Archivio mensile:novembre 2019

Al Palavis arriva l’Appiano, gialloneri a caccia di punti

La penultima giornata d’andata di Serie A1 chiude una settimana agrodolce per la Pallamano Pressano CR Lavis che a distanza di sette giorni torna a giocare sul parquet del Palavis per affrontare i leoni altoatesini dell’Appiano attualmente in fondo alla classifica assieme a Cologne. I gialloneri torneranno fra le mura amiche dove sabato scorso furono beffati dal Merano allo scadere: in mezzo una sufficientemente positiva vittoria a Cologne ma ancora tanti dubbi che col passare del tempo Giongo e compagni sono chiamati a fugare. A Lavis arriverà infatti un Appiano agguerrito e senza ormai nulla da perdere, determinato a giocarsi tutte le carte possibili per assestare un colpaccio esterno. Fino ad ora infatti Pressano ha perso con tutte le altoatesine ma dovrà cercare in ogni modo di “salvare” questa statistica negativa. Obbligato il successo per la truppa di Andreasic ormai sola all’ottavo posto della classifica comunque corta e sanabile. Come ormai accade da un mese a questa parte, la squadra giallonera deve trovare continuità e soprattutto esprimere il proprio potenziale: troppi gli errori e le amnesie di questo ultimo periodo che hanno caratterizzato anche l’avvio di stagione. Serve quindi un’inversione di rotta per gli ultimi impegni del 2019 che culmineranno con la Supercoppa italiana del 22 dicembre. Ora però l’attenzione si focalizza sul match contro l’Appiano, squadra rinnovata quest’anno ma ancora alla ricerca del risultato con 1 sola vittoria dei primi 11 impegni della stagione. Vietato sottovalutare la squadra di Gagovic, capace di tenere testa a squadre di grosso calibro e sempre pericolosa in ogni match: per l’occasione Pressano potrà contare sulla squadra al completo, mentre gli ospiti dovranno ancora fare i conti con l’infortunio di Moritz Pircher, perno offensivo della squadra. Fischio d’inizio alle ore 20.00 al Palavis, dirigono i sig. Carrino e Pellegrino.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano torna alla vittoria sul campo del Cologne

Obiettivo centrato per la Pallamano Pressano CR Lavis nel turno infrasettimanale di Serie A1. I gialloneri di Neven Andreasic hanno infatti espugnato il campo bresciano del Cologne, conquistando due punti importanti per archiviare le due sconfitte consecutive patite nelle ultime settimane. Vittoria netta ma comunque sudata quella ottenuta dai gialloneri trentini in terra lombarda: pur comandando sempre l’incontro, Giongo e compagni hanno dovuto far fronte ad alcuni pericolosi cali che testimoniano il momento ancora non certamente brillante. A Cologne comunque la gara si è messa subito bene per la squadra trentina che con un Giongo ispirato e due reti di Dallago si porta a condurre la gara con un vantaggio risicato. In mezzo ancora a parecchi errori soprattutto difensivi, Pressano riesce comunque a trovare il filo del discorso, infilando un bel break nella parte centrale del primo tempo che vale il 5-11, massimo vantaggio. Incanalata la gara i gialloneri non riescono a scappare, complice la buona vena di Riccardi fra le file di casa, e chiudono il primo tempo sul 10-15. In avvio di ripresa la manovra giallonera si inceppa: l’attacco resta a secco per i primi 8’ e fortunatamente Cologne ne approfitta a metà, accorciando al massimo fino a 3 reti di divario. Superato il momento di confusione, i gialloneri riprendono in mano le redini del match e tornano ad allungare nell’ultimo spicchio di gara fin sul nuovo +6 con cui si chiude l’incontro, 19-25. Una vittoria che vale una bella boccata d’ossigeno e sabato al Palavis arriverà l’altro fanalino di coda Appiano: i gialloneri sono chiamati ad un altro successo per blindare la zona PlayOff.

Cologne – Pressano 19-25 (p.t. 10-15)

Cologne: Barbariga 1, Barcella 2, Barucco 1, Bobicic 4, Erovic, Fosaia, Frassine 2, Grandossi, Lancini, Manenti, Metelli, Mombelli 1, Pedercini, Riccardi 8, Thiaw. All. Hodzic

Pressano: Alessandrini, Argentin 4, Bouzriba, D’Antino, Dallago 5, Dedovic 1, Fadanelli 2, Folgheraiter 3, Giongo 4, Moser N. 1, Nikocevic 5, Sampaolo. All. Andreasic

Arbitri: Nguyen-Panetta

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, serve il riscatto nel turno infrasettimanale

Inedito turno infrasettimanale di Serie A1 per la Pallamano Pressano CR Lavis che affronta di mercoledì l’11^ giornata del massimo campionato. Per la prima volta da numerose stagioni torna il turno nel mezzo della settimana e per i gialloneri in serbo c’è una trasferta insidiosa sul campo bresciano del Cologne attualmente immerso nel terzetto in fondo alla classifica con 4 punti frutto di 1 vittoria e due pareggi. Cerca invece un’inversione di rotta la squadra giallonera che continua nel proprio cammino altalenante: le due sconfitte consecutive nei match che dovevano riscattare la classifica hanno messo a rischio addirittura la zona playoff e per Pressano ora è obbligatorio vincere. Serve quindi un successo sul campo bresciano dove comunque la squadra trentina ha sempre sofferto, senza mai imporsi largamente. A poche ore dalla beffa del Palavis contro Merano però occorre cacciare tutti i fantasmi ed i dubbi, concentrandosi unicamente sul turno infrasettimanale che potrebbe far respirare la truppa di Andreasic, in vista del match di sabato contro l’altro fanalino di coda Appiano. Un passo per volta, Giongo e compagni devono ritrovare condizione e prestazione ma il compito sarà tutt’altro che facile: con tante gare in breve tempo le carte si mescolano ulteriormente e proprio ora si vedrà il carattere di un Pressano fin qui più opaco che brillante. La gara dei gialloneri sarà l’ultima in programma del mercoledì sera di Serie A1: fischio d’inizio a Cologne fissato alle 20.30 e direzione di gara affidata ai sig. Nguyen e Panetta.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano ancora KO: Merano passa al Palavis sulla sirena

Un gol allo scadere trafigge la Pallamano Pressano CR Lavis che incassa la prima sconfitta casalinga della stagione al cospetto dell’Alperia Merano. Una vera e propria beffa quella dei gialloneri che, al netto delle colpe, hanno un grande credito con la fortuna. È di Leo Prantner la rete-partita siglata proprio sulla sirena. Amaro in bocca quindi per la truppa giallonera che si stacca dalla parte alta della classifica e sosta all’ottavo posto in classifica in coabitazione con la Junior Fasano. Periodo decisamente negativo quello che doveva invece sancire il riscatto giallonero: passi indietro e tanti errori hanno costruito una sconfitta che brucia. Sempre avanti nel punteggio, Merano ha meritato il successo: soltanto sul 24-23 Pressano ha comandato il match. Per il resto tanti errori e tanto rammarico a partire dall’avvio di gara. Subito gli ospiti di Prantner avanti di due reti grazie alla vena di Stricker (10 reti) che tiene alto il ritmo offensivo dei meranesi. Risponde Pressano con Giongo e la partita resta in equilbrio ma sempre leggermente a favore degli ospiti che portano il vantaggio anche a fine primo tempo sul 14-15. In avvio di ripresa Pressano migliora ma ci si mette di mezzo il portiere meranese Martelli che chiude la porta e permette alla propria squadra di restare avanti di 2 reti. Pressano tuttavia si avvicina con Nikocevic preciso (12 reti e top scorer) ma, fallito il pareggio, viene ricacciato indietro sul 18-21. La partita sembra prendere una brutta piega ma i gialloneri rialzano la testa e pareggiano sul 22-22 grazie ad una bella reazione: Merano non ci sta e trova qualche soluzione individuale ma i gialloneri sembrano risorgere, 24-23. Sul più bello la difesa cede, gli ospiti tornano avanti nello score e nel finale è una roulette. Merano conquista un dubbio rigore ad 1’30” dalla fine, Sampaolo para ma sulla ribattuta Stricker fa 27-28. Prontamente Dedovic sigla il 28-28 ma proprio all’ultimo secondo Merano riesce a trovare una fortunosa rete allo scadere che vale la vittoria. Ora non c’è tempo per respirare: mercoledì a Cologne turno infrasettimanale con l’obbligo di vincere non più per la parte alta della classifica ma per restare in zona PlayOff.

Pressano – Merano 28-29 (p.t. 14-15)
Pressano: Facchinelli, Dallago 3, Chistè, Moser M., Dedovic 4, D’Antino, Sontacchi G., FAdanelli 4, Sontacchi D., Giongo 3, Nikocevic 12, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 1, Folgheraiter 1, Moser N. All. Andreasic
Merano: Freund 2, Curic 3, Visentin, Christanell, Prantner 6, Martini, Freund F., Petricevic, Durnwalder 1, Glisic 7, Gai, Stricker 10, Duric, Campestrini, Martelli. All. Prantner
Arbitri: Fato-Guarini

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis-Mezzocorona-Valle di Cembra

Pressano col fattore campo: al Palavis arriva il Merano

Il primo derby regionale casalingo assume i contorni di una sfida pericolosa per la Pallamano Pressano CR Lavis che nella 10^ giornata di Serie A1 attende l’Alperia Merano sul parquet del Palavis. Un vero e proprio scontro diretto PlayOff quello che attende le due squadre, rispettivamente a quota 9 e 10 punti in classifica. Non sarà certamente la partita dei sorrisi: da una parte il Pressano di Andreasic, dopo 3 vittorie consecutive, ha compiuto un pesante passo indietro a Sassari offrendo la peggiore prestazione stagionale che ha fatto riemergere gli interrogativi dell’inizio di stagione. Dall’altro lato del campo i Diavoli Neri di mister Prantner, dopo un avvio da vera e propria rivelazione della Serie A1, hanno dovuto fare i conti con gli scontri di alta classifica e vengono da due stop consecutivi di cui l’ultimo, sabato in casa contro Siena, ha portato con sé anche la sfortuna degli infortuni che hanno messo KO i terzini titolari Prantner e Petricevic. Clima dunque amaro da ambo le parti e partita che si preannuncia spettacolare, oltre che combattutissima: con 7 squadre raccolte in soli 5 punti ogni singola lunghezza diventa fondamentale e Pressano, che ha già raccolto 4 sconfitte (tutte in trasferta) vuole confermare il feeling con il Palavis fin qui imbattuto quest’anno. Tanti significati ed un solo obiettivo in campo: la vittoria, per confermarsi in zona playoff e restare a tiro dalle posizioni di vertice, oltre che per cominciare col piede giusto una settimana a dir poco impegnativa considerato il turno infrasettimanale di mercoledì. Fra il primo ed il secondo tempo della gara, inoltre, avverrà la consegna da parte della Pallamano Pressano di un simbolico assegno di 3mila € quale cifra raccolta e devoluta ad AIRC in memoria di Giorgio Chistè. Il Presidente Lamberto Giongo consegnerà infatti l’assegno a Stefano Podini, consigliere regionale AIRC oltre che figura di spicco proprio della pallamano italiana. Un’occasione importante che rende orgoglioso tutto l’ambiente giallonero, chiamato a raccolta per il match: fischio d’inizio alle ore 20.00 al Palavis di Lavis per Pressano-Merano, arbitrano i sig. Fato e Guarini di Fasano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Luce ancora spenta, Pressano sconfitto a Sassari

Di fronte alla Raimond Sassari si interrompe la striscia positiva della Pallamano Pressano CR Lavis in Serie A1. Dopo tre vittorie consecutive i gialloneri di Andreasic si sono dovuti arrendere al Pala Santoru di Sassari col punteggio di 22-18 che testimonia una serata ai limiti del disastroso per la truppa trentina. Mai in partita, la squadra giallonera ha sofferto terribilmente in attacco, complice la serata negativa di quasi tutti gli effettivi ed anche in difesa diverse amnesie hanno spianato la strada al team sassarese, capace di riscattarsi fra le mura amiche. Che sarebbe stata una trasferta insidiosa lo si sapeva ma in campo Pressano ha dato decisamente meno rispetto al proprio potenziale: a partire dall’approccio alla gara, 4-0 per Sassari dopo 9’ ed attacco giallonero in totale blackout. Le reti arrivano col contagocce da ambo le parti ma Pressano non riesce ad imporsi e dal 9-4 del 22’ si passa al laconico 11-5 di fine primo tempo. Peggior score in un solo tempo da tempo immemore e divario durissimo da colmare soprattutto in trasferta: Sassari infatti ci crede e continua nella propria partita lineare, superiore quanto basta ai gialloneri per conquistare i due punti. Gli unici due sussulti di Pressano nella ripresa arrivano sul 14-10 prima e sul 20-16 poi con Giongo e Folgheraiter a provare a scuotere la squadra trentina ma la serata è decisamente negativa ed in entrambi i casi Sassari riesce a sfruttare gli errori offensivi trentini per garantirsi ossigeno e ristabilire sempre le distanze fra le 5 e le 7 reti, non lasciando appello al risultato finale, 22-18 e peggior score offensivo della stagione per Pressano. Una pagina da cancellare ed un trend da invertire: troppo grezza la manovra giallonera che quest’anno non ha ancora dato segnali di brillantezza. Alla squadra ora il compito di riscattarsi: la classifica continua a restare cortissima grazie ai numerosi colpi di scena; fra il 2º e l’8º posto (occupato ora da Pressano) ci sono 5 punti ed ora il calendario obbliga la squadra di Andreasic quantomeno a mantenere la posizione a partire da sabato al Palavis quando arriverà il Merano per uno scontro diretto in chiave playoff.

Sassari – Pressano 22-18 (p.t. 11-5)

Sassari: Bomboi, Braz 4, Brzic 1, Cirilli 2, Del Prete, Delogu, Guggino, Manca, Mbaye, Nardin 6, Pereira 5, Spanu, Stabellini 2, Taurian 2, Voliuvach, Vosca. All. Passino

Pressano: Alessandrini, Argentin 1, D’Antino 2, Dallago 2, Dedovic 3, Facchinelli, Folgheraiter 2, Giongo 3, Moser M., Moser N. 1, Nikocevic 4, Sampaolo, Sontacchi. All. Andreasic

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

A Sassari crocevia dell’andata per la Pallamano Pressano

Una trasferta più che insidiosa attende la Pallamano Pressano CR Lavis, impegnata nella 9^ giornata di Serie A1 sul campo sardo della Raimond Sassari. Neopromossa d’eccellenza, roccaforte storica della pallamano italiana, Sassari rappresenta una delle squadre più attrezzate del campionato e con un progetto ambizioso ha tutta l’intenzione di piazzarsi nelle posizioni che contano in graduatoria. Rispettivamente al 7º ed 8º posto in classifica, le due squadre si giocheranno quindi uno scontro diretto vero e proprio. Un banco di prova impegnativo per la squadra di Andreasic che dovrà dimostrare di aver voltato pagina cercando punti pesanti, nell’ottica di restare aggrappata al treno di testa. Dall’altra parte del campo Sassari cerca la propria prima vittoria d’eccellenza per rilanciare una stagione fin qui fatta di alti e bassi. Sarà quindi partita da “all in” quella del PalaSantoru, ricca di significati e dalla posta in palio importante in vista dell’ultimo spicchio di 2019. I gialloneri ritroveranno l’ex Stabellini, passato in maglia Raimond, nonché altri grandi nomi della pallamano come il centrale Brzic ed il terzino sinistro italo-brasiliano Allan Pereira, dalla scorsa settimana abilitato a scendere in campo. In casa Pressano lo stato di forma è positivo così come il clima, dopo 3 vittorie consecutive serve ora dare un netto segnale: ogni gara che passa è occasione per testare le ambizioni giallonere. Una sconfitta a Sassari complicherebbe e non poco la rincorsa alla Top4, mentre un successo, in vista del fitto programma di impegni casalinghi, potrebbe fare da trampolino di lancio. In mezzo c’è una gara tutta da giocare e da vivere, sicuramente fra le più impegnative ed emozionanti della stagione: fischio d’inizio a Sassari alle ore 18.30 ad opera della coppia Di Domenico – Fornasier. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra