Impresa del Pressano a Merano: soffertissimo 22-24

D'antino e Bolognani passaggioImpresa eroica della Pallamano Pressano CR Lavis che vince a Merano al termine di una battaglia senza precedenti, ricca di emozioni e vietata ai deboli di cuore. I gialloneri, privati di Stabellini per infortunio, partono bene, poi subiscono la rimonta dei padroni di casa e perdono anche Di Maggio per un infortunio al ginocchio sinistro che lo terrà lontano dal campo per il resto del match. Il cuore giallonero tuttavia emerge nel finale, nel momento più difficile: in una situazione critica Pressano gira la partita con Sampaolo che regala palloni all’attacco dove la premiata ditta Bolognani-Dallago (8 reti a testa e grandi protagonisti del match) favorisce la fuga giallonera ed altri tre punti che valgono il 6 su 6 in campionato ed una vetta della classifica sempre più salda. In avvio di match le due squadre partono contratte: le difese prevalgono sugli attacchi e, complice qualche pallone perso, il punteggio dice 3-3 dopo 12′ con Pressano che realizza grazie al solo Bolognani. Di qui gli ospiti di Dumnic mettono il turbo e schizzano sul 3-6 che potrebbe indirizzare il match ma Merano è squadra solida e risponde colpo su colpo, restando in scia grazie alle reti delle ali. Negli ultimi minuti della prima frazione i padroni di casa si caricano e passano a condurre sull’8-10 ma una doppietta di Chistè nel finale vale il 10-10. È proprio nel finale che Di Maggio dopo un contatto sente un forte dolore al ginocchio sinistro ed è costretto ad abbandonare la contesa: come se non bastasse Simone Mengon, schierato in mezzo alla difesa, subisce due esclusioni e si ritrova a rischio “rosso”.

Nella ripresa dunque Pressano torna in campo con le energie al lumicino e contato nei numeri ma proprio grazie a questa situazione la partita diventa spettacolare: Merano entra in campo con ottima vena, schizzando sul 15-12 in superiorità numerica grazie ad un Pressano frastornato. La partita sembra indirizzata ma i gialloneri non si scoraggiano e scatta la molla psicologica: messi al muro, Giongo e compagni reagiscono di rabbia e pareggiano sul 18-18; qui scatta la battaglia pura con la mannaia delle esclusioni fischiate dalla coppia arbitrale Zendali-Riello (7-1 contro Pressano nel solo secondo tempo!) che lasciano i trentini in inferiorità quasi continuamente e costringono gli ospiti a fare più degli straordinari. La truppa di Dumnic però non molla, dimostra carattere da vendere, si scuote e compie la grande impresa: nonostante le mille difficoltà proprio nel finale Pressano opera il sorpasso sul 20-21. Tre parate di Sampaolo che annulla Gufler dall’ala valgono poi altrettanti palloni che Dallago realizza: è tripudio giallonero, con la fuga che si concretizza e fa impazzire il pubblico trentino. Finisce 22-24 una battaglia da ricordare che, per come si è sviluppata, vale doppio alla vigilia della pausa di Ognissanti.

h 19:00 | Alperia Meran – Pressano 22-24 (p.t. 10-10)

Alperia Meran: Frey, Raffl, Carli 4, Slijpcevic, Suhonjic 3, Brantsch, Mathá, Rottensteiner, Gufler 2, Basic 3, Stricker Laurin, Stricker Lukas 6, Stecher 4, Starcevic, . All: Jurgen Prantner

Pressano: Dallago 8, Mengon M., Bolognani 8, Chistè 3, D’Antino 1, Di Maggio 1, Moser M., Mengon S., Giongo 2, Sampaolo, Bertolez, Folgheraiter 1, Pescador, Moser N. All: Branko Dumnic

Arbitri: Zendali – Riello

Ufficio Stampa Pallamano Pressano Cassa Rurale Lavis/Valle di Cembra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...