C’è German Alberino, un italo-argentino a Pressano per l’ala destra

Sarà l’italo-argentino German Alberino l’erede di Adriano Di Maggio a vestire la maglia della Pallamano Pressano Cassa di Trento nella stagione 2021/2022. Dopo l’addio della leggenda giallonera, la società del presidente Giongo si è mossa in sintonia con mister Alessandro Fusina per sostituire l’ala mancina di origini pugliesi. Dopo settimane di attenta valutazione la società trentina, esauriti i due “slot” consentiti per i giocatori non italiani con Loizos e Jansson, ha chiuso l’accordo con la promettente ala destra German Alberino, italo-argentino classe 1998 proveniente dal Manuel Dorrego Handball di Moron. Duttile e completo, il giocatore mancino sarà alla sua prima esperienza lontano dall’Argentina e vestirà la stessa maglia numero 11 che indossava il proprio predecessore. Un innesto che la società ha voluto introdurre per dare linfa al settore destro del campo, occupato da diverse stagioni dai due fuoriclasse e “senatori” Dallago e Di Maggio.

Alberino giunge in Italia con grande spirito di sacrificio e determinazione e tante caratteristiche che si adattano perfettamente al gioco giallonero impartito da mister Fusina. “È un onore per me poter giocare nel massimo campionato italiano – esordisce Alberino – A Pressano potrò continuare nel mio percorso di crescita con una posizione professionale che ho sempre desiderato.” I nonni italiani fanno di Alberino un connazionale a tutti gli effetti: ”Sarà fantastico vivere e giocare in Italia – prosegue – tornando là dove hanno avuto i natali i miei parenti. Sono pronto a mettermi al servizio della squadra e del club. Primo obiettivo? Integrarmi nel gruppo, nel campionato e nell’ambiente che mi circonda. Sono pronto a dare il massimo per migliorare innanzitutto me stesso ed anche tutti gli obiettivi di squadra!”. Con questo innesto la squadra giallonera comincia a prendere la propria forma definitiva: gli innesti di Jansson ed Alberino sostituiscono a fotocopia le partenze di Argentin e Di Maggio ed è ormai in porto la conferma in blocco dello zoccolo duro e del folto gruppo giovane, entrambi protagonisti della passata stagione.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa di Trento

Pressano d’azzurro, quattro gialloneri impegnati con le nazionali

Si tinge di giallonero l’estate azzurra della pallamano italiana giovanile. La FIGH sta sfruttando al massimo il periodo estivo per mantenere in attività le selezioni azzurre giovanili impegnate fin dallo scorso giugno sul campo del Centro Tecnico Federale di Chieti. Tanti gialloneri coinvolti anche in questo 2021 fra le file delle nazionali, sintomo di un movimento – quello di Pressano – che continua a sfornare talenti per i massimi livelli italiani della disciplina. Piatto forte dell’estate sarà l’Europeo Under 19 in Croazia (12-22 agosto), al quale la nazionale di categoria si sta preparando ormai da più di un anno: fra gli azzurrini figurano i due talenti gialloneri Nicola Fadanelli e Gabriele Sontacchi, protagonisti della stagione in Serie A1, che assieme ai compagni saranno ai nastri di partenza della massima competizione continentale. La coppia d’oro di Pressano agli ordini del DT Riccardo Trillini avrà quindi una grande chance sul miglior palcoscenico europeo.

La presenza giallonera in nazionale però non si ferma al biennio 2002-2003; altri due ragazzi in forze alla Pallamano Pressano Cassa di Trento figurano infatti fra i convocati della nazionale Under 17. Nessun impegno ufficiale per i giovani azzurri, ma una strada verso la costruzione della nazionale del futuro. Si tratta di Alessandro Lubinati e Georgi Boev, rispettivamente classe 2005 e 2004, che hanno partecipato al raduno dell’Italia U17 sempre a Chieti. Altri due tasselli di grande prestigio che completano quindi un poker di atleti trentini nelle selezioni azzurre. Anche dopo la generazione D’Antino-Mengon, la Pallamano Pressano trova quindi spazio in azzurro per i propri talenti, a testimonianza di un movimento sempre vivo e determinato a sfornare giocatori per il movimento sia giallonero che nazionale.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa di Trento