Archivi categoria: Giovanili

Nicola Fadanelli protagonista sulla RAI con “Sport Stories”

Una storia tutta giallonera andrà a finire sui palcoscenici nazionali. La trasmissione RAI “Sport Stories” infatti ha individuato nel giovane talento giallonero Nicola Fadanelli la figura perfetta per raccontare ai giovani la disciplina della pallamano. In onda su RAI Gulp, canale dedicato agli adolescenti, “Sport Stories” è una rubrica che presenta settimanalmente i racconti di giovani sportivi d’eccellenza, uno per ciascuna disciplina sportiva, attraverso la loro diretta testimonianza: il tutto con un linguaggio fresco e ricco di grafica, basato su 5 momenti che affrontano i diversi volti dello sport ma anche la vita privata di un giovane che si è dedicato in maniera così attiva alla pratica di una disciplina sportiva. Ecco quindi che l’emittente nazionale ha trovato in Fadanelli, classe 2002, un perfetto esempio da seguire per i coetanei ed i ragazzi più giovani che hanno ancora la forte necessità di essere indirizzati, incuriositi e presi per mano. Lunedì e martedì prossimi infatti una troupe RAI sarà in zona per seguire la vita quotidiana di Fadanelli ma non solo. Durante tutta la giornata di lunedì le riprese saranno dedicate alla disciplina della pallamano, con le formazioni Under 17 ed Under 19 che gireranno le simulazioni di gioco, mentre la giornata di martedì verrà dedicata alla vita privata di Fadanelli, al proprio percorso personale ed al territorio da dove proviene, il comune di Lavis. Ne uscirà una puntata dove Fadanelli racconterà il proprio percorso sportivo e la pallamano come esperienza di vita, passione privata e valore di squadra nella Pallamano Pressano. Un’occasione di grande prestigio per l’atleta e per la società che alla luce di queste iniziative può sentirsi orgogliosa di aver centrato un importante obiettivo: allevare giovani atleti che possano fare da esempio per le generazioni future. Nicola Fadanelli, da 2 anni nel giro delle nazionali giovanili e della squadra di Serie A1 giallonera, rappresenterà tutti quei valori che un giovane atleta può trasmettere: la messa in onda è prevista per la seconda metà di febbraio ma per i colori gialloneri e per il giovane talento è già un successo. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Tanto Pressano in nazionale fra senior ed Under 18

C’è più di un pizzico giallonero nelle convocazioni per le nazionali diramate nei giorni scorsi dal settore tecnico della FIGH, in vista degli impegni azzurri previsti nelle prossime settimane. Tutto il settore maschile sarà infatti in campo, diviso fra nazionale senior e nazionale Under 18, per affrontare prestigiosi impegni chiave della stagione. In primis la nazionale maggiore che dal 10 al 12 gennaio affronterà le qualificazioni ai Mondiali 2021 di Egitto: un concentramento organizzato in casa, a Benevento, dove l’Italia di Trillini sfiderà Georgia, Kosovo e Romania; fra i convocati per la prima parte di preparazione figura anche il portiere giallonero Valerio Sampaolo, chiamato assieme a Volarevic e Colleluori per difendere i pali azzurri nelle prime sfide di allenamento a Camerano. Importante impegno anche per la nazionale Under 18 che anche quest’anno è stata invitata alla Sparkassen Cup di Merzing in Germania, prestigioso torneo di preparazione in vista degli Europei di luglio in Slovenia. Un torneo di altissimo livello con alcune delle migliori formazioni in Europa e fra i 18 convocati da mister Giuseppe Tedesco ci saranno ben due gialloneri: si tratta di Gabriele Sontacchi e Nicola Fadanelli, ormai punti fissi della squadra giovanile azzurra, già protagonisti all’Europeo Open di Göteborg lo scorso giugno. Una convocazione importante che certifica il lavoro svolto fino ad ora e la partecipazione in Serie A1 da parte dei due atleti. Per Fadanelli e Sontacchi assieme alla nazionale U18 la competizione è già partita: girone in corso contro Germania, Svizzera ed Islanda prima di concludere la manifestazione nella serata di domenica. 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano, il bilancio dei primi mesi di campionati giovanili

Con largo anticipo e grazie alla grande organizzazione del comitato regionale FIGH avanzano da ormai 3 mesi i campionati giovanili del Trentino AltoAdige. Anche quest’anno la Pallamano Pressano CR Lavis fa en plein, schierando tutte le categorie a disposizione che fino ad oggi hanno raccolto gioie e dolori sui campi della regione. A partire dall’Under 19: dopo un avvio shock con la sconfitta di 10 reti patita a Merano contro la stellare formazione dei Diavoli Neri candidati allo Scudetto, i gialloneri di Alain Fadanelli hanno inanellato 4 vittorie di fila su Bressanone, Mezzocorona ed infine la rivincita sul Merano, sconfitto a sua volta di 10 reti al Palavis in una sfida che ha acceso definitivamente la corsa al titolo regionale. I gialloneri sostano ora in vetta a pari punti proprio con i meranesi; situazione più intricata in Under 17 dove qualche passo falso ha fatto partire al rallentatore la squadra trentina. Coadiuvato dai tecnici Villotti e Merlo, Fadanelli sta guidando anche la categoria U17 che dopo due sconfitte in avvio con Mori e Merano si è ripresa superando Bolzano e Bressanone. In vetta alla classifica uno stellare Mori vola a caccia di un titolo provinciale e regionale che avrebbe del clamoroso. Pressano è ora staccato di 4 punti con una gara da recuperare ed ampio margine di risalita in classifica. Appena iniziato anche il campionato Under 15 che dopo 4 partite vede Pressano a quota 1 vittoria e 3 sconfitte figlie di un calendario da subito impervio. In chiusura di 2019 serve invertire la rotta ma occorrerà farlo contro la capolista Merano, prima di una parte iniziale di 2020 più amica, con l’obiettivo di portare a casa il primo posto provinciale che varrebbe l’accesso alle finali nazionali. Chiude il quadro l’Under 13 di Flavia Michelon con appena 2 gare disputate e due sconfitte subite: troppo poco per tracciare un primo bilancio della stagione. Ora in breve tempo ci saranno 2 partite che diranno quanto può fare la giovanissima squadra giallonera in stagione e per quanto riguarda tutte le categorie più giovani, con decine e decine di giovani pallamanisti, è ormai a pieno regime l’attività promozionale con tornei sparsi su tutto il territorio provinciale che terranno impegnati i piccolissimi talenti della pallamano (dai 5 agli 11 anni) lungo tutto l’arco della stagione. Sempre fermo l’obiettivo di crescita umana e sportiva dei giovani gialloneri: al di là del risultato, con la consapevolezza di poter forgiare nuovi talenti come i tanti emersi dal settore giovanile di Pressano nelle ultime stagioni.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

La Metallsider Mezzocorona trionfa al torneo Under 19 del Palavis

Una domenica di grande pallamano giovanile ha fatto da antipasto di lusso alla stagione agonistica Under 19 in arrivo. Al Palavis è andata in scena un prestigioso torneo dedicato alla categoria ed organizzato in toto dalla Pallamano Pressano CR Lavis che ha raccolto sul parquet lavisano le quattro formazioni regionali della categoria (Pressano, Mezzocorona, Merano e Bressanone) con la partecipazione d’eccellenza degli emiliani del Casalgrande vicecampioni d’Italia Under 17. Una manifestazione durata tutto l’arco della giornata, dove hanno trionfato i gialloverdi rotaliani della Metallsider Mezzocorona. Se due anni fa i giovani draghi si erano portati a casa il torneo Under 17, a distanza di due stagioni la generazione rotaliana si è confermata in grande spolvero: Pedron e compagnia hanno messo in campo un percorso impeccabile, vincendo tutte e quattro le partite del girone unico all’italiana allestito come formula del torneo. Dopo i successi più o meno ampi su Pressano, Casalgrande e Bressanone, decisiva è stata la vittoria all’ultimo secondo sul Merano per 19-18 che ha consegnato la coppa del primo posto alla squadra di Laera. Alle loro spalle l’altra trentina del Pressano ha “steccato” soltanto il primo match proprio contro i cugini del Mezzocorona (21-17 in favore dei rotaliani), per poi vincere tutte le altre sfide con margine nonostante qualche assenza di spicco. Un bilancio quindi positivo che fa ben sperare per le forze provinciali nel campionato regionale, in rotta verso le finali nazionali di categoria. Alla luce delle prestazioni di tutte le squadre si preannuncia così un campionato Under 19 emozionante ed equilibrato. In casa Pressano anche la soddisfazione per la perfetta organizzazione che ha funzionato a dovere, portando avanti la tradizione giovanile prestagionale sempre curata da Giorgio Chistè. Il percorso giovanile dei gialloneri proseguirà ora con un torneo Under 17 a Bressanone la prossima domenica, poi sarà apertura ufficiale dei campionati proprio con l’Under 17 in campo a Merano per l’esordio il 16 ottobre prossimo.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Al Palavis torneo Under 19 d’eccellenza verso la stagione

In attesa del via ai campionati regionali giovanili, che partiranno dopo la metà di ottobre, al Palavis torna in scena il classico torneo prestagionale dedicato alla categoria Under 19. Come da tradizione, la società giallonera ha deciso di allestire una domenica interamente dedicata alla pallamano giovanile – la prima di una lunga serie durante tutto l’anno – ed accanto alla Serie A1 già inoltrata da un mese, si fanno sempre più spazio anche i team giovanili. Sul parquet lavisano anche quest’anno rooster d’eccellenza: sfuggita per un soffio la partecipazione dei Campioni d’Italia in carica del Cassano Magnago, in campo ci saranno oltre ai padroni di casa della Pallamano Pressano CR Lavis allenati da Alain Fadanelli – bronzo nazionale lo scorso anno sia in U19 che in U17 – anche i vicecampioni d’Italia del Merano, i favoriti della stagione del Bressanone, la Metallsider Mezzocorona e il team emiliano dello Spallanzani Casalgrande che lo scorso giugno ha disputato la finalissima scudetto Under 17. Un torneo quindi di alta qualità dove scenderanno in campo alcune delle squadre più accreditate per la vittoria finale del titolo italiano di stagione. Come avvenne lo scorso anno, quando a Lavis in ottobre sfilarono tutte le squadre meglio classificate al termine dell’anno, anche in questa occasione si potranno ammirare le gesta di molti dei talenti del futuro. Un torneo allestito interamente dalla Pallamano Pressano che ha organizzato anche un pranzo dedicato alle squadre. L’appuntamento, da sempre coltivato come punto di riferimento da Giorgio Chistè, sarà un ulteriore momento per ricordare la figura dello storico dirigente e fondatore giallonero, in attesa della commemorazione fra le mura del Palavis il prossimo sabato nel match di Serie A1 contro Conversano. Una domenica quindi con tanti significati e dal peso tecnico importante accompagnerà il primo appuntamento per la squadra di Alain Fadanelli. Prima gara alle ore 9.00, chiusura con premiazione fissata indicativamente per le ore 18.00 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Pressano in lutto, scompare a 63 anni Giorgio Chistè

Un grande lutto ha colpito nel pomeriggio di sabato tutta la comunità di Pressano. È venuto a mancare all’età di 63 anni Giorgio Chistè, figura storica della Pallamano Pressano della quale ha rappresentato fin dagli albori una figura di importanza unica. Fondatore del club nel 1976, Chistè ha fatto da colonna portante del sodalizio per tutta la propria vita: da sempre in primissima linea prima dapprima come giocatore e successivamente come allenatore, assieme al presidente Giongo ha formato infine il binomio di riferimento della dirigenza societaria, conducendo la parte sportiva del club come direttore sportivo prima e durante il lungo processo di crescita della società negli ultimi 20 anni. Un processo che ha trovato nella mano di Chistè un impronta determinante e precisa: impegnato in molteplici ruoli nella comunità, ha sempre riposto nella pallamano il suo principale impegno e proprio sotto la sua guida di direttore sportivo la società ha conosciuto la scalata dalla Serie A2 ai vertici della Serie A1 fino alla conquista dei sei scudetti giovanili e, negli ultimi tempi, i trionfi senior in Coppa Italia e Supercoppa. Chistè si è spento consapevole di aver contribuito pesantemente alla creazione di una macchina brillante e recentemente vincente come la Pallamano Pressano d’oggi: consapevole della sua grandezza e del rispetto riposto nella sua persona, tutta la comunità piange la perdita di un vero e proprio riferimento. Il cordoglio da parte di tutta la società è affidato alle parole dell’amico e presidente Lamberto Giongo, con cui Chistè ha formato un binomio inossidabile alla guida del club, nella lettera allegata alla notizia della scomparsa.

“Caro Giorgio,

mai e poi mai avrei pensato di dover affrontare un così triste momento; la tua scomparsa ci lascia affranti e disorientati. La tua costante presenza ci ha abituati a non mettere mai in discussione il fatto che tu potessi essere tra di noi, assieme ai tuoi ragazzi, immerso fra piccoli e grandi atleti. Quelli che oggi piangono un esempio, un padre, un allenatore, un dirigente, un accompagnatore sempre presente, sempre pronto a dare con parsimonia ma anche con grande saggezza degli utili consigli sia per quanto riguardasse il momento sportivo ma anche e soprattutto per la vita quotidiana: ogni parola sempre volta ad una crescita fisica e morale di assoluto rilievo.

Raccontare la tua vita sportiva, associativa, il tuo attaccamento alla nostra comunità richiederebbe pagine e pagine di sacrifici, di sconfitte, di vittorie, di aneddoti, di momenti felici e di qualche arrabbiatura sempre tesa al miglioramento, ad imparare dagli errori, a cercare in ogni caso il lato positivo.

Giorgio, non voglio dilungarmi oltre in quanto so benissimo non essere nella tua indole la loquacità, ma ti supplico, conoscendo la tua immensa fede, di seguirci da lassù, di aiutarci. Sostienici e guidaci affinchè non si possa deteriorare quanto da te faticosamente costruito e progettato con tanto amore giorno dopo giorno, anno dopo anno, in mezzo ai colori gialloneri che tanto hai amato.

 

A nome di tutta la Pallamano Pressano

Da parte del tuo amico Lamberto

Ciao Giorgio” 

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra