Pressano non si ferma, battuto anche il Trieste

Con una prova brillante ed efficace la Pallamano Pressano si conferma bestia nera dellaSampaolo Valerio Pallamano Trieste (6 vittorie negli ultimi 6 incontri) superando gli stessi giuliani tra le mura amiche del Palavis. Avvio favorevole ai gialloneri che fanno valere una difesa solidissima e passano subito in vantaggio. I primi minuti tuttavia sono palcoscenico per le due difese che fanno passare poco: i padroni di casa riescono però a trovare la via del gol con le staffilate di Dallago e di un ispiratissimo Paulo Silva (10 gol e top scorer del match) e mettono subito 2-3 reti di gap; per Trieste risponde l’ala destra Sirotic che non permette a Giongo e compagni di scappare nel punteggio. A coronare una prestazione convincente c’è poi un monumentale Sampaolo che compie miracoli su miracoli tra i pali di casa e spegne le speranze di sorpasso degli alabardati, impacciati in attacco e poco precisi: sono anche infatti le tante palle perse di Trieste a lanciare Pressano sul 16-12 di fine primo tempo, con tre contropiedi ben finalizzati e alcune conclusioni dai 6 metri trasformate da parte dei gialloneri. Nella ripresa sono subito i padroni di casa a firmare il +5 ma un’inferiorità numerica fa tornare sotto Trieste che accorcia fin sul 18-16 con il mancino sloveno Nadoh: fortunatamente è solo un fuoco di paglia perchè gli ospiti subiscono a loro volta un’inferiorità a Pressano è spietato. Con Dallago sempre attivo e con i contropiedi delle due ali i locali schizzano nel punteggio, firmando un parziale di 8-1 che porta tutto sul 26-17 e indirizza il match su binari precisi.

È ancora Sampaolo a fare da protagonista: vero MVP della partita, il portiere di Chiaravalle si supera e, come accaduto in passato, chiude la porta a Trieste che resta sul -9 per 5 minuti. A 10′ dalla fine c’è spazio per Pascal D’Antino tra i gialloneri e Trieste, con una difesa 4-2 aggressiva, recupera parecchi palloni tornando sul -4 a 4′ dalla fine. L’ombra della rimonta però è spenta nuovamente da Di Maggio e per l’ennesima volta da Sampaolo che, complici i muri della difesa, favorisce il nuovo +8 lanciando tre contropiedi in successione, uno dei quali trasformato dal giovane Luca Stocchetti, in campo assieme anche al ’95 Franceschini. Una vittoria meritata, colta con una difesa ottima e un Sampaolo insuperabile: l’attacco ha poi funzionato bene e il match è filato via liscio. Pressano ipoteca così il secondo posto in classifica che significa PlayOff: con 6 giornate da giocare i gialloneri hanno 10 punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice.

h 19:00 | Pressano – Trieste 33-26 (p.t. 16-12)

Pressano: Stocchetti 1, Chisté W. 3, Chisté D, D’Antino, Di Maggio 5, Pescador, Sampaolo, Giongo 5, Opalic, Dallago 6, Cappelletti, Franceschini, Alessandrini 3, Da Silva 10. All: Fabrizio Ghedin

Trieste: Zaro, Radojkovic 1, Oveglia 1, Dapiran, Anici 3, Pernic 3, Carpanese 1, Sirotich 7, Postogna, Nadoh 5, Leone, Visintin 5. All: Giorgio Oveglia

Arbitri: Di Domenico – Fornasier

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...