Pressano ancora KO, al Palavis passa il Bolzano

Niente da fare per la Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis. Nella terza giornata diBolognani sopra il muro campionato, in casa contro i Campioni d’Italia del Bolzano, i gialloneri escono sconfitti per 22-28 al termine di un match segnato dal negativo secondo tempo. Una partita  che ha mostrato un Pressano diverso da quello visto a Trieste ma non abbastanza superiore per sconfiggere la squadra tricolore di Fusina, affamata di punti ed intenzionata da subito a scappare in classifica. Se nella prima frazione l’equilibrio l’aveva fatta da padrone, nella ripresa è stato un bruciante break bolzanino nei primi minuti a tagliare letteralmente le gambe a Silva e compagni, incapaci di rimontare il passivo subito contro un Bolzano sempre pronto a punire ogni errore per tutto l’arco dei 60′. È stata una battuta d’arresto significativa che relega Pressano a metà classifica: obiettivo ora risalire la china. Le partite sulla carta più impegnative sono passate e i gialloneri devono guardare al futuro per ritornare sui binari del successo. Al Palavis, Pressano e Bolzano scendono in campo davanti ad un’ottima cornice di pubblico con tante incognite sui valori che il match esprimerà: a partire a razzo sono i gialloneri, rabbiosi dopo la sconfitta di Trieste. Dopo soli 4 minuti è Pressano a schizzare in vantaggio sul 3-0 grazie ad una difesa attenta e ad un attacco abile a trovare i giusti varchi: presto però Bolzano prende le misure e con altrettanta abilità ribalta tutto, impattando sul 3-4 con il terzino italo-croato Dean Turkovic (top scorer a fine match con 11 reti) sugli scudi. Passata la frenesia dei primi minuti, i ritmi si placano ed il match avanza punto a punto, con Bolognani (5 gol e top scorer per Pressano) che scappa spesso e volentieri tra le linee ospiti bucando Jurina. Con un paio di reti agevoli sbagliate, Pressano perde il passo e Bozen tocca il primo +2 grazie ad una doppietta di Demis Radovcic. Sventato il -3, Pressano reagisce a propria volta con Walter Chistè e ancora Bolognani ed il primo tempo si chiude sull’11-11.

Equilibrio puro che viene ben presto spezzato ad inizio ripresa: dopo la rete di Dallago che garantisce il 12-11, Bolzano sale in cattedra e colpisce la squadra di casa senza pietà; la difesa giallonera non morde a sufficienza, l’attacco non produce ed ecco che il pane per i denti biancorossi è servito. Con ben cinque reti di Turkovic, Bozen piazza un bruciante break di 2-8 che compromette il match; oltre al danno poi, la beffa con qualche fischiata che colpisce nell’orgoglio Pressano. Dopo aver subito il pesante passivo, i gialloneri si ritrovano pure in doppia inferiorità a metà ripresa e recuperare è un’impresa. Sotto di sei reti, i gialloneri non riescono a costruire in attacco e, senza idee, devono sottostare alle iniziative dei Campioni d’Italia che non mollano e continuano a mantenere un vantaggio rassicurante spingendo fino alla fine. Il Palavis prova ad incitare i gialloneri a 10′ dal termine per una clamorosa rimonta ma in campo la risposta non c’è: il match avanza punto a punto, con Pircher e Kammerer che colpiscono la porta di Sampaolo fino al netto +9. Solo qualche rete nel finale, con Di Maggio di nuovo in campo per giocare, permette a Pressano di impattare sul 22-28. Finisce coi tre punti ai biancorossi e l’amara delusione per i gialloneri: ora tempo per ristabilirsi in vista del match di sabato con la Pallamano Veneta, importante per tornare a sorridere e ricominciare il cammino verso la parte alta della classifica

h 20:30 | Pressano – Bozen 22-28 (p.t. 11-11)

Pressano: Pescador, D’Antino, Miori, Chistè W. 3, Chistè D, Franceschini, Dallago 3, Bolognani 5, Sampaolo, Opalic, Da Silva, Alessandrini 3, Di Maggio 4, Giongo 4. All: Branko Dumnic

Bozen: Jurina, Andergassen, Radovcic 6, Sporcic 2, Turkovic 11, Widmann 1, Pircher 4, Innerebner 2, Kammerer 2, Kusstatscher, Klieber, Wolf, Obrist, Waldner. All: Alessandro Fusina

Arbitri: Visciani – Busalacchi

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...