore fino a toccare anche il +15 sul 31-16: con la partita ampiamente in ghiaccio, spazio nel finale a tutti gli effettivi dei due schieramenti e cronometro che scorre in totale controllo per Pressano, ampiamente sopra la sufficienza e meritevole della vittoria.

Pressano – Fasano 32-22 (p.t. 12-8)

Pressano: Facchinelli, Dallago 4, Gazzini 1, D’Antino 1, Di Maggio 4, Sontacchi, Walcher, Fadanelli 6, Mazzucchi, Giongo, Nikocevic 9, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 6, Folgheraiter 1, Moser. All. Fusina

Fasano: Pavani, De Santis 1, Angiolini 3, Angeloni 3, Colella 2, Pugliese 1, Notarangelo 1, Messina 1, Errigo 4, Beharevic, Knezevic 3, Sibilo, Pignatelli 3, Bargelli. All. Ancona

Arbitri: Colombo-Fabbian

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

A porte chiuse, Pressano-Fasano è sfida PlayOff

Nel surreale clima del regime a porte chiuse, scende in campo la settima giornata di ritorno in Serie A1 maschile e per la Pallamano Pressano CR Lavis non c’è tempo per le distrazioni. Reduce da tre sconfitte consecutive in campionato, la squadra giallonera è costretta infatti al riscatto in una gara tutt’altro che semplice contro i pugliesi della Junior Fasano, diretti inseguitori dei trentini per l’accesso ai PlayOff Scudetto. Le due squadre si sono affrontate due settimane fa a Siena nei quarti di finale di Coppa Italia dove vinsero gli uomini di Fusina per 25-23. Una gara equilibrata e combattuta come sarà quella del Palavis, dove mancherà il calore giallonero in una sfida fondamentale per difendere il settimo posto in classifica. La squadra fasanese guidata da mister Ancona infatti ha vissuto un continuo crescendo in stagione ed ora sosta a 3 punti di distacco dai gialloneri con una partita da recuperare: sul campo i biancazzurri hanno dimostrato proprio contro Pressano in Coppa di essere squadra solida, dalle ottime qualità ed in netta ripresa. Per questo motivo servirà una Pallamano Pressano grintosa come quella vista sabato scorso a Conversano: privi ancora di Giongo e Dedovic, quest’ultimo out fino a fine stagione, i ragazzi gialloneri dovranno sfoderare la difesa compatta e determinata delle migliori occasioni a cui dovrà far eco un attacco pimpante e preciso. Senza fattore campo, la squadra di Fusina dovrà far valere il proprio bagaglio tecnico e replicare la prestazione dell’andata quando a novembre Pressano vinse in Puglia per 31-35. Fischio d’inizio nel silenzio del Palavis alle ore 20.00, con diretta in livestreaming sulla pagina Facebook della Pallamano Pressano e sulla piattaforma federale PallamanoTV. Arbitrano i sig. Colombo e Fabbian. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, rimonta a metà: vince Conversano 23-21

Un sabato di campionato agrodolce mette in archivio la 6^ di ritorno in Serie A1 per la Pallamano Pressano CR Lavis che cede col punteggio di 23-21 sul campo pugliese della capolista Conversano. Una gara ben giocata dai gialloneri che nonostante le numerose assenze (anche fra le file conversanesi) hanno saputo rimontare uno svantaggio di 5 reti salvo poi peccare di ingenuità nel finale e consegnare il successo ai padroni di casa. Il primo tempo risente degli impegni di Coppa Italia del weekend precedente e dell’emergenza sanitaria che ha lasciato le due squadre senza allenamento fino a giovedì: fra infortuni e scarsa preparazione, la partita è blanda e sostanzialmente equilibrata. Le due squadre non guadagnano un divario superiore alle 2 reti ed a condurre maggiormente sono i gialloneri che grazie alle parate di Sampaolo e ad un attacco positivo quanto basta riescono a mantenersi avanti. Dal 10-10 a 3 minuti dal termine della prima frazione tuttavia tre errori e tre esclusioni tagliano le gambe alla squadra di Fusina che subisce un secco 3-0 e resta con 3 uomini in meno: la situazione si ripercuote anche sulla ripresa con i padroni di casa abili a schizzare sul 16-11 cercando di indirizzare il match. Con una grande reazione d’orgoglio però Pressano recupera e passa addirittura a condurre sul 18-19: sono Argentin, D’Antino e Fadanelli a ribaltare la partita che diventa vibrante. I palloni scottano ed a sbagliare maggiormente nel momento decisivo sono proprio i gialloneri che subiscono il colpo di reni finale conversanese e restano a mani vuote sul 23-21, fallendo il possibile 22-22 a 10” dal termine. Amaro in bocca ma anche consapevolezza di poter esprimere un ottimo gioco anche in virtù degli infortuni: ora la posta in palio si fa davvero pesante, perché sabato al Palavis arriva il Fasano in uno scontro diretto per l’accesso ai PlayOff.

Conversano – Pressano 23-21 (p.t. 13-10)

Conversano: Carso 1, Dainese 1, Degiorgio 1, Giannoccaro 6, Giannuzzi, Hermones, Iballi E., Iballi A. 5, Laera 2, Luciano, Lupo 2, Sperti 5, Venturi. All. Tarafino

Pressano: Alessandrini 1, Argentin 6, D’Antino 3, Dallago 2, Di Maggio 1, Facchinelli, Fadanelli 5, Folgheraiter 1, Giongo, Moser, Nikocevic 2, Sampaolo. All. Fusina

Arbitri: Corioni-Falvo

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Conversano-Pressano si gioca, gialloneri in Puglia

Il caos sportivo generato dall’emergenza COVID-19 non ferma completamente l’attività dei campionati nazionali di pallamano. Dopo un primo rinvio generale imposto dalla Federazione nella giornata di lunedì, la mattinata di mercoledì ha riaperto la possibilità di giocare regolarmente, opzione colta da Conversano e Pallamano Pressano CR Lavis avversari questa sera sul parquet del Pala San Giacomo in terra pugliese. Le due società hanno quindi avuto il via libera per disputare la gara nonostante una settimana travagliata: senza il Palavis a disposizione, i gialloneri hanno dovuto svolgere un lavoro alternativo volto soprattutto al recupero di energie ed infortuni in seguito alla pesante kermesse della Coppa Italia. Di fronte ora un ostacolo a dir poco impegnativo: la capolista Conversano sul proprio parquet. Una sfida dall’elevato coefficiente di difficoltà che farà comunque da banco di prova importante per tutte e due le formazioni: deluse dalla Coppa Italia, Conversano e Pressano vogliono il riscatto per dare nuova linfa alla stagione. I pugliesi devono difendere la prima posizione dal ritorno arrembante di un Bolzano che pare inarrestabile, mentre Pressano ha tutta la voglia di dimostrarsi ancora spina nel fianco anche in ottica futura. Al Pala San Giacomo sarà una partita con tante incognite: in primis le conseguenze della Coppa Italia e di una settimana irregolare ed in secondo luogo gli infortuni. Sia Fusina che Tarafino dovranno infatti fare i conti con l’infermeria: Leal da una parte e Dedovic (stagione finita) dall’altra non saranno della partita, così come altri acciacchi rischiano di minare la qualità del match. La posta in palio sarà comunque la stessa: due punti pesantissimi che apriranno un marzo di rara intensità per il massimo campionato italiano. Conversano-Pressano sarà una delle tre gare su sette che si giocheranno: in campo anche Fasano-Siena e Fondi-Bressanone, le altre partite tutte rinviate. Fischio d’inizio previsto al Pala San Giacomo alle ore 19.00 ad opera della coppia Corioni-Falvo: live streaming su Pallamano TV.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano conta i danni, per Dedovic stagione finita

La parentesi di Coppa Italia disputata a Siena lo scorso weekend non ha avuto solo risvolti negativi dal punto di vista del risultato. Sconfitti in semifinale e delusi per l’andamento in campo della gara contro la EGO Siena padrone di casa, i ragazzi di Fusina hanno portato a casa un quarto posto comunque positivo e soprattutto una brillante prestazione di carattere in semifinale che avrebbe meritato di andare ben oltre la sconfitta di due reti patita. Le negatività invece non sono poche, perché i gialloneri sono tornati in patria incerottati: a partire da capitan Giongo che, dopo un risentimento all’adduttore già nella giornata di venerdì, ha toccato il campo per onor di firma nella semifinale, senza poter forzare e nei prossimi giorni cercherà un rapido recupero. Anche Nikocevic sta subendo le conseguenze di un duro intervento subito lo scorso 25 gennaio contro Bressanone e le due partite di grande intensità disputate a Siena in breve tempo hanno acutizzato il problema al centrale montenegrino che dovrà tirare il fiato e ricaricare le batterie. La notizia peggiore è relativa a Dinko Dedovic: il giocatore bosniaco classe ’89 ha subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro dopo pochi minuti di gara nei quarti contro la Junior Fasano. Una perdita pesantissima per la squadra giallonera che non potrà contare su un punto di riferimento offensivo e difensivo. Per Dedovic, zoppicante ma premiato domenica come miglior straniero in Italia del 2019, in vista almeno 6 mesi di stop lontano dalle competizioni e per mister Fusina un groviglio da sbrigare in vista delle prossime gare di campionato: i gialloneri, come già mostrato – con buoni risultati – in semifinale contro Siena, dovranno attuare nuovi schemi tattici per difendere la zona playoff e continuare a disputare una stagione di livello. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Parla Fusina:”In Coppa meritavamo di più, a Pressano ambiente splendido”

Acque agitate in casa Pressano: fra il caos sportivo per l’emergenza sanitaria, il Palavis chiuso, qualche infortunio ed una Coppa Italia che ha lasciato l’amaro in bocca, i gialloneri stanno vivendo una settimana travagliata in attesa di sapere se verrà confermata o meno la trasferta di sabato a Conversano. A prendere la parola è mister Alessandro Fusina, giunto da un mese alla guida della squadra giallonera:”Il mio arrivo a Pressano è stato molto positivo – esordisce il pluricampione ed ex azzurro – avevo veramente tanta voglia di poter concludere questa stagione e continuare a fare il mio lavoro. Conoscevo già l’ambiente giallonero ma una volta dentro mi sono sentito ancora più stimolato a voler contribuire a far crescere sempre più questo club e riuscire a raggiungere dei risultati sempre più soddisfacenti.

Fusina ha ereditato la squadra in gennaio:”La squadra si è da subito messa a mia completa disposizione: è normale che ci fosse qualche criticità ma fin dal primo giorno stiamo lavorando tutti insieme e nella stessa direzione per far bene.” Le prime uscite sono state un exploit, poi qualche passo indietro:”In campionato abbiamo iniziato molto bene, con 2 vittorie consecutive contro Bressanone e Siena, esprimendo anche un bel gioco poi siamo incappati in una prima sconfitta contro Gaeta e subito dopo contro Bolzano. Non mi sento allarmato perché credo fortemente che la stagione del Pressano passi esclusivamente per il raggiungimento del quarto di finale dei playoff dove su 2 partite a prescindere dell’avversario può succedere di tutto.

Una doverosa parentesi per la ferita ancora aperta riguardante la Coppa Italia, chiusa col quarto posto a Siena lo scorso weekend:”In una competizione breve – commenta Fusina – ho avuto alcune conferme e osservato possibili scenari futuri per i giocatori e per la società stessa. Penso che Pressano sul campo abbia dimostrato ampiamente di valere la propria ennesima finalissima di Coppa Italia ma i risultati non hanno detto questo. Polemiche? Le lasciamo da parte, abbiamo già discusso ampiamente nelle sedi opportune: certo che resta tanto amaro in bocca per alcuni errori sia nostri che arbitrali, alla fine tutti insieme decisivi per l’esito della semifinale.” Il bilancio dell’esperienza senese è comunque positivo:”Abbiamo dimostrato ancora una volta di essere lì, fra le migliori, e vogliamo confermarlo anche nei prossimi mesi. Pressano è viva dentro e fuori dal campo e lo dimostra la super delegazione giallonera che invaso il palazzetto di Siena in questa kermesse. Il futuro? Continuare ad esserci per fare grandi cose in veste giallonera!

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra