Archivio mensile:dicembre 2017

Pressano fa suo il derby di Natale: 22-20 al Mezzocorona

Un derby pazzesco come non si vedeva da tempo immemore. Spettacolo al Palavis fra Pallamano Pressano CR Lavis e Pallamano Mezzocorona, le due trentine del massimo campionato di pallamano. Nella quinta giornata di ritorno della Regular Season è andato in scena un derby vibrante, ricco di capovolgimenti di fronte, che ha saputo far saltare dalle tribune il numeroso pubblico presente in quel di Lavis. A vincere è stata ancora una volta la Pallamano Pressano padrona di casa che è riustia così a mantenere la striscia di vittorie nei derby allungandola ad oltre nove anni. Tanta amarezza nella bocca di una Pallamano Mezzocorona che si è trovata sotto di otto reti ed è addirittura riuscita a passare in vantaggio a metà secondo tempo, prima di capitolare in un finale vietato ai deboli di cuore. Match fantastico, acceso dalla grinta delle due squadre che non si sono risparmiate lo show durante i sessanta minuti. Alla seconda sirena il tabellone segna 22-20 per i gialloneri che con questi due punti colgono la sesta vittoria consecutiva e continuano a veleggiare al secondo posto, distaccandosi ulteriormente da quella quinta posizione che estromette o quasi dalla lotta per il girone unico. Mezzocorona dal canto suo non può che dirsi orgogliosa per aver riacciuffato una partita quasi persa, in casa di una delle formazioni più quotate sul suolo nazionale. Nel match parte decisamente meglio la Pallamano Pressano che infila subito un 4-0 iniziale: firmano a rotazione Senta, Bertolez, Bolognani e Folgheraiter a mostrare subito un attacco in salute, capace di bucare Amendolagine. Due errori in attacco garantiscono due contropiedi a Mezzocorona che al 5′ accorcia sul 4-2 ma Pressano ha davvero una marcia in più. Serrate le file in difesa con un Sampaolo sempre attento i gialloneri tartassano un Mezzocorona spaesato ed al quarto d’ora il punteggio dice 9-2. Score eloquente e partita indirizzata: i padroni di casa gestiscono il già ampio vantaggio e riescono addirittura ad incrementare in velocità grazie ad uno scatenato Bolognani (6 reti e miglior marcatore di Pressano) che con una doppietta fissa il punteggio sull’11-3. La partita sembra già archiviata: i padroni di casa amministrano in scioltezza e Mezzocorona non riesce a trovare il bandolo della matassa ma negli ultimi 10′ del primo tempo i draghi ospiti vedono uno spiraglio e cominciano a rispondere. Fallito il rigore del possibile 15-7 per Pressano a 10″ dalla fine Mezzocorona trova il gol allo scadere che vale il 14-8, partita ancora aperta. Nella ripresa le due squadre scendono in campo con piglio opposto: Pressano gioca con sufficienza e deve fare i conti con un Mezzocorona dal cuore immenso. Rete su rete, con pazienza e precisione gli ospiti accorciano infilando un break dietro l’altro. Ai ragazzi di Dumnic cominciano a levarsi le certezze e Kovacic e compagni ne approfittano: l’attacco di Pressano è nullo di fronte ad un Amendolagine che para tre rigori e numerosi tiri dai sei metri. Dall’altra parte la difesa di casa fa acqua: Nicola Rossi (7 reti e top scorer) si carica sulle spalle i compagni e con le sue fucilate propizia un break incredibile. Sono suoi 4 dei 5 gol che valgono alla Metallsider il break di 0-5 che porta al pareggio: esplode la panchina ospite per una rimonta incredibile con Pressano senza gol per 13 minuti. I locali, impietriti, si affidano ad alcune soluzioni individuali per restare a galla ma quando Mezzocorona passa addirittura in vantaggio sul 18-19 gli spettri di una debacle clamorosa cominciano a farsi vivi. Negli ultimi 5′ tuttavia Bertolez, Giongo e Dallago riportano avanti Pressano che difende con efficienza e sfrutta alcuni clamorosi errori dai sei metri dei gialloverdi: proprio nell’ultimo minuto i locali allungano nuovamente e possono tirare un sospiro di sollievo sul 22-20 finale. Fra vincitori e vinti, chi ne esce meglio è la pallamano trentina che ha regalato grande spettacolo al Palavis.

h 19:00 | Pressano – Metallsider Mezzocorona 22-20 (p.t. 14-8)
Pressano: Facchinelli, Dallago 2, Moser M, Bolognani 6, Chistè, D’Antino 1, Di Maggio, Giongo 2, Bertolez 3, Sampaolo, Alessandrini 1, Folgheraiter 2, Senta 5, Moser N. All: Branko Dumnic
Metallsider Mezzocorona: Benigno, Manna 3, Boev, Rossi F, Pedron, Varner, Amendolagine, Luchin, Franceschini 3, Rossi N. 7, Tumbarello 1, Kovacic 6, Martone, Stocchetti. All: Luigi Agostini
Arbitri: Nguyen – Panetta

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Nicola Fadanelli convocato con la nazionale U18 per la Sparkassen Cup

Dopo un lungo percorso di stage e raduni, è finalmente arrivata la convocazione definitiva in nazionale per Nicola Fadanelli, centrale classe 2002 e talento della Pallamano Pressano CR Lavis. Selezionato in estate per i primi raduni Under 16, data la giovane età, il giallonero ha mostrato subito le proprie qualità allo staff tecnico azzurro. Già alle finali nazionali Under18 di giugno, con ben tre anni di anticipo sull’età di categoria, il suo nome era stato notato dai tecnici federali che, oggi, lo hanno convocato con la nazionale Under18 per un prestigioso appuntamento. Si tratta della Sparkassen Cup, torneo internazionale per nazionali giovanili in programma a Merzig – in Germania – dal 27 al 30 dicembre prossimi. Gli azzurrini guidati da Giuseppe Tedesco hanno appena concluso un raduno in cui hanno superato agevolmente l’Uzbekistan a Roma ed in 16 sono stati selezionati per la trasferta in Germania. L’esordio per l’Italia sarà proprio contro i coetanei padroni di casa tedeschi, fissato per mercoledì 27 alle 17.10. Seguiranno le altre gare del girone che vede l’Italia opposta a Germania, Svizzera e Bielorussia: le prime due classificate accedono in semifinale. Un torneo prestigioso dunque dove Fadanelli sarà l’unico classe 2002 assieme al funambolo mancino del Cassano Magnago Thomas Bortoli, già ampiamente rodato in Serie A1 dove attualmente conta più di 50 reti. Sarà anche l’occasione per rivedere Simone Mengon in maglia azzurra: il centrale dei due gemelli a Montpellier sarà dunque nuovamente in nazionale, mentre il fratello Marco è assente per un lieve infortunio.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano non può sbagliare il derby natalizio

Vincere per continuare a coltivare l’obiettivo del secondo posto in classifica. È questo il target della Pallamano Pressano CR Lavis alla vigilia dell’ultima giornata del 2017, la quinta di ritorno in Regular Season. Al Palavis, in un insolito sabato prenatalizio, andrà in scena uno dei match più sentiti della stagione: il derby con la Pallamano Mezzocorona. La squadra giallonera viene ormai da cinque vittorie consecutive che l’hanno proiettata al secondo posto in classifica con tre punti di vantaggio sul Bressanone: troppo pochi considerando gli scontri in arrivo per Pressano e soprattutto lo scontro diretto con i brissinesi in terra altoatesina in programma a fine gennaio. Giongo e compagni sono quindi chiamati alla vittoria per allungare la serie positiva e non lasciare punti preziosi per strada che potrebbero compromettere la classifica ed il prosieguo del campionato. Di fronte alla squadra di Dumnic ci sarà un Mezzocorona indiavolato: ristabiliti i ranghi dopo gli infortuni degli ultimi tempi, i gialloverdi arrivano da un’amara sconfitta casalinga con Appiano per 22-23. Si è trattato della settima sconfitta di una rete in una stagione dove la squadra rotaliana ha lottato con tutti, senza mai vincere eccezion fatta per il match contro Malo. L’ultimo posto in classifica di Mezzocorona non deve ingannare: la squadra cugina dei gialloneri è pronta a dare grande battaglia e vorrà come minimo ripetere la prestazione del PalaFornai dove Pressano si impose con un sofferto 20-16. Un derby quindi acceso ed atteso con le due squadre al completo che offriranno grande spettacolo al pubblico del Palavis: fischio d’inizio affidato all’inedita coppia Nguyen-Panetta.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

La Pallamano Pressano prenderà parte all’Alpe Adria Cup

Sarà la Pallamano Pressano CR Lavis la seconda squadra italiana a partecipare all’Alpe Adria Cup 2018 assieme ai Campioni d’Italia del Loacker Bolzano. La manifestazione, rinnovata da parte della Federazione dopo i grandi fasti degli anni ’70 ed ’80, ha ripreso vita quest’anno e la prima nuova edizione si preannuncia di grande spessore. Voluta con forza dal Vicepresidente vicario FIGH e direttore generale del Bolzano, Stefano Podini, l’Alpe Adria Cup è stata subito accolta con favore dalla Federazione Europea EHF e dalle federazioni dell’arco alpino ed ha trovato sede a Bressanone nel terzo weekend di gennaio. Si tratta di un torneo ad otto squadre: due italiane (Bolzano e Pressano), due austriache (Alpla Hard e SC Ferlach), due slovene (Maribor e MRK Krka) e due svizzere (HSC Suhr Aarau e Bern Muri). Otto club fra cui alcuni di grande prestigio europeo si daranno battaglia dal 19 al 21 gennaio nello splendido teatro del Palasport del Laghetto di Bressanone: un weekend di grande pallamano che chiuderà l’operazione “Handball Challenge” per l’Alto Adige, tre settimane di pallamano su tutto il territorio sudtirolese che vedranno impegnata la nazionale maschile in un lungo stage di preparazione a Merano, per poi giungere all’atteso evento delle qualificazioni ai Mondiali 2019 a Bolzano per poi concludere con l’Alpe Adria Cup a Bressanone riservata ai club. Tre grandi eventi che accenderanno l’handball dopo le feste e la squadra giallonera può dirsi orgogliosa di poter partecipare ad un evento così innovativo come l’Alpe Adria. La formula della manifestazione sarà esattamente quella di una Final Eight: il sorteggio dei quarti di finale fra le otto partecipanti avverrà giovedì alle 10.30 presso la Sala Conferenze del Centro Commerciale Twenty di Bolzano dove contemporaneamente si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del gennaio di grande pallamano in Alto Adige. L’Alpe Adria Cup 2018 cade nel weekend della ripresa del campionato di Serie A1: proprio in quella occasione, sabato 20 gennaio, avrebbe dovuto disputarsi Bolzano-Pressano, entrambe appunto impegnate nel torneo. La gara è stata dunque spostata d’ufficio a mercoledì 7 febbraio 2018 ad ore 19.00.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano infila la quinta vittoria consecutiva: 23-29 al Molteno

Vince ancora la Pallamano Pressano CR Lavis che infila il quinto successo consecutivo e consolida ulteriormente la seconda posizione in classifica: alle spalle dei gialloneri hanno infatti rallentato sia Bressanone (positivo pareggio a Bolzano) che Trieste (inattesa sconfitta casalinga con Cassano), allungando la graduatoria. A risultati acquisiti Pressano è sceso in campo in tarda serata sul terreno di gioco dei lombardi neopromossi del Molteno e non ha sbagliato il colpo. Contro la penultima della classifica la squadra di Dumnic ha fatto il proprio dovere, amministrando la gara dal primo all’ultimo minuto, mettendosi così in tasca due punti preziosi ed obbligatori in ottica classifica. In avvio Pressano mostra subito le unghie: con due reti di Senta e due contropiedi di D’Antino la squadra ospite schizza subito sul 5-1 che indirizza l’incontro già dopo 10 minuti. La difesa giallonera lavora alla perfezione ma comincia a peccare nella parte centrale del primo tempo dove uno scatenato Ochoa riceve palloni in quantità da pivot e buca Sampaolo, mantenendo in scia i padroni di casa. La differenza sul campo tuttavia c’è e col passare dei minuti Pressano sfrutta un attacco magistrale per allungare fin sul 19-13 di fine primo tempo, con i trentini tutti a segno a rotazione alle spalle di Pape Thiaw ed un ispirato Folgheraiter che firma 6 reti e la miglior prestazione offensiva stagionale. Nella ripresa i ruoli si invertono: l’attacco giallonero comincia a spegnersi, mentre la difesa si erige insuperabile davanti agli avversari e Molteno comincia a non avere più armi. In metà tempo Pressano si porta sul +10 concedendo solo due gol all’attacco lombardo e, pur sbagliando numerose conclusioni, firma un buon break che chiude anzitempo la contesa. Nell’ultimo spicchio di gara spazio a tutta la panchina con Simone Facchinelli che ben figura fra i pali ed il giovane classe 2002 Nicola Fadanelli che calca i parquet di Serie A1 per la seconda volta. Il punteggio finale dice 29-23 con Pressano in totale controllo fino alla seconda sirena. Una buona prestazione dunque per la squadra di Dumnic che non ha sottovalutato l’avversario tutt’altro che di basso livello nonostante la classifica: positivo l’approccio dei gialloneri che ora devono chiudere al meglio il 2017 con il derby di sabato prossimo al Palavis contro la Pallamano Mezzocorona.

 

h 20.00 | Molteno – Pressano 23-29 (p.t. 13-19)
Molteno: Redaelli M, Thiaw, Ochoa 9, Galizia L, Redaelli G. 7, Mella G. 2, Frigerio, Dell’Orto 1, Marzocchini 1, Pirola 1, Garroni, Stefanoni, Panipucci, Brambilla 2. All: Gaspare Scalia
Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Fadanelli, Bolognani 4, Chistè 2, D’Antino 4, Di Maggio 4, Giongo 1, Bertolez 1, Sampaolo, Alessandrini, Folgheraiter 6, Senta 2, Moser. All: Branko Dumnic
Arbitri: Vizzini – Guttadauro

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano in trasferta a Molteno nella penultima del 2017

Penultima fatica dell’anno per la Pallamano Pressano CR Lavis che affronterà il quarto turno di ritorno in Serie A1. I gialloneri, in serie positiva da 6 partite, faranno visita alla neopromossa Molteno, attualmente penultima in classifica ma avversaria tutt’altro che morbida. Sarà un match importante per Giongo e compagni, obbligati a non perdere punti per strada nell’ottica di mantenere un secondo posto insidiato continuamente dalle inseguitrici: il concomitante big match fra Bolzano e Bressanone potrebbe permettere poi a Pressano di incrementare il vantaggio sulla terza piazza. Punti pesanti quelli in palio in terra lombarda dove la squadra di Dumnic dovrà mantenere altissima la guardia: Molteno ha dimostrato di giocare alla pari con tutte e dopo un periodo difficile proprio sabato scorso ha sfiorato il colpaccio sul campo dell’Appiano perdendo 23-22. Contro i gialloneri all’andata al Palavis finì 25-21 un match combattuto per lunghi tratti. Vietato quindi sottovalutare un’avversaria che in casa sa essere solida e compatta: Pressano dovrà però dimostrare la propria superiorità grazie alla miglior difesa del girone che dovrà riproporsi come tale ed un attacco sempre più preciso ogni settimana che passa. In vista del derby di sabato prossimo che chiuderà il campionato, Pressano deve quindi puntare soltanto al successo sul campo degli uomini di Scalia che venderanno sicuramente cara la pelle. Fischio d’inizio alle ore 20.00 a Molteno, arbitrano i sig. Vizzini e Guttadauro.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano vince ancora: battuto il Trieste al Palavis

Continua la propria corsa la Pallamano Pressano CR Lavis che coglie la quarta vittoria consecutiva e mantiene il secondo posto in classifica: obiettivo centrato per i gialloneri che hanno saputo far loro il primo scontro diretto del girone di ritorno. Vittima al Palavis è stata la Pallamano Trieste, fino a ieri terza in classifica e classica avversaria di grande spessore per la truppa giallonera. Privi del bomber Crespo, gli uomini di Oveglia hanno dato grande filo da torcere ai gialloneri, comunque abili a tenere sempre saldamente in mano il match. Ora Pressano vanta due lunghezze sul terzo posto, occupato dal Bressanone, squadra favorita dai pronostici e dal calendario. Nel match avvio contratto: le due difese, le migliori del girone, si fanno sentire e Trieste comanda nel punteggio con la buona vena di Sandrin ed Udovicic: le velleità degli ospiti terminano sul 4-5. Qui Pressano ingrana un’altra marcia in attacco ed infila un break di 7-1 targato Giongo e Bertolez che vale il sorpasso e l’allungo fin sull’11-6. I locali danno l’impressione di poter gestire il match e nonostante qualche contropiede subito ed arginato da Sampaolo, chiudono la prima frazione avanti per 14-8. In avvio di ripresa ancora positive le note giallonere: Pressano tocca il massimo vantaggio sul 16-9 ma qui si scioglie. La difesa aggressiva dei triestini confonde le idee alla squadra di casa che arranca e subisce un pericolosissimo break di 2-8 che rimette in corsa Trieste. La partita si fa palpitante sul 18-17 ma gli ospiti di Oveglia non riescono a pareggiare e proprio nel momento più difficile Pressano accelera, firmando a rotazione un bel parziale di 5-1 in contropiede: 23-18 a 7′ dal termine e partita indirizzata. Negli ultimi istanti di gara i padroni di casa controllano la rimonta avversaria e chiudono il match con la vittoria per 25-23. Un successo fondamentale in ottica classifica che ha comunque riproposto il Pressano degli ultimi tempi: ottima difesa con Sampaolo sempre attento ed attacco che fatica a tratti, soprattutto nei momenti di maggior sicurezza. I gialloneri dovranno far tesoro delle note positive mostrate per chiudere il 2017 nel migliore dei modi con gli ultimi due impegni tutt’altro che agevoli a Molteno sabato prossimo ed il derby in casa con Mezzocorona al 23 dicembre.

h 19.00 | Pressano – Trieste 25-23 (p.t. 14-8)

Pressano: Facchinelli, Dallago 5, Moser M, Bolognani 1, Chistè 2, D’Antino 2, Di Maggio 1, Giongo 4, Bertolez 8, Sampaolo, Alessandrini, Folgheraiter 2, Senta, Moser N. All: Branko Dumnic
Trieste: Allia, Udovicic 4, Muran 3, Sodomaco 1, Sandrin 2, Pernic 8, Modrusan, Di Nardo, Carpanese 1, Ruiz, Postogna, Visintin 4. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Alperan – Scevola

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra