Archivio mensile:maggio 2019

Pressano, il sogno continua! Sarà finale Scudetto mercoledì a Lavis

La Pallamano Pressano CR Lavis completa l’impresa, ribalta la serie di semifinale Scudetto e conquista la finalissima della Serie A1 2018/2019. Un capolavoro quello confezionato dai gialloneri che già giovedì in gara 2, dopo aver perso gara 1 in Puglia, avevano mostrato di poter sconfiggere la squadra pugliese. Ancora una volta un Palavis infuocato e pieno fino all’ultimo posto ha saputo spingere la squadra di Dumnic, incitando con i propri boati Giongo e compagni per tutti i sessanta minuti. La squadra di casa ha saputo dimostrare carattere da vendere e nonostante la stanchezza ancora una volta è stato il secondo tempo a decidere il match. Il popolo giallonero in estasi si gode così un’altra impresa confezionata sul parquet lavisano: la “bella” è giallonera e Pressano vola in finalissima Scudetto con punteggio di 24-21, maturato tutto nella ripresa. Ora la testa va subito alla finale Scudetto, l’appuntamento più prestigioso della stagione che partirà già questo mercoledì 22 alle ore 18.45 al Palavis con gara 1 nel catino giallonero contro Bolzano. Clima da brividi e tanta tensione accompagnano i primi minuti di gara: Conversano segna per primo con Iballi ma Pressano risponde presente e con un break di 3-0 fa scaldare subito il pubblico. È un avvio più che positivo per la squadra di casa che si carica e capisce di avere un buon approccio col match ma Conversano risponde a dovere: ancora Maione segna e conquista sette metri, permettendo ai compagni di risalire la china fino a condurre. I pugliesi tornano avanti sul 5-6 e operano il primo mini break in contropiede sull’8-10, perfezionato in 9-10 di fine primo tempo. Un risultato basso che sottolinea i numerosissimi errori in attacco delle due squadre: i portieri non sono nemmeno chiamati alle parate tante sono le palle perse dai due “sette” in campo. Nella ripresa, come avvenuto giovedì, Pressano mette il turbo: grazie alle parate di Sampaolo i gialloneri scattano in seconda fase e ribaltano il risultato. Rete su rete la squadra di casa viene trascinata verso il primo vero vantaggio, 16-13 con 7 reti nei primi sette minuti di secondo tempo. Tarafino chiama un timeout immediato ma non riesce a spronare i suoi. Pressano infatti resta avanti ma commette qualche errore di troppo nelle situazioni più semplici e Conversano resta in scia. La squadra giallonera riesce comunque a sventare la rimonta di casa: i pugliesi si innervosiscono ed è pane per Pressano che riesce a gestire meglio l’impeto conversanese, lanciato verso la rimonta. Sul 20-19 la difesa giallonera si erige a protagonista e con uno splendido Sampaolo fra i pali la squadra di casa respinge ogni tentativo. Gli ultimi 5’ sono palpitanti: attacchi sbagliati da una parte e dall’altra non cambiano lo score: solo uno scatenato Stabellini tiene in piedi da solo la propria squadra ma i locali reggono, Sampaolo para e nel finale Pressano incrementa fra le esplosioni di gioia del Palavis che impazzisce per le gesta dei propri beniamini. Soltanto negli ultimi 2 minuti si concretizza la vittoria: è 24-21 e Pressano vola in finale Scudetto dopo 6 anni. Il sogno tricolore è vivo ed ora da mercoledì la squadra trentina lancia la sfida ai biancorossi cugini del Bolzano, con cui ha conteso tutti i titoli.

FOTO © DIEGO BETTINI

Semifinale Scudetto – Gara 3

Pressano – Conversano 24-21 (p.t. 9-10)

Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Chistè, Moser M. 2, Bolognani 2, Dedovic 3, D’Antino 4, Di Maggio 3, Mazzucchi, Fadanelli, Giongo 2, Sampaolo, Alessandrini, Argentin, Folgheraiter 2, Moser N. 2. All. Dumnic

Conversano: Hermones, Stabellini 9, Maione 4, Sciorsci, Laera, Giannoccaro 3, Lupo, Degiorgio, Di Giandomenico, Sperti 1, De Luca, Iballi 1, Beharevic, Pivetta 2, Orlovskis 1. All. Tarafino

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

In campo per la “bella”! Al Palavis Pressano-Conversano vale la finale

Sessanta minuti per conquistare la finale Scudetto. Dopo aver portato la serie di semifinale a gara 3, la Pallamano Pressano CR Lavis vuole fare en plein in casa e conquistare l’ultimo atto del campionato di Serie A1 maschile 2018/2019. L’epica gara 2 giocata davanti ad un Palavis memorabile ha consegnato a Pressano e Conversano l’onere e l’onore di giocarsi tutto alla “bella”: le due squadre, in perfetta parità dopo due partite, si troveranno quindi allo scontro finale. Ancora una volta, questa sera alle ore 20.30, sarà il Palavis di Lavis, casa giallonera, ad ospitare il match: se gara 2 ha fatto saltare dalla sedia tutta la pallamano italiana per intensità e spettacolo, gara 3 non sarà sicuramente da meno. In così poco tempo giocare due gare di semifinale nasconde tante insidie: concentrazione e recupero delle energie fisiche e mentali saranno le costanti per non farsi sfuggire una grande occasione. Pressano ha saputo ribaltare la situazione soprattutto psicologicamente, negando il primo match point a Conversano: ora il morale è alto in casa giallonera. Giongo e compagni sanno di giocarsi una chance storica e per la prima volta potranno farlo davanti al pubblico amico: in queste poche ore fra una partita e l’altra occorrerà perfezionare i numerosi errori e scendere in campo per migliorare ulteriormente la prestazione di gara 2. Dello stesso avviso saranno i pugliesi di Tarafino: con la panchina più lunga gli uomini in maglia verde avranno l’occasione di sfruttare maggiormente la freschezza e saranno determinati fino all’ultimo secondo a riproporre il bel gioco mostrato per larghi tratti in gara 1 e gara 2 e cercare il colpaccio verso la finalissima. Ancora una volta saranno i dettagli a fare la differenza: tante incognite e tanto spettacolo si nascondono in una semifinale Scudetto con gli occhi di tutto l’ambiente puntati sul Palavis. Fondamentale sarà avere nuovamente accanto l’ottavo uomo in campo: il palasport lavisano si è rivelato un catino ribollente di passione giovedì e tale sarà anche questa sera, ancora una volta verso il tutto esaurito per un appuntamento che comunque vada avrà segnato la storia della società giallonera.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Gara-2 da show, Pressano-Conversano alla bella domani al Palavis!

Che bella sia. Con una partita epica la Pallamano Pressano CR Lavis sconfigge il Conversano in Gara 2 e porta la serie a Gara 3, questo sabato alle 20.30 al Palavis. Una partita che, al di là di come si chiuderà la serie, resterà impressa nella memoria di tutti i gialloneri. Un Palavis impazzito, stracolmo, ha spinto i ragazzi di Dumnic verso l’impresa di girare mentalmente e sul campo la situazione critica con cui si era usciti dal Pala San Giacomo. Finisce 26-24 per Pressano una partita folle, degna della miglior semifinale Scudetto. Alla fine l’hanno spuntata col cuore i gialloneri, capaci di confezionare un gioiello raro. Ora il clima si infuoca in maniera spettacolare: c’è da aspettarsi un vero e proprio match dell’anno sabato al Palavis. Primo tempo da battaglia vera. Apre le marcature Dedovic, ma è un vantaggio che non si concretizzerà più. Con due palloni recuperati Conversano risponde presente e ribalta tutto, 1-2. Ma siamo appena agli inizi e la lotta fra le due difese si fa serrata: fra i numerosissimi errori al tiro di Pressano emerge la squadra pugliese che con 3 reti di Pivetta fa il primo break, portandosi a condurre 4-6. I gialloneri non riescono a trovare la quadra in attacco e sfruttano principalmente le palle perse dagli avversari ma fioccano ancora gli errori in fase offensiva e Conversano grazie ad un ottimo Maione, MVP di Gara 1, si porta sull’8-11, massimo vantaggio. I ragazzi di Tarafino hanno anche la sfera del possibile +4 ma Pressano comincia a difendere a dovere, sventa gli attacchi e piano piano rosicchia reti agli avversari, pareggiando proprio nel finale di primo tempo con un ispirato Di Maggio. È 14-14 e si va al riposo nella bolgia del Palavis con una partita apertissima. In avvio di secondo tempo i padroni di casa operano lo strappo: contro ogni trend ed aspettativa, la difesa giallonera si chiude ed al contrario un Conversano un po’ seduto comincia a sbavare. Un capitan Giongo fin qui in ombra si lancia in contropiede e propizia il break: con due reti Pressano passa a condurre addirittura sul 18-15. Furioso il timeout di Tarafino che sprona i suoi ma ci riesce solo fino ad un certo punto. L’attacco giallonero funziona a tratti ma fortunatamente anche Conversano si trova imbrigliato nelle maglie di casa: solo Maione, Stabellini e Sperti a sprazzi riescono a trovare dei gioielli ma i padroni di casa reggono, tengono botta e toccano anche il massimo vantaggio sul 22-18. Solo le soluzioni di D’Antino a dare fiato in attacco ma i gialloneri sul più bello cedono: la difesa di Conversano ed il portiere Hermones cominciano a dire di no e Pressano si blocca. La situazione si fa critica quando a 4’dalla fine Conversano pareggia sul 23-23 ed i locali si trovano in doppia inferiorità. La partita sembra mettersi male ma Pressano ha cuore da vendere e nella bolgia generale la spunta: è tripudio a fine gara con D’Antino che mette il sigillo. Appuntamento a domani per una partita che si preannuncia epocale.

Semifinale Scudetto – Gara 2

Pressano – Conversano 26-24 (p.t. 14-14)

Pressano: Facchinelli, Dallago 1, Chistè, Moser M., Bolognani, Dedovic 6, D’Antino 6, Di Maggio 5, Mazzucchi, Fadanelli, Giongo 6, Sampaolo, Alessandrini, Argentin, Folgheraiter 2, Moser N. All. Dumnic

Conversano: Hermones, Stabellini 5, Maione 5, Sciorsci, Laera, Giannoccaro, Lupo, Degiorgio 1, Di Giandomenico, Sperti 6, De Luca, Iballi 3, Beharevic, Pivetta 3, Orlovskis 1. All. Tarafino

Arbitri: Carrino-Pellegrino

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, devi vincere! Tutti al Palavis: c’è Gara-2 con Conversano

Win or go home. Vincere oppure salutare la stagione 2018/2019. Una Pallamano Pressano CR Lavis con le spalle al muro si gioca tutto o quasi in una serata. Sconfitta malamente a Conversano sabato in Gara-1, la squadra trentina arriva a giocare fra le mura amiche del Palavis Gara-2 con l’obbligo di vittoria per portare la serie sull’1-1 e giocarsi tutto nella “bella” eventualmente sabato sempre al Palavis. Una situazione non facile per i gialloneri capitanati da Alessio Giongo che devono riscattarsi sotto ogni aspetto ed avranno tutte le carte in regola per farlo, partendo dal fattore campo. Alle 20.30 le “spalle al muro” giallonere sanno tuttavia di potersi appoggiare sul muro di calore del catino giallonero che per questa formidabile semifinale ormai da giorni va verso il tutto esaurito. Una spinta unanime per trascinare i gialloneri che cercano risposte sul campo e soprattutto cercano quella brillantezza di gioco che in stagione aveva permesso di giocarsela più che alla pari proprio con l’avversario pugliese. Sarà un grande mix di emozioni e pensieri: partendo dalla netta vittoria di novembre contro Conversano al Palavis, fin troppo lontano per farne un paragone, per finire con l’evitare i tantissimi errori tecnici e mentali commessi in terra di Puglia. Dovrà essere un coro di riscatto, dal campo agli spalti, un’onda giallonera: con la convinzione che Pressano può e deve vincere, pur affrontando una squadra di qualità. Ridurre all’osso gli errori, difendere da Pressano ed attaccare con precisione: tre ingredienti per assicurarsi Gara-3 nel mezzo di uno slalom di ostacoli ed emozioni che il Palavis, più che mai in questa occasione, saprà regalare al foltissimo pubblico. L’ex di turno Adriano Di Maggio – ormai trentino da 9 anni – non ci sta a chiudere anzitempo una stagione ricca di possibilità:”Arriviamo all’appuntamento di Gara-2 con le spalle al muro – commenta l’ala mancina di origini pugliesi – ma sappiamo di poter sfruttare tanti fattori a nostro favore per prevalere. In Gara-1 abbiamo commesso tanti errori ed abbiamo esaltato le grandi qualità del Conversano: dovremo tenere d’occhio soprattutto questo aspetto e reagire sotto ogni punto di vista. Il secondo posto in Regular Season ci ha dato la possibilità di sfruttare il fattore campo e noi dovremo essere capaci di giocarci tutto sul nostro campo dove un grande pubblico per quella che a tutti gli effetti è la partita dell’anno.” La semifinale scatterà alle ore 20.30 sul parquet del Palavis tirato a lucido per l’evento di cartello della stagione: live streaming sulla piattaforma Pallamano TV e sulla pagina Facebook Ufficiale della Pallamano Pressano.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano cede a Conversano in Gara-1 e punta tutto sul Palavis

Puglia indigesta per la Pallamano Pressano CR Lavis che finisce sconfitta in Gara-1 di semifinale Scudetto per opera del Conversano. In un gremito Pala San Giacomo ad avere la meglio sono stati i padroni di casa pugliesi guidati da mister Tarafino, capaci di gestire la partita per tutto il secondo tempo: i biancoverdi hanno saputo soffrire un buon Pressano nei primi 20’, per poi fare la differenza in difesa e schizzare a 7 reti di vantaggio nella ripresa, chiudendo di fatto la partita. Il finale recita 27-21, un passivo fin troppo ampio ma sul quale Pressano deve fare mea culpa. Conversano quindi si porta avanti 1-0 nella serie ma ora le restanti gare si giocheranno al Palavis: la semifinale infatti si sposta in Trentino, casa giallonera, dove giovedì alle 20.30 il team guidato da Dumnic ha già lanciato la sfida che si preannuncia memorabile per cercare di ribaltare la serie e conquistare la finalissima. In Puglia si gioca in un clima infuocato degno della miglior semifinale Scudetto ma i gialloneri non si fanno intimorire e partono meglio: con 3 sette metri (di cui uno sbagliato) nei primi 4’ Pressano riesce a tenere il naso avanti ma non più di una rete. Dall’altra parte è Maione (9 reti e top scorer a fine gara) a menare le danze e dare gran filo da torcere alla difesa giallonera, ancora orfana di Alessandrini. Si gioca punto a punto in una gara equilibratissima e ricca di capovolgimenti di fronte ma il piglio migliore sembrano averlo i trentini: con un colpo di reni firmato Di Maggio la squadra giallonera si porta a condurre verso la fine del primo tempo e tocca anche il +2 sul 9-11. Il team guidato da Dumnic sembra essere in partita ma è un fuoco di paglia, perché Conversano risponde prontamente, sfrutta i numerosi errori trentini in attacco e ribalta tutto. Pressano resta a secco di reti per tutti gli ultimi 6’ del primo tempo e di contro subisce la rimonta dei locali che assestano un pesante 5-0: al riposo si va quindi sul punteggio di 14-11. La ripresa comincia nel peggiore dei modi per Pressano: Sperti suona la carica in casa conversanese e la squadra di casa allunga ancora, 18-12 dopo pochi minuti della ripresa. L’attacco di Pressano è in panne ed anche la difesa sbanda, spianando la strada al break di Iballi e compagnia: Hermones da Silva fra i pali locali chiude quel che passa, le reti in casa giallonera arrivano col contagocce e Conversano raggiunge l’apice toccando il 21-14 dopo 11’ di gioco, testimonianza del momento negativo di Pressano. Partita finita? Non ancora: i gialloneri, in una situazione disperata, riescono a trovare le forze per reagire ed accorciano, fino ad avere due volte il pallone del -3: è Dedovic a trascinare l’attacco ma sul più bello Folgheraiter e compagni steccano le ultime possibilità di riaprire la partita e cedono definitivamente, con Conversano che amministra e porta a casa la vittoria. Tutti i fari ora sono puntati sul Palavis, dove Pressano chiama a raccolta tutto il popolo giallonero giovedì alle 20.30 per un clima degno di semifinale e propiziare una rimonta più che possibile come hanno dimostrato i ragazzi trentini per larghi tratti.

Conversano – Pressano 27-21 (p.t. 14-11)

Conversano: Hermones, Stabellini 2, Maione 9, Sciorsci, Laera 1, Giannoccaro, Lupo J. 1, Degiorgio, Di Giandomenico, Sperti 6, De Luca, Lupo M., Iballi 3, Beharevic 2, Pivetta 1, Orlovskis 2. All. Tarafino

Pressano: Facchinelli, Dallago 1, Chistè, Moser M., Bolognani, Dedovic 8, D’Antino 3, Di Maggio 4, Fadanelli, Giongo 3, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 2, Folgheraiter, Moser N. All. Dumnic

Arbitri: Rosca-Merisi

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

È tempo di semifinale: Pressano in trasferta a Conversano

Comincerà dalla Puglia l’avventura ai PlayOff per la Pallamano Pressano CR Lavis. Si aprono infatti le semifinali Scudetto, primo passo verso il tricolore 2018/2019. I gialloneri guidati da mister Branko Dumnic affronteranno come ampiamente annunciato i Vicecampioni d’Italia del Conversano. In lotta fra il secondo e terzo posto ormai da quasi 5 mesi, le due squadre verranno ora allo scontro diretto: posta in palio altissima, la finalissima Scudetto. Al Pala San Giacomo di Conversano si giocherà Gara-1, poi Gara-2 in quel di Lavis giovedì prossimo ed eventuale “bella” sempre a Lavis sabato 18 maggio. Una serie dunque molto corta che non lascia spazio ad errori: la squadra più lucida si guadagnerà un posto nella finalissima. Partenza dura quindi per i gialloneri che dovranno superare fin da subito l’ostacolo della trasferta pugliese: il vantaggio del fattore campo non è una copertura ed i gialloneri sanno che per superare il turno occorrerà disputare una grande partita già in Gara-1. Non saranno più consentite distrazioni: servirà una partita di livello massimo per cercare di espugnare il palasport pugliese. Di fronte ai gialloneri il Conversano di mister Tarafino, lo scorso anno sconfitto in finale, vuole tornare a giocarsi il tricolore: con giocatori di grande livello quali Stabellini, Iballi, Maione e le micidiali ali Sperti e Pivetta fra gli altri il team del Presidente Roscino ha tutta l’intenzione di vincere a casa propria. Giongo e compagnia, in buono stato di salute e di forma, sono però determinati a sfruttare la sesta semifinale Scudetto della loro storia: obiettivo dare il massimo e far valere le qualità mostrate in Regular Season (dove Pressano vince 25-23 in casa, pareggio 25-25 a Conversano al ritorno) che potrebbero permettere alla truppa trentina di fare il colpaccio. È proprio il capitano Alessio Giongo a spronare l’ambiente in vista di un appuntamento di prestigio:”Per il terzo anno consecutivo affronteremo la semifinale Scudetto – commenta il capitano – e per la prima volta in assoluto godremo del vantaggio sul fattore campo ma – avverte – questo sarà l’ultimo dei nostri pensieri. Il nostro obiettivo sarà giocare la miglior pallamano nel momento più importante della stagione: sappiamo che per mirare alla finale dovremo dare il nostro meglio a partire dal match di Conversano. Davanti infatti avremo una squadra in forma, di grande livello che fin dall’inizio dell’anno viene indicata fra le favorite. Non basterà una buona partita, soprattutto al PalaSanGiacomo: sarà una serie equilibrata – prevede Giongo – così come equilibrate sono state le due sfide di Regular Season. Saranno i dettagli a fare la differenza: dovremo saperli curare al meglio; siamo in un buono stato di forma dopo un periodo alternato fra pause e gare ravvicinate. Possiamo e vogliamo esprimere il nostro potenziale, perché servirà tutto in una sfida così importante e tosta.”

La gara avrà luogo dunque al Pala San Giacomo di Conversano con fischio d’inizio alle ore 18.30 affidato alla coppia femminile internazionale composta dalle sig.re Gianna Stella Merisi ed Alexandra Rosca. Diretta in streaming sulla piattaforma PallamanoTV, con gli occhi dell’handball maschile puntati sul parquet pugliese. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano vittorioso chiude la Regular Season e guarda alla semifinale

La ventesima vittoria stagionale in Serie A1 chiude la Regular Season della Pallamano Pressano CR Lavis. Nel match senza valore contro Bologna al Palavis i gialloneri si sono imposti per 30-29: gara comunque piacevole con tanto spazio alle panchine ma due punti ancora in tasca dei trentini che hanno saputo rimontare due volte un gap di 5 reti e portare a casa l’incontro: sugli scudi Dallago e Argentn (8 e 6 reti). Un match giocato senza pensieri, che ha permesso alla truppa di Dumnic di oliare ulteriormente i meccanismi in vista della Semifinale Scudetto: proprio l’appuntamento con la semifinale è l’evento di cartello in programma per i gialloneri. Sabato a Conversano si aprirà infatti la serie che darà l’accesso alla finalissima Scudetto. Fari puntati proprio sulla sfida fra la seconda e la terza della classifica che dall’inizio della stagione si contendono il ruolo di vice-Bolzano. Ora la sfida si riproporrà sul campo: in stagione regolare vittoria per Pressano al Palavis e pareggio al Pala San Giacomo ma in terra pugliese sarà una nuova sfida entusiasmante e tutta da giocare. Una settimana separa quindi i gialloneri dal grande appuntamento stagionale per continuare a sognare.

Pressano – Bologna 30-29 (p.t. 14-15)

Pressano: Alessandrini,  Argentin 6, Bolognani 4, D’Antino 4, Dallago 8, Dedovic, Di Maggio 5, Folgheraiter, Giongo, Moser N. 3, Moser M., Sampaolo, Chistè, Facchinelli, Fadanelli, Mazzucchi. All. Dumnic

Bologna: Leban, Rossi, Garau 5, Cimatti, Bonassi 3, Argentin, Racalbuto 1, Savini 3, Pereira 9, Martini 2, Santolero 2, Mula, Nardo 2, Pasini 2. All. Tedesco

Arbitri: Cardone-Cardone 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra