Pressano a testa altissima, chiude quarto la Coppa Italia

Un quarto posto a testa altissima chiude la Final Eight di Coppa Italia della Pallamano Pressano che cede nella finale di consolazione al Cassano Magnago per 27-22. Un risultato che fa poco testo e che manda in archivio la kermesse 2020 per i colori gialloneri. Pressano si è confermata dunque fra le prime quattro squadre d’Italia ma torna in terra trentina masticando amaro per alcuni infortuni e per l’esito della semifinale che ha visto prevalere Siena. I ragazzi di Fusina si devono comunque dire soddisfatti per quanto dimostrato sul campo del Palaestra che li ha visti combattivi fino all’ultimo secondo. Scaricate tutte le energie emotive nella semifinale del sabato, i ragazzi capitanati da Giongo sono scesi in campo per il terzo e quarto posto con una formazione comprensibilmente rimaneggiata: largo spazio ai giovani, con tutto il sette di partenza rinnovato ad eccezione di Di Maggio all’ala destra. Dall’altra parte del campo ampio turnover anche per Cassano Magnago, con mister Kolec che fa riposare le bocche da fuoco: ne esce una partita vivace, piacevole e sempre equilibrata con i gialloneri avanti soltanto nel primo spicchio di gara, costretti poi ad inseguire l’avversario durante tutto il secondo tempo. Da segnalare la bella prova di Simone Facchinelli fra i pali, così come i minutaggi di Nicola Fadanelli, Gabriele Sontacchi e Marco Chistè assieme alle prestazioni offensive di Argentin e Folgheraiter. In grande spolvero, così come tutto il weekend, anche Nicola Moser che fra difesa ed attacco ha dimostrato ancora una volta il proprio apporto alla squadra. Alla fine del match abbracci fra le due squadre e la consapevolezza di poter esprimere un potenziale di grande livello. Ora per Pressano ci sarà una settimana di meritato riposo, volta a ricaricare le batterie ma la guardia dovrà restare altissima. Sabato infatti è in programma la trasferta di Conversano, contro la capolista desiderosa di riscatto dopo il bottino vuoto in Coppa. L’incognita Coronavirus però incombe sul possibile rinvio delle gare e sui relativi spostamenti della squadra all’interno della nazione. Dopo una Coppa Italia così dispendiosa, per Pressano sarà tempo di ristabilirsi con l’obiettivo di centrare i playoff scudetto e giocarsi poi tutte le carte nel mese di maggio: con 8 gare da disputare in Regular Season, il cammino verso le prime 8 della Serie A1 è ancora lungo.

Final Eight Coppa Italia – Finale 3/4 posto

Pressano – Cassano Magnago 22-27 (p.t. 10-14)
Pressano: Facchinelli, Dallago, Chistè 1, Dedovic, D’Antino 3, Di Maggio 1, Sontacchi, Fadanelli 4, Giongo, Nikocevic, Sampaolo, Alessandrini, Argentin 7, Folgheraiter 3, Moser 3. All. Fusina
Cassano Magnago: Ilic, Scisci, Fantinato 1, Moretti 5, Saitta 4, Monciardini, La Mendola 3, La Bruna 4, Cenci 3, Bassanese 1, Marzocchini, Dolic 2, Possamai 3, Dorio 1, Bortoli, Savini. All. Kolec
Arbitri: Cardone-Cardone

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis-Mezzocorona-Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...