Pressano a Prato per conquistare la storica finale

Silva (Pressano) fra i difensori del MezzocoronaSessanta minuti per continuare a sognare. Dopo la vittoria nell’andata di semifinale scudetto contro i toscani dell’Ambra per 35-31, la Pallamano Pressano CR Lavis è attesa al varco: mancano pochissime ore al match che potrebbe segnare la storia di questa società, il ritorno della semifinale che vale la finalissima. Negli ultimissimi anni si è parlato tanto di storia: promozione nella massima serie, vittorie contro squadre illustri, semifinale scudetto, coppe europee; tante sono state le occasioni per gridare al risultato storico ed anche quest’anno la storia attende Pressano per la possibile prima finale scudetto. Nella passata stagione, dopo l’epica battaglia dei Quarti di Finale PlayOff contro Noci, Pressano affrontò i campionissimi del Bolzano in semifinale: in Gara-1 non ci fu storia, 33-25 per Bolzano; Gara-2, davanti alla commovente presenza dei 1200 al Palavis, fu un testa a testa vinto però ancora una volta dai biancorossi che di fatto eliminarono i gialloneri. Quest’anno situazione ben diversa: sventata la minaccia Bolzano nei PlayOff, in semifinale è arrivata l’Ambra, avversaria sicuramente più abbordabile dei Campioni d’Italia ma comunque pericolosissima. All’andata, fortunatamente, un Pressano senza il punto di riferimento Di Maggio ha messo in campo una prestazione maiuscola: dopo 25′ di equilibrio i gialloneri hanno piazzato un paio di break che sono valsi il +7 ma qualche disattenzione negli ultimi minuti ha permesso agli avversari di accorciare fino al 35-31 finale: l’attacco comunque ha funzionato, la difesa un pochino meno ma sarà sufficiente qualche dettaglio per far suonare al top l’orchestra giallonera.

Obiettivo dunque sarà ripetere la prestazione dell’andata che ha messo in difficoltà gli avversari: con qualche colpo ben assestato nei punti deboli dei toscani, Pressano può davvero conquistare la finale. Il +4 tuttavia non deve far dormire sonni tranquilli a Giongo e compagni che dovranno restare concentrati per tutto l’arco della gara per affrontare al meglio una squadra solida e capace di punire in qualsiasi momento. Nelle menti dei ragazzi guidati da Ghedin, al completo per questo match (Di Maggio escluso), c’è comunque la grande consapevolezza di avere le carte in regola per farcela. Ottavo uomo in campo sarà sicuramente il tifo giallonero: nei momenti chiave la risposta degli appassionati è sempre stata grandissima e così sarà anche per questa semifinale. Nessuno rinuncia all’appuntamento con la storia ed ecco che, oltre al super pullman organizzato ed esaurito in poche ore, molti partiranno con le proprie automobili: buona parte dei tifosi, giovani e non, raggiungeranno Prato da Piacenza dove i tanti alpini di Pressano parteciperanno questo weekend all’Adunata. Una mobilitazione massiccia che saprà sostenere i gialloneri in campo verso il sogno. Il match è in programma per oggi, sabato 11 maggio all’Estraforum di Prato con fischio d’inizio della coppia arbitrale Boscia-Pietraforte alle 18.00.

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...