L’Italia supera la Gran Bretagna al Palavis: ora la Grecia

Nazionale schierataCome da copione, l’Italia si aggiudica il terzo match di qualificazione agli europei 2016 in programma in Polonia. Nel palasport trentino del Palavis, davanti ad un’ottima cornice di pubblico, gli azzurri superano la modesta Gran Bretagna e conquistano altri due punti nel Girone B. A completare il piatto perfetto per questo evento le telecamere RAI per la diretta su RaiSport2. Il clima è carico da ambo le parti ma nonostante ciò si assiste ad un avvio lento per entrambe le squadre: gli azzurri non pungono con grinta in avanti e il risultato stenta a decollare: dall’altra parte ne approfittano i britannici che con Larsson (8 reti a fine match e miglior marcatore della partita) bucano Di Marcello; nonostante la difesa poco solida, gli italiani si portano avanti nel punteggio fino al 7-4 ma una serie catastrofica in attacco con 9 tiri ed una sola rete segnata garantisce la rimonta agli ospiti nella parte centrale del primo tempo. Con l’ala Edgar la Gran Bretagna fa 8-8 ed il pubblico di casa comincia a rumoreggiare; una volta raggiunto il pareggio poi gli ospiti passano addirittura in vantaggio sul 10-11, complice qualche errore di troppo da parte del team guidato da Dumnic. Dopo un periodo negativo tuttavia la difesa azzurra si registra e con qualche cambio l’Italia reagisce. Le parate di Di Marcello aiutano e negli ultimi 7 minuti un break lancia i padroni di casa fino al 18-13 di fine primo tempo firmato Radovcic.

Nei primissimi minuti della ripresa gli azzurri spingono: due difese vincenti lanciano due contropiedi per il primo +7 della partita con Radovcic (6 reti e top scorer azzurro). Ancora una volta però, nel momento migliore del match, gli azzurri calano vistosamente e gli ospiti con qualche gol fortunoso piazzano un break di 0-4 che porta tutto dal 20-13 al 20-17. Nelle file italiane qualcosa non funziona ma basta un leggero miglioramento della precisione in attacco per scappare nello score; se in attacco le cose migliorano tuttavia in fase difensiva gli azzurri continuano a soffrire e il break non arriva. Con qualche lampo individuale infatti la Gran Bretagna si mantiene a 3-4 reti di distacco da Skatar e compagni che non trovano il filo del discorso. Nonostante qualche inferiorità l’Italia tiene il vantaggio ma il gioco non è fluido e lo spettacolo non è dei migliori per i 700 che affollano il Palavis. Col passare dei minuti tuttavia la distanza tecnica fra le due squadre emerge e l’Italia comincia ad aumentare il gap, tornando sul +7 di inizio ripresa quando mancano 10′ al termine. La corta panchina britannica non concede grande fiato e piano piano gli ospiti crollano, subendo continuamente le iniziative di casa negli ultimissimi minuti, con l’Italia che rende più dolce la vittoria chiudendo sul 37-26. Un +11 che convince a metà: il match non è stato dei migliori per gli azzurri che ora andranno in Grecia per giocarsi il tutto per tutto (sabato a Larissa) in ottica qualificazione.

h 20:30 | Italia – Gran Bretagna 37-26 (p.t. 18-13)

Italia: Fovio, Sampaolo, Di Marcello, Vaccaro 1, Maione 5, Gaeta 5, Rubino 2, Giannoccaro 3, Carrara 2, Volpi 1, Radovcic 6, Rokvic 2, Messina 1, Turkovic 2, Skatar 5, Tokic 2. All: Franco Chionchio – Branko Dumnic

Gran Bretagna: Williams, Taharoui 1, Goodwin 1, White, Edgar 5, Satchwell, Wittlin 2, Hawkins 5, McDermott 1, Larsson 8, Lang 3, Clarke. All: William Baille

Arbitri: Erdoan Vitaku (KOS) – Arsim Vitaku (KOS)

Delegato EHF: Darko Repensek (SLO)

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...